Samsung 21 FE

Samsung, esce il brevetto per display con refresh rate variabile

Ottima idea!

Samsung è un’azienda che sta puntando sempre di più nel reparto mobile, sempre pronta a rivoluzionare il mercato stando al passo delle nuove e scintillante tecnologie che il mondo ha da offrire.

Oggi siamo qui per parlarti di un brevetto davvero interessante che mira a rilanciare il concetto di refresh rate sugli smartphone. Se sei curioso di sapere che grandi sorprese sta organizzando per te l’azienda rimani con noi e di certo non ne rimarrai deluso!

Samsung

Samsung, ecco il brevetto per display con refresh rate variabile

Al giorno d’oggi utilizzare un telefono con una frequenza d’aggiornamento elevata è una gioia per gli occhi, peccato però che allo stesso tempo è una condanna per la batteria, quindi molto spesso gli utenti si ritrovano costretti a ridurre il refresh rate e salvaguardare il loro terminale.

Da questa semplice verità Samsung ha pensato al refresh rate variabile. L’idea di base è molto semplice. Perché aggiornare tutto il display 120 volte al secondo quando puoi farlo solo nelle parti interessate? Immagina per esempio di avere un’immagine grande quanto metà schermo.

L’altra metà non ha senso aggiornarla così tante volte. Insomma, un concetto tanto semplice da descrivere quanto difficile da implementare, di seguito ti lasciamo un immagine esplicativa:

Samsung

Chiariamoci, parlarne è semplice ma ci sono un sacco di sfide ingegneristiche da superare, a cominciare dal capire come suddividere lo schermo in zone. Sicuramente in futuro ne riparleremo, ma per ora non ci rimane che darti appuntamento al prossimo articolo!

Tu cosa ne pensi? Faccelo sapere nei commenti!

Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
0
in iCrewPlay diamo spazio al tuo pensiero! Commenta!x
()
x
Condividi su facebook
CONDIVIDI