vaiolo delle scimmie

Vaiolo delle scimmie: OMS dichiara emergenza internazionale

Dopo che il gruppo di esperti non è riuscito a raggiungere il consenso, l'OMS ha dichiarato il vaiolo delle scimmie emergenza mondiale

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha dichiarato oggi la diffusione globale del vaiolo delle scimmie un’emergenza sanitaria pubblica di rilevanza internazionale (PHEIC), anche se uno speciale comitato consultivo ha nuovamente rifiutato di raccomandare l’azione. Questa è la prima volta da quando è stato creato il sistema PHEIC nel 2005 che l’agenzia ha fatto una tale dichiarazione senza l’approvazione del panel.

“Questo è un processo decisionale importante e senza precedenti da parte del direttore generale”, afferma Clare Wenham, esperta di salute globale presso la London School of Economics che ha studiato la storia dei PHEIC.

Il comitato di emergenza dell’OMS, che si è riunito il 21 luglio, non ha raggiunto un consenso sull’opportunità di dichiarare PHEIC il nascente focolaio di vaiolo delle scimmie in più di 70 paesi; con una maggioranza ristretta di voto contrario. Ma Tedros Adhanom Ghebreyesus, direttore generale dell’OMS, ha invocato un PHEIC in una conferenza stampa questo pomeriggio a Ginevra.

“Abbiamo un focolaio che si è diffuso rapidamente in tutto il mondo, attraverso nuove modalità di trasmissione, di cui capiamo troppo poco e che soddisfa i criteri del regolamento sanitario internazionale”, ha affermato.

“Sono contento che il direttore dell’OMS abbia preso la decisione di dichiarare MPXV una PHEIC nonostante l’incapacità del comitato consultivo di raggiungere un consenso”, ha scritto a ScienceInsider Boghuma Titanji, virologo della Emory University che lavora in una clinica di salute sessuale. “È la cosa giusta da fare in questo momento ed era la cosa giusta da fare un mese fa: molti di noi erano frustrati dal ritardo”.

Il comitato ha raccomandato per la prima volta di non dichiarare una PHEIC a giugno, una mossa che è stata ampiamente criticata da epidemiologi ed esperti di salute globale ma che l’OMS ha accettato. Tedros ha riconvocato il gruppo questa settimana e gli ha chiesto di riconsiderare la domanda, cosa che ha fatto in una riunione di 7 ore. Alla fine, nove membri erano contrari a dichiarare una PHEIC e sei a favore, ha affermato Tedros in conferenza stampa.

“Trovo questo sconcertante”, afferma Lawrence Gostin, specializzato in politiche sanitarie globali presso il Georgetown University Law Center. Dice che è “cristallino” l’epidemia di vaiolo delle scimmie soddisfa tutti i criteri per una PHEIC delineati nei regolamenti sanitari internazionali che disciplinano i membri dell’OMS, compreso il rischio di diffusione ad altri paesi e la necessità di un coordinamento internazionale.

Inoltre, “la finestra per il contenimento del vaiolo delle scimmie al di fuori delle aree endemiche dell’Africa centrale e occidentale si sta rapidamente chiudendo, se non è già chiusa”, afferma Gostin. La riunione del giovedì del gruppo di esperti è stata seguita da scambi tesi via e-mail e sms tra i partecipanti.

Vaiolo delle scimmie e questioni omofobiche

vaiolo delle scimmie

Tra le obiezioni a una PHEIC sollevate dai membri del comitato c’era che la malattia aveva finora causato pochi decessi e non si stava diffondendo nella popolazione generale, insieme ai timori che una PHEIC potesse portare a un’ulteriore stigmatizzazione degli uomini che hanno rapporti sessuali con uomini (MSM), il gruppo maggiormente colpito.

Molti sostenitori dei diritti dei gay e della salute sessuale negli MSM hanno sostenuto una PHEIC, tuttavia, per aumentare la consapevolezza e proteggere le persone più vulnerabili, come hanno notato alcuni membri del comitato.

“Anche se stanno dichiarando un’emergenza sanitaria pubblica di interesse internazionale, per il momento si tratta di un focolaio concentrato tra gli uomini che hanno rapporti sessuali con uomini, in particolare quelli con più partner sessuali”, ha detto Tedros. “Ciò significa che questo è un focolaio che può essere fermato con le giuste strategie nei gruppi giusti”.

Coloro che sono favorevoli alla dichiarazione di una PHEIC hanno anche citato il numero crescente di casi di vaiolo delle scimmie, più di 15.000 finora, e i paesi colpiti, e hanno notato che probabilmente molti casi mancano ancora. Hanno anche sottolineato il rischio che il virus si stabilisca permanentemente nella popolazione umana globale. Infatti, proprio ieri i Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie hanno notato che due bambini negli Stati Uniti avevano la malattia.

Fonti che hanno familiarità con le deliberazioni del comitato hanno affermato che i voti per un PHEIC sono stati guidati da coloro che hanno esperienza nel vaiolo delle scimmie e nella salute LGBT e quelli contrari da voci più generaliste sulla salute globale.

Un PHEIC conferisce all’OMS alcuni poteri aggiuntivi ed è il campanello d’allarme più forte che l’organizzazione possa suonare. “Dichiarare una PHEIC fa sì che i governi e il pubblico globale si mettano a sedere e se ne accorgano”, afferma Gostin. “Aumenta la posta in gioco politica per i leader di governo e aumenta il livello di responsabilità affinché agiscano”.

Da quando lo strumento è stato creato come parte dei regolamenti sanitari internazionali nel 2005, un PHEIC è stato dichiarato sei volte: per focolai di influenza H1N1, poliomielite, Zika, COVID-19 e due volte per focolai di Ebola. I PHEIC per COVID-19 e poliomielite sono in corso.

Il fatto che il comitato non sia stato d’accordo sulla dichiarazione di una PHEIC anche se i criteri legali per una PHEIC sono stati chiaramente soddisfatti mostra quanto il processo funzioni in modo incoerente, afferma Wenham. “Questo è un problema,” lei dice. “Affinché abbia il potere che vogliamo che abbia, per essere il chiaro invito al governo a fare qualcosa, i governi devono avere fiducia che il processo sia lo stesso ogni volta”.

Che en pensi di questa emergenza del vaiolo delle scimmie? Facci sapere nei commenti!

Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
0
in iCrewPlay diamo spazio al tuo pensiero! Commenta!x
()
x
Condividi su facebook
CONDIVIDI