Zephyr S

Zephyr S: surclassato il precedente record del 2018

Il volo da record di Zephyr S ha lo scopo di testare nuovi sistemi di accumulo ed efficienza dell'energia

Zephyr S, un aereo sperimentale testato in collaborazione con l’esercito degli Stati Uniti, è stato in aria sorvolando il deserto di Sonora per 42 giorni, battendo il proprio record di volo senza equipaggio più lungo.

L’Airbus Zephyr S ad alta quota a energia solare è decollato dallo Yuma Proving Ground dell’esercito degli Stati Uniti il 15 giugno 2022 e da allora ha volato sul Yuma Test Range e sul Kofa National Wildlife Refuge.

Zephyr S

Il volo ha ora battuto il precedente record di Zephyr di 25 giorni e 23 ore stabilito nell’agosto 2018, mentre invece l’ultimo volo ha visto l’aereo sperimentale raggiungere una serie di traguardi aggiuntivi tra cui il suo primo volo sull’acqua, il primo volo nello spazio aereo internazionale, il volo continuo più lungo pur essendo controllato tramite comunicazioni satellitari e il volo più lontano dal suo punto di lancio, secondo una dichiarazione dell’esercito americano.

Com’è e come funziona lo Zephyr S

Lo Zephyr S presenta una fusoliera stretta, quasi scheletrica e ali che vantano un’apertura alare di 82 piedi (25 metri). Nonostante le sue grandi dimensioni, il drone è realizzato con compositi leggeri in fibra di carbonio, portando il suo peso complessivo a soli 75 chilogrammi.

Airbus descrive Zephyr come “il primo UAS stratosferico del suo genere” che è in grado di volare ininterrottamente per periodi di mesi alla volta. L’aereo è noto come “High Altitude Platform Station” o HAPS, a volte indicato come pseudo-satellite.

Questa classe di aeromobili è progettata per rimanere in volo per lunghi periodi mentre utilizza l’energia solare per caricare le batterie di bordo, che vengono poi utilizzate per far volare l’aereo di notte. Grazie al suo sistema di accumulo di energia, Airbus afferma che le operazioni in volo di Zephyr sono completamente a emissioni zero.

Zephyr S

Zephyr può trasportare un’ampia gamma di carichi utili fino a 50 libbre (22,5 kg), inclusi sensori ottici, infrarossi, LIDAR e iperspettrali, radar e radar ad apertura sintetica (SAR) e persino sistemi di allerta precoce. Poiché il drone opera ad altitudini di circa 70.000 piedi (21.340 m), è in grado di osservare un’area a terra che misura 12 per 18 miglia (20 per 30 chilometri).

Queste capacità, insieme alle capacità di resistenza uniche di Zephyr, lo rendono adatto per operazioni come la sicurezza marittima o la sorveglianza delle frontiere, dove può sorvegliare continuamente un determinato luogo per un massimo di settimane alla volta.

Poiché Zephyr vola ad altitudini così elevate per periodi così lunghi, potrebbe anche essere utilizzato come piattaforma di comunicazione, inviando segnali tra altri aerei e stazioni di terra, ad esempio, che sono troppo lontane l’una dall’altra per stabilire una linea di vista collegamento da soli.

“I nostri servizi di connettività forniranno una valida alternativa e completeranno le soluzioni di connettività terrestre e satellitare, consentendo per la prima volta una connettività a bassa latenza e diretta al dispositivo in vaste aree geografiche ed economicamente”

ha affermato Airbus in una nota.

Zephyr S

Dopo la conclusione del suo attuale volo da record, nelle prossime settimane Zephyr sarà testato sull’Oceano Pacifico mentre trasporta un carico utile sviluppato dall’esercito americano.

Se sei attratto dalla scienza o dalla tecnologiacontinua a seguirci, così da non perderti le ultime novità e news da tutto il mondo!

Cosa ne pensi di questo volo? Secondo te che prospettive abbiamo per il futuro con voli del genere? Parliamone qui sotto nei commenti!

Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
0
in iCrewPlay diamo spazio al tuo pensiero! Commenta!x
()
x
Condividi su facebook
CONDIVIDI