Anker 633 wireless charger

Caricabatterie wireless magnetico Anker: la nostra recensione del modello 633 (MagGo)

Sapere sempre dove appoggiare l'iphone... con carica annessa!

Naviga tra i contenuti

Quante volte appoggi il telefono nel primo posto che capita, passando poi diversi minuti a cercarlo per casa? E se la base di appoggio fosse anche un caricabatterie wireless per il tuo iPhone? In pochissime parole ti ho descritto il prodotto oggetto di questa recensione, ovvero l’Anker 633 Magnetic Wireless Charger, acquistabile su Amazon a 109,99 euro. Abbiamo già avuto modo di trattare prodotti Anker, come il Soundcore Life Q35, ma in questo caso è un prodotto che vale l’acquisto? Sì, ed ora ti spiego perchè.

Anker 633 Magnetic Wireless Charger: la confezione

All’interno della confezione troviamo la base di ricarica wireless (5.000 mAh) e il caricatore portatile, l’adattatore da 25W, un cavo USB-C lungo 1,5 metri e un libretto con alcune informazioni. Il caricabatteria è compatibile solamente con i modelli iPhone 12/13 e con gli AirPods 2 e gli AirPods Pro .

Anker 633 wireless charger
Il contenuto della confezione

Il caricatore portatile è in effetti quello che maggiormente differenzia questo prodotto dai molti altri simili che si trovano in commercio, poichè può essere utilizzato separatamente dalla base: agganciato tramite calamita al tuo iPhone continuerà a caricarlo mentre sei in giro. In pratica questa caratteristica fa del MagGo 633 un prodotto che si divide in quattro: un supporto, come dicevo nell’introduzione, su cui appoggiare in sicurezza il telefono, un caricabatteria wireless, un caricabatterie portatile e un caricabatteria anche per i tuoi AirPods, che possono essere comodamente appoggiati sulla base.

Anker 633 Magnetic Wireless Charger: la nostra prova

Come ti ho detto prima, non si tratta di un unico prodotto, ma di quattro dispositivi in uno, per cui necessariamente l’analisi delle sue funzionalità sarà specifica per ognuna.

Cominciamo a parlare del supporto, che offre un solido appoggio all’iPhone: basta avvicinare il telefono alla superficie di ricarica magnetica per sentire lo scatto che lo posiziona saldamente, tanto da poterlo usare senza paura che scivoli. L’utilizzo è molto comodo grazie al fatto che è possibile ruotarlo di 40 gradi in altezza (facilitando la risposta ai messaggi o la navigazione) e di 90 gradi lateralmente, in modo da poterlo mettere in posizione landscape, ad esempio per vedere i video. La base del supporto è in gomma antiscivolo, il che dà un’ulteriore sensazione di sicurezza e stabilità.

Anker 633 wireless charger
Il supporto inclinato a 40 gradi rende l’utilizzo del telefono molto comodo anche quando è sulla base

Se il supporto è carico, o è attaccato alla corrente, l’Anker 633 funziona anche da ricarica wireless, che probabilmente è la funzione principale per la quale lo vuoi acquistare. Su questo non ho nulla da dire di particolare, le specifiche tecniche riportano una ricarica  a 7,5 W. Nel momento in cui inizia la ricarica la luci LED sulla base si illuminano con un effetto davvero molto bello. Mi sarebbe piaciuto che l’illuminazione potesse durare un po’ di più di qualche secondo, creando un piacevole punto luce nella stanza, ma forse chiedere una quinta funzione a questo prodotto è davvero troppo!

Arriviamo alla caratteristica che, secondo me, da sola merita l’acquisto del prodotto: la ricarica portatile. La parte magnetica su cui si aggancia l’iPhone, infatti, è estraibile dal supporto e rimane agganciata al telefono, continuando a caricarlo. In pratica ti ritrovi ad avere un powerbank wireless da portare ovunque vuoi, poichè è leggero e decisamente poco ingombrante.

Anker 633 wireless charger
Poco ingombrante, non eccessivamente pesante, continua a caricare il tuo iPhone ovunque

Funziona come un powerbank vero e proprio, poichè grazie alla porta USB-C può caricare altri dispositivi in maniera tradizionale o può essere ricaricato quando è lontano dal supporto. Le specifiche parlano di 17 ore di autonomia, ma l’uso intensivo del telefono che facciamo noi per lavoro le ha abbassate di molto. Stai comunque sicuro che una decina di ore aggiuntive le hai tranquillamente anche in condizioni estreme! Una serie di luci posizionate sulla parte laterale indicano quanta ricarica è rimasta disponibile.

Arriviamo all’ultima funzione, ovvero quella  per la ricarica degli AirPods. La base del supporto infatti è perfetta per appoggiare gli AirPods 2 (con la confezione che si ricarica wireless) o gli AirPods Pro. Abbiamo voluto provare a verificare se con la base è possibile caricare anche il telefono, cosa che potrebbe essere molto utile se in casa ci sono due iPhone con ricarica wireless e… funziona! Il problema è che non è assolutamente stabile e comunque la ricarica è molto più lenta.

Le nostre conclusioni: da comprare?

Se hai un iPhone 12 o un iPhone 13, è una spesa che vale assolutamente la pena di fare, soprattutto se non hai già un caricatore wireless in casa. L’unica cosa che potrebbe fermarti è il prezzo, non esattamente economico: sul sito di Anker USA viene venduto a 119,99 dollari, mentre su Amazon attualmente lo trovi a 109,99 euro. Se ti sembra tanto per un caricabatterie wireless, ti ricordo che hai anche un potente powerbank ed un supporto, che già la rende una spesa fattibile. Se poi hai anche gli AirPods compatibili, allora non puoi davvero perderlo.

Con un unico acquisto, anche se non troppo economico, hai un supporto per il telefono, un dispositivo di ricarica wireless, un powerbank che ricarica sia wireless che tramite USB e un appoggio per la ricarica degli AirPods. La comodità d’uso e l’efficienza vanno a completare il MagGo 633 rendendolo assolutamente un must have.
0
Su 10
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
0
in iCrewPlay diamo spazio al tuo pensiero! Commenta!x
()
x
Condividi su facebook
CONDIVIDI