kamira

Kamira: non è una moka e fa il caffè come un espresso

Un prodotto tutto italiano fatto con materiali di qualità e con risultati eccellenti. Se sei un amante del caffè potrebbe essere il prodotto che cercavi

Naviga tra i contenuti

La tazzina di caffè è simbolo dell’italianità: piacere, convivialità, relax, energia. E’ un rituale della mattina per molti di noi, che facciamo fatica ad iniziare la giornata senza un buon caffè, a casa o al bar. In passato ti abbiamo già presentato una macchina espresso di casa Cecotec, Power Espresso Barista Cream, in grado di utilizzare sia il caffè macinato che quello in grani da macinare al momento. Oggi invece ti parliamo di un prodotto completamente italiano, che si utilizza come una moka ma con il risultato di un caffè espresso.

Come recita la presentazione dell’azienda che produce Kamira, il prodotto nasce da una semplice domanda: perché, sul fornello di casa, non è possibile preparare un buon caffè? Se ci viene data la possibilità di scegliere tra un caffè espresso e un caffè fatto con la moka, la maggior parte di noi sceglierà il primo: per la rapidità di preparazione, per il gusto intenso del prodotto e, ammettiamolo, per quella fantastica cremina che dà un aspetto invitante al prodotto.

Kamira risponde a questa necessità, e possiamo garantirlo personalmente. Ecco spiegato il motivo in questa recensione.

Kamira, la confezione

All’interno della confezione, una bella scatola rettangolare, troviamo il corpo della macchina e due braccetti per l’erogazione, uno per un caffè e uno per due.

kamira
Ecco tutto quello che serve per un buon caffè: Kamira, i braccetti per l’erogazione e la tua miscela preferita!

Non vi sono altri pezzi né la necessità di montare alcunché: aperta la confezione Kamira è pronta per essere utilizzata. Costruita interamente in acciaio inox, con un’impugnatura atermica curva per non scottarsi e maneggiarla agevolmente, all’interno non ci sono meccanismi, valvole o guarnizioni, caratteristica che impedisce l’usura e fa sì che il prodotto abbia una lunghissima durata. Questo anche perché ogni singolo pezzo (valvola di sicurezza, braccetti, persino la leva di blocco della caldaia) è acquistabile separatamente se dovesse accidentalmente danneggiarsi. Il braccetto si aggancia al corpo centrale sia da destra che da sinistra, per renderne comodo l’uso anche a chi usa prevalentemente la mano sinistra. Un plauso particolare all’azienda che, in un mondo costruito per i destrorsi, ha pensato anche ai mancini.

Le dimensioni ridotte inoltre, 21 cm di altezza e 14 di larghezza nel punto massimo, la rendono facilmente trasportabile, caratteristica che personalmente ho trovato molto comoda. Anche il peso ridotto, circa 1,3 kg, rendono Kamira perfetta per essere utilizzata in qualsiasi luogo e non solo a casa. Pensa alla comodità di portare la tua macchina del caffè in vacanza, in campeggio o all’estero, dove è difficile trovare un bar che soddisfi la nostra abitudine al caffè espresso. Kamira infatti per essere utilizzata necessita solamente di una fonte di calore.

La preparazione è anche molto rapida se paragonata a quella di una moka, poichè sono sufficienti 60 secondi prima che il prodotto venga erogato, che scendono a 30 se Kamira è già calda.

Potrai capire da questa descrizione come stiamo parlando di un prodotto maneggevole e trasportabile al pari di una moka ma con una facilità d’uso e velocità di preparazione al pari di una macchina per l’espresso. Potrei aggiungere che anche il risultato è al pari di un caffè espresso, ma te ne parlerò meglio in un prossimo paragrafo.

Difficile da utilizzare? Per niente!

Appena ho visto il libretto delle istruzioni allegato alla confezione ho pensato che l’utilizzo di Kamira fosse un po’ più complesso di quanto mi aspettassi, ma sbagliavo di nuovo! Ci sono sì alcuni passaggi obbligati, ma una volta capito il meccanismo sono rapidi e semplici.

kamira Riempi il braccetto (da uno o due caffè) con la miscela che preferisci. Io lo inserisco nel contenitore riempiendolo e poi sbattendo leggermente faccio uscire il prodotto in eccesso.
kamira Con la leva in posizione orizzontale, riempi il serbatoio con l’acqua necessaria: fino a metà per un caffè, completamente per due. La leva in posizione orizzontale chiude l’accesso alla caldaia per cui l’acqua non può defluire e rimane nel serbatoio.
kamira Abbassando la leva si apre l’accesso alla caldaia, facendo defluire l’acqua. Se dovessero essersi formate delle bolle d’aria che impediscono il corretto deflusso, è sufficiente inclinare il corpo centrale a destra e sinistra finchè non sarà sceso tutto il liquido.

In pratica il serbatoio serve come una sorta di misuratore della quantità di acqua. Se ti piace un caffè più lungo o più corto con il tempo capirai la misura corretta per i tuoi gusti personali.

kamira A questo punto siamo pronti a fare il caffè. La leva va rimessa in posizione orizzontale poichè in questo modo chiude la caldaia e permette all’acqua di andare in pressione.

Ti consiglio di mettere già la tazzina in posizione poichè l’uscita del caffè è davvero veloce, ci mette pochi secondi.

Una volta uscito il prodotto puoi spegnere il gas e rimettere la leva in posizione verticale per far sfiatare la caldaia. Se vuoi imparare dai miei errori, non togliere mai il braccetto prima di aver sfiatato la caldaia o con la pressione residua ti ritroverai caffè sparso per tutta casa!

