Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Tastiere da gaming tech

Tastiere da gaming, ma non solo. Piacciono a tutti

Le tastiere da gaming sono le più ricercate da videogiocatori, ma c'è anche chi preferisce usarle per altri scopi. Vediamo chi e come

iCrewPlay è alla ricerca di redattori che si occupino della sezione di scienza e tecnologia: vuoi far parte di un gruppo dinamico e stimolante, recensire i prodotti in uscita e condividere le tue conoscenze con gli altri?

0 0 voto
Voto iCrewers

Nel mercato della tecnologia vengono presentanti prodotti sempre più innovativi e “comodi” che per certi versi migliorano le azioni che quotidianamente svolgiamo. Dagli smartphone, ai tablet, alle cuffie true wireless, fino ad arrivare alle tastiere, un prodotto di qualità può fare la differenza in ambito lavorativo o videoludico e a tal proposito sembra che alcune periferiche, realizzate appositamente per giocare, vengano scelte dai professionisti per lavorare.

In questo periodo storico che stiamo attraversando, le aziende che producono prodotti dedicati al mondo dei videogame hanno ricevuto, talvolta, delle richieste da parte di alcuni uffici che si occupano anche di giornalismo.

Tastiere da gaming e non solo

Come detto pocanzi, la qualità di un prodotto rispetto ad uno più scadente può fare la differenza nella resa produttiva di un singolo impiegato. Questo accade perché, durante le fasi di progettazione di determinati prodotti, vengono presi in considerazione degli aspetti che altrimenti passerebbero in secondo piano. Un classico esempio lo si può fare paragonando una fra le migliori tastiere ad uso ufficio e una fra le tante tastiere di fascia alta dedicate al gaming.

Tastiere da gaming avvistate in diverse scrivanie

A tal proposito, uno studio di analisti ha preso sotto esame i dati di vendita fatti registrare da due tastiere destinate, però, a due mercati completamente diversi. Le aziende coinvolte sono state Dell e Corsair, due brand che nel mondo delle periferiche dominano il mercato grazie alla loro varietà e qualità dei prodotti. Per i più navigati del settore è ben chiaro che se si parla di tastiere Dell si fa riferimento ad un prodotto destinato ad essere utilizzato esclusivamente in ufficio, mentre se si parla di Corsair stiamo trattando il mondo videoludico fatto di led RGB e tastiere da gaming meccaniche.

Il perché gli analisti abbiano scelto proprio questi due brand è facilmente intuibile, ma la vera domanda è “Perché paragonare i dati di vendita di una tastiera usata negli uffici con una acquistata da videogiocatori?”. L’esigenza nell’analizzare tali prodotti nasce dal fatto che negli ultimi anni le tastiere da gaming hanno raggiunto anche le scrivanie dei dipendenti e dirigenti di diverse aziende italiane e non, sostituendo le classiche tastiere a membrana silenziose e più compatte.

Tastiere da gaming e non solo

Secondo i dati forniti da diversi e-commerce, sembra che gli acquisti effettuati con p.iva di tastiere da gaming siano aumentati e sembra proprio che trovare una tastiera da gaming Corsair, Logitech o Asus ROG in un ufficio sia sempre più facile.

La scelta di una periferica, qualunque sia il suo utilizzo, è sempre difficile perché ogni singolo utente ha le sue esigenze e “comodità”, pertanto il fatto di ripiegare su un marchio di qualità genera sempre un po’ di fiducia in più durante l’acquisto. Il motivo che sembra aver spinto anche gli impiegati a scegliere una delle tastiere da gaming in commercio, piuttosto che una classica tastiera da ufficio, riguarda l’affidabilità e il feedback che determinati switch (cherry) conferiscono ai tasti.

Performance da gaming richieste anche dagli impiegati

Nel mondo delle periferiche da gaming, gli utenti sono sempre alla ricerca del mouse più reattivo, delle cuffie con l’audio migliore e della tastiera con minor input lag possibile, soprattutto coloro che giocano ai titoli FPS dove è richiesta precisione e rapidità. Quest’ultima però è una peculiarità ricercata anche in altri settori, infatti giornalisti, redattori, scrittori, programmatori, dattilografi e altre figure che passano parecchio tempo con le mani sulla tastiera hanno l’abitudine e la necessità di scrivere velocemente e con sicurezza.

Non tutti sono capaci di scrivere senza guardare la tastiera, ma c’è chi mediamente si ritrova a dover comprare una tastiera ogni anno a causa dei propri ritmi di lavoro che richiedono una velocità di scrittura alquanto elevata. Scrivere veloce però vuol dire anche non controllare la forza che si utilizza nel premere i tasti e quindi delle volte le tastiere a membrana si danneggiano (anche se dopo numerose “pressioni”) privandoci di una vocale o di una consonante.

Tastiere da gaming e non solo

Le tastiere da gaming sono concepite per rispondere in modo istantaneo alla pressione di un tasto ed inoltre forniscono un feedback che va ben oltre quello delle tastiere a membrana. Inutile dire che, in generale, le tastiere da gaming (meccaniche) sono dei prodotti che superano abbondantemente le migliori tastiere da ufficio (membrana) quindi, se più in avanti dovessi vedere sempre più tastiere brandizzate Corsair, Logitech, Steelseries sulla scrivania di un giornalista del corriere della sera, sappi che quel giornalista probabilmente lavora meglio di tutti gli altri.

Potrebbe interessarti...

Minix Neo U22-XJ

Recensione Minix Neo U22-XJ con Minix Neo A3: il migliore TV Box?

Google

Read Along by Google: l’app che insegna a leggere e scrivere

Scienze

Rilevare terremoti utilizzando i cavi sottomarini di internet

Anche tu preferisci scrivere e lavorare con l’ausilio di una tastiera meccanica o preferisci quelle a membrana?

Faccelo sapere nei commenti!

Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
Intel e AMD

20 aprile, 2021

Trump Twitter

20 aprile, 2021

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
0