Android: come salvare tutti i dati (o quasi) prima di formattare il dispositivo!

Sfruttiamo il cloud Google!

Android è uno dei sistemi operativi più utilizzati nel mondo della telefonia mobile e non solo. Se anche tu sei in possesso di uno dei tantissimi dispositivi che utilizzano tale sistema operativo, allora forse ti sarà capitato di dover resettare il sistema per svariati motivi.

Oppure magari devi farlo ora e ti trovi in alto mare, in tal caso ti rimandiamo a questa guida dedicata. In ogni caso, se devi proprio ora addentrarti in un ripristino di sistema, magari vorrai anche sapere come poter salvare tutti i tuoi dati in modo facile e veloce in modo da non perderli definitivamente.

Oggi siamo qui proprio per aiutarti con questo, perciò rimani con noi e ti renderai conto di trovarti di fronte a un task alquanto semplice!

come formattare android

Android: ecco come sfruttare i servizi Google per non perdere i dati!

Quando si tratta di salvare i dati sul proprio cellulare Android, sono molte le persone che ancora credono di poter solamente salvare manualmente su PC foto e video, rinunciando però a tante altre informazioni raccolte sul dispositivo.

Per fortuna non è così: salvare SMS, contatti, email e altri dati presenti sul dispositivo è semplice, grazie ai servizi che Google offre ai propri utenti! Sarà infatti sufficiente sfruttare le funzioni di Google Drive e Google Foto per conservare tutto nella massima sicurezza.

Innanzitutto se possiedi un dispositivo Android quasi di sicuro avrai anche creato durante la configurazione iniziale un account Gmail. Raccatta mail e password, perché il nuovo smartphone dovrà essere configurato usando lo stesso account! Ma andiamo con ordine.

La maggior parte dei tuoi dati può essere comodamente archiviata su Google Drive, semplicemente accedendo dalle impostazioni del tuo dispositivo e compiendo alcuni semplici passaggi. Ecco tutto ciò che devi sapere.

Per sincronizzare i vari servizi Google tra cui contatti, calendario, Chrome e tanto altro:

  1. Vai nelle Impostazioni del telefono
  2. Clicca sulla voce Account/Account e sincronizzazione
  3. Clicca sul nome del tuo account Google
  4. Clicca su Sincronizzazione Account e sposta su ON tutte le voci relative ai dati che intendi salvare. Le possibilità sono molte!
  5. Clicca sui tre puntini in alto a destra e clicca su Sincronizza ora

Per effettuare invece il backup delle impostazioni del sistema Android come sveglie, password, sfondi e tanto altro:

  1. Vai nelle Impostazioni
  2. Cerca la voce Sistema e cliccala
  3. Clicca su Avanzate
  4. Clicca su Backup
  5. Cerca la voce Backup su Google Drive e sposta il tasto su ON
  6. Clicca su Effettua ora il backup

Android 13

Infine, se vuoi salvare anche foto e video ti basta sfruttare Google Foto, un’app che dovrebbe essere già preinstallata sul dispositivo. In caso contrario ti basterà cercarla e scaricarla dal Play Store:

  1. Apri l’app  clicca sul tuo avatar in alto a destra
  2. Clicca sulla voce Impostazioni di Foto
  3. Clicca su Backup e sincronizzazione
  4. Sposta su ON la levetta di fianco alla voce del backup
  5. Clicca su Dimensioni caricamento e scegli la qualità con cui vuoi salvare foto e video
  6. A questo punto tornando nel menu di Backup e sincronizzazione, clicca su Cartelle del dispositivo sottoposte a backup
  7. Sposta su ON i pulsanti di tutte le cartelle che vuoi effettivamente salvare su Google Foto

Il gioco è fatto, in questo modo avrai salvato in modo semplice e veloce quasi tutti i dati del tuo dispositivo Android e potrai procedere in modo tranquillo al ripristino. L’unico appunto che è doveroso fare è quello sulla dimensione massima di Google Foto.

L’app purtroppo garantisce con il servizio gratuito solamente 15 GB di archiviazione su un account. Nel caso tu ne abbia bisogno di più, puoi sottoscrivere un abbonamento da 1,99 euro al mese per avere 100GB.

leaks Android 11

Se invece non vuoi pagare puoi sempre optare per il vecchio e affidabile metodo manuale: collegando il tuo smartphone Android al tuo PC, potrai copiare tutte le cartelle contenenti foto e video su di esso per non perderle! Un lavoro lungo ma senza dubbio funzionante.

Altrimenti, se non vuoi sfruttare Google in generale, puoi sempre utilizzare altri cloud di archiviazione come il cloud Samsung o il cloud Huawei che le due rispettive aziende mettono a disposizione dei propri utenti. Ma questo sarà oggetto di altre guide future!

Insomma, come vedi salvare i dati del proprio dispositivo Android non è difficile come si possa pensare. Con un pizzico di pazienza e un po’ di tempo a disposizione quasi tutto può essere conservato!

Noi ovviamente ci auguriamo come sempre che la guida ti sia stata utile e per il momento ti diamo appuntamento alla prossima!

La guida ti è stata utile? Faccelo sapere nei commenti!

Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
0
in iCrewPlay diamo spazio al tuo pensiero! Commenta!x
()
x
Condividi su facebook
CONDIVIDI