SpaceX

SpaceX licenzia dipendenti che hanno definito Musk “imbarazzante”

SpaceX non ci sta alle offese dirette al CEO Elon Musk, afferma un rapporto

Secondo quanto riferito da SpaceX, il presidente della compagnia missilistica ha affermato che la lettera, che è circolata internamente, ha fatto sentire gli altri dipendenti “a disagio” e “vittime di bullismo”. SpaceX ha licenziato i dipendenti coinvolti nella scrittura e nell’invio di una lettera ai dirigenti dell’azienda che esprimevano preoccupazione per il comportamento del CEO Elon Musk e ha chiesto miglioramenti alla cultura del posto di lavoro, ha riferito venerdì il New York Times.

Secondo quanto riferito, la lettera aperta è stata pubblicata mercoledì su un canale interno di Microsoft Teams e ha affermato che “il comportamento di Musk nella sfera pubblica è una frequente fonte di distrazione e imbarazzo per noi, in particolare nelle ultime settimane”. Ha esortato i dirigenti a “chiarire ai nostri team e al nostro potenziale pool di talenti che i suoi messaggi non riflettono il nostro lavoro, la nostra missione o i nostri valori”.

Giovedì, il presidente di SpaceX Gwynne Shotwell ha dichiarato in un’e-mail che la compagnia missilistica aveva “terminato i rapporti di lavoro con un certo numero di dipendenti coinvolti” con la lettera aperta, secondo il Times. Non è chiaro quanti dipendenti siano stati licenziati. Nell’e-mail, che è stata vista dal Times, Shotwell avrebbe affermato che “la lettera, le sollecitazioni e il processo generale hanno messo i dipendenti a disagio, intimiditi e li hanno fatti sentire vittime di bullismo”.

Shotwell ha anche detto ai dipendenti che le preoccupazioni sollevate nella lettera minacciavano di far deragliare l’attenzione di SpaceX su diversi compiti chiave. “Abbiamo 3 lanci entro 37 ore per i satelliti critici questo fine settimana, dobbiamo supportare gli astronauti che abbiamo consegnato alla Stazione Spaziale Internazionale e riportare il cargo Dragon ,capsula di volo senza pilota di SpaceX, al volo e dopo aver ricevuto l’approvazione ambientale all’inizio di questa settimana, siamo alla vigilia del primo tentativo di lancio orbitale di Starship”.

“Abbiamo troppo lavoro critico da svolgere e non c’è bisogno di questo tipo di attivismo smisurato: il nostro attuale team di leadership è più impegnato a garantire un ambiente di lavoro eccezionale e in continuo miglioramento rispetto a qualsiasi altro che abbia mai visto nei miei 35 anni di carriera. “

Ha aggiunto che “coprire migliaia di persone in tutta l’azienda” con richieste di firmare la letteranon mostra il forte giudizio necessario per lavorare in questo settore dei trasporti spaziali molto impegnativo”.

La NASA non ha risposto immediatamente a una richiesta di commento. L’ex amministratore della NASA Jim Bridenstine ha dichiarato al The Post che Musk “ha fatto di più per il programma spaziale americano di chiunque altro da quando il presidente Kennedy ci ha sfidato ad andare sulla Luna. Io e lui abbiamo avuto scontri e celebrazioni, ma so in prima persona che è guidato da ciò che è meglio per l’America e l’umanità”.

Un altro ex funzionario della NASA ha affermato, tuttavia, che gli alti funzionari dell’agenzia spaziale “sono veramente preoccupati” per la direzione della compagnia, in parte a causa della significativa dipendenza della NASA da SpaceX. La compagnia di Musk è l’unica attualmente in grado di portare gli astronauti alla stazione spaziale da quando la Boeing ha vacillato. La NASA conta anche su SpaceX per far atterrare gli astronauti sulla luna come parte del suo programma di punta Artemis.

SpaceX non ha risposto immediatamente a una richiesta di commento.

SpaceX

Musk, che è anche il capo della società di auto elettriche Tesla, è schietto su Twitter e ha più di 98 milioni di follower. Ha irritato le persone con tweet che i critici hanno definito sessisti e pacchianamente infantili, tra le altre cose. Secondo quanto riferito, la lettera dei dipendenti di SpaceX affermava che ogni tweet di Musk è visto come una “dichiarazione pubblica de facto da parte dell’azienda”.

Nella lettera, i dipendenti hanno chiesto all’azienda di ritenere la leadership responsabile della promozione di un ambiente di lavoro inclusivo e di definire e applicare chiaramente le politiche sulla cultura del posto di lavoro. Hanno chiesto espressamente alla leadership di condannare il comportamento del CEO su Twitter. Musk sta anche cercando di acquistare Twitter.

La lettera arriva quasi un mese dopo che la compagnia avrebbe pagato un risarcimento di $ 250.000 a un assistente di volo che ha detto che Musk l’avrebbe molestata. Musk ha negato le accuse su Twitter, definendole “assolutamente false”. Secondo quanto riferito, Shotwell ha anche difeso Musk in un’e-mail ai dipendenti, dicendo che aveva lavorato “a stretto contatto con lui per 20 anni e non aveva mai visto né sentito nulla che somigliasse a queste accuse”.

Diverse donne l’anno scorso hanno denunciato molestie sessuali a SpaceX, tra cui un ex ingegnere che ha scritto in un saggio che la cultura dell’azienda era in uno “stato di degrado e disfunzione così grave che l’unico rimedio, alla fine, era andarsene”.

Tesla ha affrontato cause legali per molestie sessuali in uno dei suoi stabilimenti ed è stata citata in giudizio a febbraio dal Dipartimento per l’occupazione e l’edilizia equa della California per presunta discriminazione razziale e molestie. Tesla ha affermato in un post sul blog in quel momento che “si oppone fermamente a tutte le forme di discriminazione e molestia e ha un team dedicato alle relazioni con i dipendenti che risponde e indaga su tutti i reclami”.

Non è chiaro quanti dipendenti SpaceX abbiano firmato la lettera ai dirigenti.

Che ne pensi di questi licenziamenti? Facci sapere la tua opinione nei commenti!

Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
0
in iCrewPlay diamo spazio al tuo pensiero! Commenta!x
()
x
Condividi su facebook
CONDIVIDI