Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email

ASUS Z490 Prime: schede madri per Intel Comet Lake-S

AMD è in difficoltà o riuscirà comunque a rimanere la numero uno?

ASUS Z490 Prime
ASUS Z490 Prime

Hai trovato l’articolo interessante? Hai qualche dubbio? Facci sapere la tua qui sotto nei commenti.

ASUS recentemente ha pubblicato le foto della sua prossima serie ASUS Z490 Prime, tuttavia ciò sembra essere di natura accidentale, in quanto la pagina del prodotto è chiaramente quella dell’attuale serie di schede madri Z390 PRIME, il sito sembra mostrare riferimenti alla serie H470, mentre invece l’immagine mostra chiaramente la ASUS Z490 Prime.

Anche se le immagini mostrano chiaramente la scheda madre decorata con il marchio ASUS Z490-A Prime e Z490-P, le specifiche tecniche e tutto il testo appartengono ancora al vecchio modello, tuttavia possiamo ancora imparare alcune cose dalla pubblicazione sulle nuove schede madri Z490.

L’ASUS Z490-P Prime è una scheda madre standard con fattore di forma ATX destinata a sistemi a basso budget, monta tuttavia due slot PCle x16 e quattro slot x16. Queste schede madri spesso mancano di VRM sovradimensionati, funzionalità RGB o coperture massicce sopra le parentesi I/O, inoltre questa scheda madre rappresenta il design più elementare dell’azienda.

L’ASUS Z490-A Prime invece ha un design premium con staffa I/O preinstallata, copertura massiccia e scudi per almeno due unità M.2, inoltre questo modello ha tre slot PCIe x16 e tre PCIe x1.

Nessuna delle due schede madri, tuttavia, ha adattatori WiFi integrati ed entrambi sembrano avere solo una porta Ethernet.

ASUS Z490 Prime, analizziamole al dettaglio

Fino a qualche giorno fa non avevamo idea di quando Intel avrebbe rilasciato le CPU Comet Lake-S, tuttavia ora sappiamo che il lancio è vicino viste le informazioni che stanno iniziando a trapelare sulle schede madri. Ovviamente per tutto ciò bisogna ringraziare il famoso detective hardware @Momomo_us, che per primo ha trovato la “falla” nella pagina ufficiale di ASUS.

ASUS Z490 Prime

Nonostante il testo sul sito si riferisca alla versione precedente, puoi certamente notare che, stranamente, le parti di riferimento sull’immagine dell’ASUS Z490 Prime, sono correttamente selezionate, stesso discorso per quanto riguarda il diagramma esplicativo di ogni componente.

ASUS Z490 Prime

Come ti ho già detto le informazioni sono confuse, ma una cosa che viene spontaneo pensare è che la pagina sull’ASUS Z490 Prime sia in una sorta di aggiornamento live; preso da questo dubbio sono andato a vedere se c’era qualcun altro che la pensava allo stesso modo ed ho trovato qualche riscontro positivo al riguardo. Detto ciò terremo d’occhio il sito della compagnia e, nel caso di aggiornamenti sull’ASUS Z490 Prime, li troverai in futuro su questa pagina.

Tornando ad Intel, per quanto riguarda il Comet Lake-S, le voci indicano un massimo di 10 CPU Core in un nuovo socket LGA1200, con l’i9-10900K che mostra prestazioni dichiarate del 30% superiori rispetto all’attuale range-topper, l’Intel Core i9-9900K. Nonostante sia abbastanza irritato dal bisogno di dover ancora avere un’altra scheda madre, nuova, per una piattaforma CPU che è potenzialmente già obsoleta al momento del lancio, possiamo consolarci sapendo che i nostri vecchi dispositivi di raffreddamento della CPU probabilmente si adatteranno perfettamente al LGA1200.

La speranza è che Intel possa finalmente raggiungere AMD con i suoi processori di decima generazione e aggiungere il pieno supporto per PCI-Express 4.0, cosa che purtroppo non è tra i dati di questa scheda madre. Ciò non sorprende tanto, in quanto, già a gennaio, si sapeva che Intel avrebbe deciso di annullare i piani per il supporto PCIe 4.0 su Comet Lake.

Nel frattempo, son sicuro che AMD si rimboccherà le maniche e chissà, magari avrà anche lei un asso nella manica da giocare al momento opportuno.

Commenti recenti

Commenta qui...

Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
0