Meliconi Safe Pods 5.1

Meliconi MySound SAFE PODS 5.1, la nostra prova

Abbiamo messo alla prova quest'alternativa economica alle AirPods di Apple by Meliconi

Naviga tra i contenuti

Al giorno d’oggi è davvero difficile orientarsi tra tutti i prodotti “clone” dell’ormai mitico design datato 2016 delle Airpods di Apple: a far luce in questo mare di cinesate, spesso di dubbia qualità, ci pensa la bolognese Meliconi con Safe Pods 5.1, un paio di cuffie true wireless appartenente alla linea MySound che unisce ad un design in stile Airpods alcuni accessori che storicamente caratterizzano il brand – anche tu hai pensato alla pubblicità del telecomando che rimbalza appena abbiamo nominato Meliconi, vero? – il tutto ad un prezzo ragionevole.

Senza indugi, andiamo a scoprire cos’hanno da offrici queste SafePods 5.1, partendo dal design e la qualità costruttiva generale.

Safe Pods 5.1: design, materiali e qualità costruttiva

Meliconi Safe Pods 5.1

A primo impatto le cuffie si presentano bene: la custodia di ricarica ricorda per le forme stondate quella di Airpods, è abbastanza compatta e si tiene facilmente in tasca senza scomodità di sorta anche se il touch and feel generale non stupisce, allineandosi di fatto al prezzo non troppo alto di queste cuffie TWS. Per quanto riguarda il design, ho trovato carina la scelta di utilizzare una plastica trasparente sul coperchio del case di ricarica, utile a vedere i led posti all’interno delle cuffie stesse per capire se le cuffie sono cariche o meno.

Meliconi Safe Pods 5.1
A sinistra la custodia di ricarica di Safe Pods 5.1, a destra quella di Airpods

La cerniera è senza ombra di dubbio la parte più fragile di tutto il prodotto: sebbene la chiusura infatti sia magnetica e dunque precisa, senza intoppi, quando si alza il coperchio la sensazione è di scarsa qualità.

Gli auricolari sono leggeri e di buona fattura, con dimensioni non troppo grandi che all’orecchio non disturbano e anzi, per mia personale esperienza, sono più stabili in movimento rispetto ad Airpods a causa delle dimensioni leggermente più generose: forse non vincerebbero ad un concorso di bellezza, ma in generale li trovo talmente simili agli originali che, agli occhi di tanti, potrebbero essere tranquillamente scambiati per auricolari ben più costosi.

Safe Pods 5.1 vs AirPods
A sinistra Meliconi Safe Pods 5.1 (49€), a destra Apple Airpods di seconda generazione (129€)

Safe Pods 5.1: qualità audio, connettività e funzionalità

La qualità audio mi ha stupito positivamente: l’immagine stereofonica è abbastanza ampia, dunque l’ascolto risulta coinvolgente con strumenti discretamente separati e distinguibili, caratteristica tipica di questo stile di auricolare “aperto” e non in ear e che compensa per la mancanza di calore e potenza sulle medio basse.

Non si tratta per questa ragione di cuffie particolarmente adatte agli amanti dei bassi spinti, che sicuramente troveranno maggior soddisfazione da auricolari che si inseriscono nell’orecchio e vanno a sigillare completamente il canale uditivo amplificando le basse, tuttavia, grazie ad un buon bilanciamento tra le frequenze caratterizzato da alti non eccessivamente sibilanti o taglienti, trovo siano cuffie perfette per l’utilizzo quotidiano e che permettono un ascolto comodo anche per lunghi periodi di tempo senza affaticamenti.

Sebbene dunque consideri le cuffie in ear superiori a livello di resa sonora rispetto a questo tipo di stile, sono convinto che per molti utenti l’ascolto su questi auricolari possa essere soddisfacente.

Inoltre, la comodità d’ascolto è direttamente proporzionale alla comodità di utilizzo: se posso infatti sopportare le mie fidate Galaxy Buds al massimo 2 o 3 ore di fila prima di provare un certo fastidio a causa del design in ear, con cuffie simil Airpods non intrusive come queste Safe Pods 5.1 non ho provato alcun fastidio nemmeno indossandole da inizio giornata fino a sera.

Meliconi Safe Pods 5.1

Punto di forza di queste cuffie è la presenza di un chip dotato di Bluetooth 5.1, che dovrebbe garantire un miglioramento in fatto di velocità di connessione con lo smartphone rispetto al classico Bluetooth 5.0: durante i miei test tuttavia non ho trovato questi auricolari particolarmente fulminei nella connessione e sicuramente non ai livelli di AirPods o Galaxy Buds (2/3 secondi), anche se la velocità è più che soddisfacente (circa 6 secondi) se considerata la fascia di prezzo.

La forza e la portata della connessione invece sono davvero da top di gamma, mai una disconnessione, nemmeno camminando per la casa con il cellulare ad oltre un piano di distanza.

Discreta anche la perfomance nelle telefonate: l’interlocutore si sente e ci sente bene, con qualche difficoltà in movimento e in presenza di forti rumori di fondo a causa della presenza di un singolo microfono posto sulla parte laterale dell’auricolare.

