Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Varta V4Drive main

V4Drive: la prima batteria in formato 21700 di Varta

A differenza delle altre batterie presenti sul mercato, si può caricare in soli 6 minuti

iCrewPlay è alla ricerca di redattori che si occupino della sezione di scienza e tecnologia: vuoi far parte di un gruppo dinamico e stimolante, recensire i prodotti in uscita e condividere le tue conoscenze con gli altri?

0 0 voto
Voto iCrewers

Il produttore di batterie Varta ha presentato la sua nuova cella di grandi dimensioni chiamata V4Drive. La cella rotonda in formato 21700 sarà prodotta su una linea pilota quest’anno, ma non è ancora noto quando partirà la produzione in serie.

Varta V4Drive

Varta V4Drive
Varta V4Drive

Le celle nel formato 21700 (2,1 cm di diametro, 7 cm di lunghezza) non saranno usate nella mobilità elettrica come batteria da trazione, ma come booster nei veicoli premium e sportivi o come stoccaggio per l’energia di recupero nei veicoli ibridi.

Tuttavia, Varta vede ulteriori applicazioni nei camion elettrificati con un range extender ottimizzato o con una cella a combustibile ottimizzata. Inoltre, Varta vuole essere in grado di caricare la batteria V4Drive in sei minuti.

Poiché i materiali e gli avvolgimenti nella Varta V4Drive sono stati ottimizzati per una resistenza interna particolarmente bassa, la cella si riscalderebbe fino a soli 34 gradi in sei minuti durante un processo di carica. Tuttavia, Varta non ha fornito dettagli sull’ambiente di prova.

Il riscaldamento di una singola cella in laboratorio sarebbe difficile da confrontare con una cella integrata in un pacco batterie. A causa della bassa resistenza interna, tuttavia, la distribuzione del calore all’interno della cella dovrebbe essere più omogenea, che a sua volta dovrebbe migliorare le prestazioni di carica e semplificare il raffreddamento.

Le celle rotonde nel formato 21700, lo stesso usato nella Tesla Model 3 e Model Y, sono inizialmente da utilizzare in auto premium. Rispetto alle celle a sacchetto o prismatiche, il fattore di forma dovrebbe offrire più flessibilità nel posizionamento, e l’ottimizzazione dello spazio di installazione e del centro di gravità particolarmente importante nelle auto sportive.

Varta non ha comunicato quando le celle potranno essere prodotte in massa, visto però lo sviluppo del mercato delle auto elettriche e ibride a batteria, è chiaro che la produzione su una linea pilota inizierà quest’anno.

L’azienda tedesca è molto fiduciosa che sarebbe stata in grado di scalare la produzione in modo rapido e affidabile. Infatti, essendo il processo di produzione nelle mani dell’azienda e molte macchine e strumenti sviluppati internamente, la produzione può essere incrementata in breve tempo. In un’intervista a Wirtschaftswoche, l’amministratore delegato Herbert Schein aveva indicato la prospettiva nel 2024.

Potrebbe interessarti...

Scienze

I virus possono uccidere le larve di vespa che vengono gestate all’interno di bruchi infetti

Scienze

Troppo consumo di caffè può causare demenza e ictus?

Scienze

Steven Weinberg muore a 88 anni, la fisica perde un titano

Samsung

Samsung 21 FE si nega ai fan, non ci sarà all’evento dell’11 agosto

Scienze

La foresta amazzonica è in crisi: emessa più Co2 che assorbita

Honor

Honor pronta a lanciare il suo primo smartphone pieghevole?

Che ne pensi della batteria V4Drive di Varta? Potrà fare concorrenza alle batterie di Tesla? Faccelo sapere nei commenti.

Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
Intel e AMD

20 aprile, 2021

Trump Twitter

20 aprile, 2021

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
0