Recensione Corsair Katar Elite Wireless

Recensione mouse Corsair Katar Elite Wireless

Un mouse da gaming che pesa solo 69 grammi, vediamo come si comporta

Naviga tra i contenuti

Nelle ultime settimane abbiamo avuto la possibilità di provare il nuovissimo Corsair Katar Elite Wireless, un mouse da gaming pensato per chi ama i dispositivi leggeri, infatti ha un peso di soli 69 grammi e promette performance di alto livello.

Oltre al mouse abbiamo avuto anche modo di provare un nuovo tappetino lanciato da Corsair insieme al mouse, ovvero l’MM700 RGB Extended 3XL, anche se devo dire che chiamarlo tappetino non è proprio corretto, ma il perché te lo spiego brevemente più avanti.

Tornando al mouse, lo abbiamo messo a dura prova e in questa recensione ti racconterò come si è comportato, ma partiamo dalle basi, parlando di cosa troviamo all’interno della scatola e del design.

Unboxing e design

Il Corsair Katar Elite Wireless arriva nella classica scatola Corsair con i colori nero e giallo, all’interno troviamo semplicemente il mouse ed il cavo da USB-A ad USB-C, inoltre conservato in un apposito scomparto presente sulla parte inferiore del mouse c’è il dongle USB per la connessione wireless.

Corsair Katar Elite Wireless con cavo

Il design di questo mouse è tanto semplice quanto efficace, ad una prima occhiata sembra un mouse come un altro, ma in realtà con uno sguardo più approfondito si notano i piccoli dettagli che ne migliorano l’usabilità, come la superficie laterale con parti in rilievo che aumentano la presa e aiutano ad avere un maggiore controllo.

Il mouse si può adattare a tutti i grip più diffusi (palm, claw e fingertip) ma vista la forma si adatta al meglio al fingertip ed ancora meglio al claw grip. La parte posteriore è rialzata rispetto ai tasti anteriori e garantisce comfort nel momento in cui si va a poggiare il palmo della mano con una presa di tipo claw.

Corsair Katar Elite Wireless

Sul tasto sinistro troviamo la scritta Katar che devo dire dà un tocco di personalità in più in modo elegante e fine. I tasti sinistro e destro sfruttano degli switch meccanici OMRON, testati per 60 milioni di click. La rotellina ha un rivestimento in gomma morbida e lo scorrimento è graduato per garantire una maggiore precisione.

Corsair Katar Elite Wireless USB-C

Troviamo poi il tasto DPI presente nella zona centrale inferiore tra i tasti sinistro e destro ed infine i due tasti laterali, posizionati in modo da essere facilmente raggiungibili, ed anche in questo caso trovo che siano pensati per una presa di tipo claw.

Corsair Katar Elite Wireless rgb

Sulla parte inferiore è presente invece uno switch a tre posizioni che permette di passare alla modalità wireless o a quella Bluetooth spostandolo rispettivamente verso il basso o verso l’altro, mentre il mouse si spegne quando lo switch è in posizione centrale (se non si connette il cavo). L’ingresso di tipo USB-C è stato posizionato nella parte frontale e permette quindi l’utilizzo anche durante la ricarica o comunque in modalità cablata.

Qui sotto ti lascio un unboxing del mouse:

Leggero e performante

Una delle caratteristiche principali di questo mouse è sicuramente il peso ridotto di soli 69 grammi, per coloro che prediligono dispositivi leggeri questo è sicuramente un game changer e devo dire che è un vero piacere utilizzare questa periferica nel quotidiano e durante le sessioni di gaming.

Il sensore montato sul Corsair Katar Elite Wireless è un Corsair MARKSMAN realizzato in collaborazione con PixArt, questo sensore supporta un massimo di 26.000 DPI, tracking 650 IPS e accelerazione fino a 50G.

Corsair promette performance di alto livello ed un’elevata precisione, e devo dire che questo sensore non delude. L’ho utilizzato come mio mouse principale per le ultime due settimane sia per utilizzo quotidiano ma soprattutto per il gaming, mettendolo alla prova in videogiochi come Valorant e Overwatch 2, e non ho notato criticità di alcun tipo. Il movimento del puntatore è fluido e preciso, non ci sono mai stati impuntamenti o lag dovuti alla connessione ed il tracking è stato perfetto.

Anche gli switch meccanici fanno un ottimo lavoro ed i click vengono registrati con precisione e senza delay. I tasti laterali sono facilmente accessibili ma un po’ ballerini, non risultano insomma perfettamente incastonati ma sembrano avere un minimo di gioco che comunque non ne pregiudica la funzionalità.

Corsair Katar Elite Wireless chiavetta

La connessione al PC può avvenire in 3 modalità, cablata tramite il cavo fornito in dotazione, wireless tramite il dongle fornito che supporta la tecnologia Slipstream Wireless ed infine con Bluetooth.

Io ho messo a dura prova la connessione wireless, e devo dire che non mi è mancata la connessione cablata neanche durante le sessioni di gaming più intense. I gamer più esigenti possono comunque ricorrere al cavo, mentre per chi vuole un dispositivo con autonomia elevata la scelta migliore resta la connessione Bluetooth.

