1+

0

L’accesso a Project xCloud sarà incluso in Xbox Game Pass

Tra pochi mesi Project xCloud sarà incluso nell'abbonamento Xbox Game Pass senza costi aggiuntivi. Scopri quando sarà disponibile il servizio di cloud gaming

1+

0

Consigliato da iCrewPlay

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

Nell’anno del lancio delle console di prossima generazione è in corso in contemporanea la grande espansione delle nuove piattaforme di cloud-gaming. Project xCloud è la piattaforma cloud di Xbox, attualmente in versione beta, che si affianca a Google Stadia, GeForce Now e Playstation Now e attraverso la voce del vice-presidente di Xbox ha annunciato una grossa novità che darà sicuramente del filo da torcere a tutte le sue più strette concorrenti.

Project xCloud

La piattaforma di Microsoft per giocare in streaming è stata annunciata la prima volta nell’ottobre 2018 ed è stata mostrata al mondo per la prima volta a marzo del 2019. xCloud funziona grazie a 54 centri di cloud computing di Microsoft Azure sparsi in 150 paesi e permette di giocare a titoli Xbox (attualmente ne versione beta ne sono disponibili un cinquantina) tramite il proprio device Android o Apple collegando un controller Bluetooth.

project xcloud

Il servizio è sicuramente accattivante, anche se al momento a livello tecnico appare più indietro rispetto al concorrente principale, Google Stadia. Anche se richiede una connessione minima inferiore a Stadia, al momento è supportata solo una risoluzione a 720p e chi lo ha provato afferma che sono più frequenti le interruzioni di connessione del servizio. I tempi di caricamento rispetto a Stadia sono molto più lunghi, essendo che di fatto si sta giocando su una console Xbox in streaming; tuttavia Microsoft ha annunciato che nel corso del 2021 aggiornerà i server al hardware della prossima console next-gen Xbox Series X.

project xcloud

Il punto di forza di Project xCloud è la libreria di giochi che saranno fruibili in streaming, di gran lunga più ampia della attuale libreria Stadia (sebbene anche la libreria di Stadia si stia ampliando significatamene). Al momento sono circa 50 i giochi accessibili tramite la piattaforma cloud: puoi vedere tu stesso quali sono fruibili direttamente dal sito di Project xCloud.

Project xCloud incluso in Xbox Game Pass

Tramite un post sul blog di Xbox è stato comunicato che da settembre 2020 l’accesso alla piattaforma cloud-gaming Project xCloud sarà incluso senza costi aggiuntivi all’abbonamento Xbox Game Pass Ultimate. Attualmente l’abbonamento ha un costo in Italia pari a 12,99 € al mese ed include l’accesso illimitato a più di 100 giochi di grande qualità per PC e console.

Immaginiamo che non saranno disponibili tutti i giochi del Game Pass al lancio di Project xCloud, ma tutti i giochi prodotti da Xbox Game Studios saranno giocabili in cloud dal proprio smartphone subito al day one.

Ecco quanto dichiarato da Phil Spencer, il vicepresidente della divisone Gaming di Microsoft:

Il lancio del cloud gaming all’interno dell’attuale ecosistema Xbox è un passo naturale, complementare ai progetti dell’azienda relativi alla console Xbox Series X e al PC gaming su Windows.

Aspettiamo di vedere a settembre come il servizio si aprirà ufficialmente al grande pubblico e se riuscirà a tenere il confronto tecnico con Google Stadia. Che si preferisca o meno un servizio rispetto all’altro, la concorrenza farà sicuramente bene al consumatore finale, in questo caso ai giocatori delle rispettive piattaforme. Ci aspettiamo infatti che il lancio ufficiale di Project xCloud possa permettergli di fare quel salto di qualità tecnico che ancora gli manca rispetto a Google Stadia e permetta altrettanto a Stadia di ingrandire la libreria di giochi, in modo da ridurre il gap che si renderà evidente dalla ampia libreria offerta dal Game Pass di Xbox nei prossimi mesi.

L’importanza del crossplay per Microsoft

Una ultima informazione degna di nota dalla comunicazione di Phil Spencer riguarda il crossplay. Spencer ha voluto ancor più sottolineare l’importanza che Xbox vorrà dare alla possibilità ad ogni giocatore di poter giocare insieme ad altri giocatori su ogni piattaforma e su ogni console. Ecco cosa ha dichiarato:

I giocatori non saranno obbligati a passare alla next-gen: i titoli Xbox Game Studios che arriveranno nei prossimi anni saranno giocabili sia su Xbox Series X sia su Xbox One e l’azienda continuerà a supportare il cross-play, in modo che i gamers possano divertirsi con i propri amici a prescindere dalla piattaforma o dalla generazione di console utilizzata.

Cosa comporta quando detto da Phil Spencer? Comporta che sulla piattaforma Xbox acquisterai un gioco una volta sola e potrai giocarlo tanto su Xbox One, tanto su Xbox Series X e se compatibile anche tramite Project xCloud. Questo sarà possibile tramite la tecnologia Smart Delivery, che permette appunto con un solo acquisto di poter giocare su diverse generazioni di console, senza costi aggiuntivi.

Continua a seguirci per le prossime informazioni su Project xCloud, Google Stadia e ogni prossima piattaforma di cloud-gaming.

Cosa ne pensi di Project xCloud? Hai mai provato il servizio di Microsoft? Facci sapere la tua opinione con un commento qui sotto!

Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
0
in iCrewPlay diamo spazio al tuo pensiero! Commenta!x
()
x