Meliconi Safe Pods 5.1

A differenza di cuffie più costose che presentano superfici touch, Meliconi ha optato per un classico tasto multifunzione disposto sul lato degli auricolari: questa scelta, unita ad un tasto abbastanza rigido, fa si che risulti quasi impossibile agire sul tasto senza schiacciare le Safe Pods 5.1 all’interno dell’orecchio.

È necessario per questa ragione risistemare ogni volta le cuffie ad ogni pressione, il che rende l’utilizzo dei tasti laterali scomodo e spesso fastidioso.

Le funzioni di questi tasti sono fisse e non è possibile modificarle data l’assenza di un’applicazione dedicata, ma c’è tutto ciò che serve – tranne forse il volume -:

  • Pause/Play: tap durante la riproduzione/pausa di un brano
  • Rispondere/Interrompere chiamata: tap per rispondere e per interrompere
  • Rifiutare chiamata: premere e mantenere per 2 secondi
  • Cambiare brano: premere e mantenere per 2 secondi l’auricolare destro (traccia successiva) o sinistro (traccia precedente)
  • Assistente vocale: doppio tap per richiamare Siri o Google Assistant

È infine possibile spegnere singolarmente gli auricolari tenendo premuto per 3 secondi il tasto multifunzione.

Per monitorare il livello di carica della batteria e lo stato della connessione durante la fase di pairing, i Safe Pods 5.1 sono dotati di LED interni alle cuffie di colore giallo e arancio, che seppur un pochettino pacchiani, fanno capire al volo se le cuffie sono o meno in carica; anche la base inoltre è dotata di un indicatore LED bianco che lampeggia se la batteria di questa si trova sotto il 25% della carica, mentre resta fisso sopra a questa percentuale.

Safe Pods 5.1: batteria, accessori e prezzo

La durata della batteria di Sound Safe 5.1 è nella media: si parla di circa 3 ore di ascolto con una carica sugli auricolari e 5 ricariche aggiuntive all’interno della scatola di ricarica, per un totale di circa 15 ore di riproduzione, che dovrebbero essere più che sufficienti per la maggior parte degli utenti.

Come da tradizione Meliconi, non può mancare incluso nella confezione un guscio in silicone per proteggere la base di ricarica degli auricolari: non sono mai stato un fan di questo tipo di cover perché rende difficile mettere in tasca il case, ma potrebbe essere utile se le cuffie vengono utilizzate da bambini o studenti poco attenti a dove ripongono queste cuffie.

Meliconi Safe Pods 5.1

In effetti, l’idea del brand è di utilizzare la cover in silicone assieme ad un moschettone, anch’esso incluso, che permette di agganciare l’astuccio un po’ ovunque in modo da massimizzare la portabilità delle cuffie.

A mio parere però, è molto più comodo e sicuro mettere semplicemente le cuffie in tasca.

L’unico accessorio che ho trovato veramente utile è il comodo laccio in silicone che permette di agganciare le Safe Pods 5.1 tra loro: questo gadget consente a tutti coloro che hanno intenzione di correre o fare sport mentre indossano le cuffie di riporle al collo quando necessario, in modo da non dover portare sempre con se la custodia di ricarica quando si esce.

Meliconi Safe Pods 5.1

Infine, il prezzo: le cuffie Meliconi MySound Safe Pods 5.1 possono essere acquistate su Amazona questo link – ad un prezzo che varia tra i 35 e i 40 euro, oppure dal sito ufficiale a 49,99 euro.

Gli auricolari Safe Pods 5.1 di Meliconi offrono un’ottimo rapporto qualità prezzo: sebbene infatti la qualità generale percepita del prodotto non sia premium e alcune scelte, come quella di utilizzare dei tasti multifunzione così rigidi, la ricarica tramite micro-USB e dei LED non proprio eleganti facciano storcere un pochettino il naso, è bene ricordarsi che ci troviamo di fronte ad un prodotto economico che suona bene, si connette velocemente e non ha nessun problema a mantenere la connessione anche allontanandosi dallo smartphone. Insomma, Safe Pods 5.1 non fa proprio tutto bene, ma fa bene ciò che conta davvero nell’uso quotidiano ed è dunque promosso a pieni voti.
0
Su 10
Sottoscrivi
Notificami
guest
8 Commenti
più votati
più nuovi più vecchi
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
Enrico

Prodotto interessante, carina l’inclusione di accessori che altri fanno pagare a parte. Peccato il tasto fisico piuttosto scomodo.

Federica

Appena acquistate. Sapete dirmi se è normale che si senta la musica esclusivamente su uno solo dei due auricolari? C’è forte interferenza, in particolare, con l’auricolare sx e non riesco ad ascoltare la musica. Attendo riscontri

Federica

Grazie mille per il riscontro! Sfortunatamente continuo a non sentire nulla dell’auricolare sinistro, probabilmente saranno difettosi

Dario

Anche io ho lo stesso problema , hai risolto? Se si, come?

Sergio

non riesco a capire come si alza/abbassa il volume dall’auricolare….

Francesca

Buon prodotto, ma il volume è bassino

8
0
in iCrewPlay diamo spazio al tuo pensiero! Commenta!x
()
x
Condividi su facebook
CONDIVIDI