Sul Corsair Katar Elite Wireless non poteva mancare l’illuminazione rgb, l’azienda ha optato per l’illuminazione ad una zona non troppo invasiva e direi che è stata una scelta giusta. Sostanzialmente la zona interessata è quella del logo Corsair, inoltre troviamo un led sotto il tasto DPI che viene utilizzato per dare informazioni all’utente in modo immediato:

  • Se il cavo USB è connesso ed il led è verde, il mouse ha una percentuale di carica alta, mentre se il verde è pulsante è in corso la ricarica
  • Se si va a rimuovere il cavo mentre il selettore inferiore è impostato sulla modalità wireless o Bluetooth, il led si colora in verde, arancione o rosso (rispettivamente carica alta, media e bassa) per andare ad indicare lo stato della batteria
  • Quando si effettua lo switch alla modalità wireless il led diventa bianco fisso per segnalare che la connessione è stata effettuata, mentre pulsa in caso di disconnessione
  • In modalità Bluetooth il LED è blu fisso quando la connessione è stata effettuata, pulsa in bianco e blu quando la connessione salta oppure alterna rapidamente questi stessi colori durante il pairing

Volendo si può anche disattivare l’illuminazione.

Tramite il software iCue è possibile procedere con la personalizzazione dell’illuminazione RGB, scegliendo colore ed uno degli effetti presenti (ci sono praticamente tutti i più diffusi), e con la personalizzazione della funzionalità dei tasti.

La procedura per assegnare macro e funzioni ai vari tasti è molto utile sia in ottica gaming che in ottica produttività; una volta capito come funziona iCue, il processo è rapido e indolore, le possibilità sono molte e dovrebbe riuscire a soddisfare ogni necessità. Volendo è possibile salvare le personalizzazioni direttamente sulla memoria presente nel mouse, così da tenerle memorizzate e poterle sfruttare anche se iCue non è avviato sul proprio PC.

Si possono gestire anche le opzioni relative al polling rate, settabile da un minimo di 125Hz/8 ms fino ad un masimo di 2000 Hz/0,5 ms, ed ai DPI, regolabili da un valore minimo di 100 ad un massimo di 26.000, con una risoluzione pari ad 1, ovvero gli step intermedi di regolazione variano di una singola unità, permettendo quindi all’utente di selezionare anche 101, 102 e così via fino al valore massimo.

Il Corsair Katar Elite Wireless integra una batteria ai polimeri di litio che secondo quanto dichiarato dall’azienda riesce a garantire fino a 60 ore di utilizzo con la connessione wireless  slispstream a 2.4 GHz e 110 ore in modalità Bluetooth, tenendo gli RGB spenti. Io ho sfruttato per lo più il mouse con RGB accesi e la durata non si è discostata di molto dai valori indicati.

“Tappetino” MM700 RGB Extended 3XL

Come anticipato, abbiamo testato anche il nuovo tappetino firmato Corsair, si tratta di un modello davvero enorme in grado di coprire praticamente l’intera superficie di gran parte delle scrivanie, inoltre è dotato di led RGB lungo tutti i bordi ed è anche presente un piccolo hub USB che permette di collegare due dispositivi USB in totale comodità senza dover ricorrere ad ulteriore dispositivi sulla scrivania, mantenendo quindi la postazione pulita ed ordinata.

Il tessuto di questo tappetino permette di utilizzare con assoluta precisione il mouse ed al contempo di offrire una superficie di appoggio a praticamente tutte le periferiche della propria postazione. La superficie inferiore è in gomma morbida e va invece a creare attrito con quella di appoggio ed evita che il tappetino scivoli, inoltre il particolare materiali aiuta a livellare eventuali imperfezioni della superficie su cui viene poggiato.

Onestamente considerando le dimensioni mi sembra una scelta oversized per gran parte degli utenti, ma in caso di scrivanie molto larghe e profonde potrebbe essere una scelta azzeccata. Le dimensioni sono infatti di 1.220 mm x 610 mm. Puoi trovarlo sul sito ufficiale.

Conclusioni sul Corsair Katar Elite Wireless

Il prezzo del Corsair Katar Elite Wireless è pari a 79,99€, parliamo quindi di un dispositivo che si pone nella fascia medio-alta del mercato e le prestazioni sono in linea con questa fascia. Ci sono sicuramente margini di miglioramento, ma Corsair ha fatto davvero un ottimo lavoro su questo mouse. Puoi trovarlo sul sito ufficiale.

Il mercato dei mouse da gaming nella fascia medio-alta è ricco di prodotti, eppure Corsair con il Katar Elite Wireless è riuscita a produrre un dispositivo degno di nota che può realmente conquistare una fetta di mercato grazie ai suoi punti di forza, ovvero prestazioni elevate e design compatto e leggero.
0
Su 10
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
0
in iCrewPlay diamo spazio al tuo pensiero! Commenta!x
()
x
Condividi su facebook
CONDIVIDI