Kamira non fa solo un buon caffè, lo fa ottimo!

Ti sembra un titolo esagerato? Non lo è, e ti parlo da grande amante del caffè! Quello che fa Kamira è assolutamente un ottimo prodotto. Non posso certo attraverso questa recensione fartene provare il gusto, ma spero che queste immagini rendano l’idea in modo sufficiente.

Kamira

Ebbene sì, sono un’amante dei caffè molto corti, ma se ti piace un pochino più lungo non c’è nessun problema. Sei tu a scegliere la quantità preferita.

Kamira

Kamira fa per me? Pro e contro del prodotto

Personalmente valuto il prodotto in maniera estremamente positiva, ma ognuno di noi è diverso per cui ti elencherò quelli che per me sono pregi e difetti del prodotto, in modo che possa fare anche tu la tua personale valutazione.

La cosa più importante che vale un punteggio alto in questa recensione è il caffè, che esce veloce, cremoso e dal sapore corposo come quello del bar. E’ un vero espresso, ma fatto sul fornello di casa in pochissimo tempo. Inoltre le tazzine, come puoi vedere dalle immagini, si appoggiano direttamente sulla caldaia, per cui si scaldano e contribuiscono a mantenere alta la temperatura del caffè. Un piccolo trucco che ho imparato, per un prodotto ancora più sfizioso, è mettere una goccia di latte sul fondo della tazza, che si scalda mentre scende il caffè per un ottimo macchiato.

kamira
Uno strato di latte, uno di caffè e la crema a coprire il tutto. Sii sincero, non ti fa gola?

Il risparmio è sicuramente un punto a favore di Kamira, soprattutto se sei abituato a usare capsule o cialde. Sul sito ufficiale c’è un interessante calcolatore che mostra quanto risparmi rispetto all’uso di cialde o capsule e sono rimasta un po’ allibita scoprendo che avrei speso oltre 900 euro in un anno con la mia media di 5 caffè al giorno. Con lo stesso numero di caffè e Kamira il costo scende a 127 euro. Se invece usi già la miscela sappi che potrai utilizzare sempre la tua miscela preferita, indipendentemente dalla macinatura, che invece in alcune macchine espresso mi ha dato problemi se a grana troppo grossa.

Kamira si può utilizzare su qualunque fonte di calore: dal gas all’induzione, dalla vetroceramica alla piastra elettrica. Come ti dicevo all’inizio il peso moderato e le dimensioni ridotte ti permettono anche di portarla con te in vacanza, perché può essere utilizzata anche direttamente sul fornello del campeggio o sulla brace.

Una volta utilizzata è facile da pulire, poichè il caffè sporca unicamente il braccetto o la base se qualche goccia cade fuori dalle tazzine, mentre per tutto il resto passa unicamente acqua. L’ho utilizzata quotidianamente per quasi tre mesi e non ha mai avuto problemi di calcare, pur essendo molto dura l’acqua di casa.

Un piccolo accenno a quelli che sono i lati negativi va fatto, come la dimensione delle tazze. L’erogatore del caffè è piuttosto basso per cui si riescono ad inserire solo tazzine di una certa dimensione. Come puoi vedere dalle immagini di questa recensione le tazzine di vetro che uso io ci entrano a pelo, mentre non ci sono problemi con le tazzine da caffè di misura standard. Se vuoi mettere il caffè direttamente in una tazza per fare un cappuccino, non deve essere una tazza molto grande o devi tenerla inclinata.

Per qualcuno potrebbe anche essere fastidioso il fatto che la tazzina sia bollente, tanto da dover fare attenzione a maneggiarla appena uscito tutto il caffè. Se invece come me ritieni il calore un valore aggiunto al piacere del caffè, allora Kamira è quasi esente da difetti.

Quanto costa Kamira?

Nel momento in cui sto scrivendo Kamira è acquistabile dal sito ufficiale al prezzo di €59,90 inclusa la spedizione. Sono poi venduti a parte tutti i pezzi smontabili che si potrebbero danneggiare nel tempo: una sicurezza nel reperire tutti i ricambi che prolunga praticamente all’infinito la durata del prodotto.

Un voto alto assolutamente meritato quello di questa macchina per il caffè. La qualità del prodotto finale è eccellente, con il vantaggio di poterla utilizzare praticamente ovunque: se hai una fonte di calore (dalla piastra elettrica alla brace del caminetto passando per il fornello del campeggio), una miscela e un po’ d’acqua puoi gustare un caffè espresso ovunque tu sia. Il prezzo assolutamente in linea la rende un must have per gli amanti del caffè.
0
Su 10
Sottoscrivi
Notificami
guest
1 Comment
più votati
più nuovi più vecchi
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
Gianluca
Voto iCrewers :
     

Arrivata e già pronta all’uso mi sembra esagerato! Mai accennato allo spurgo da fare specialmente se nuova, io ne ho fatti 5 di fila fin quando ho visto polvere ferrosa nell’acqua. Poi mi sono ritrovato 6 ospiti a pranzo, quindi avendo solo il braccio da 1 caffè sono andato un po’ di fretta, ma nell’aprire la valvola di fretta per interrompere l’erogazione mi sono quasi ustionato una mano. Poi perché affermare assenza di valvole e guarnizioni!? In tutte le cose che hanno a che fare con pressione ci sono guarnizioni e valvole di sicurezza. Quindi ci sono, e si possono… Leggi il resto »

1
0
in iCrewPlay diamo spazio al tuo pensiero! Commenta!x
()
x
Condividi su facebook
CONDIVIDI