peste

Peste, trovato il suo più antico ceppo, ha 7000 anni

La peste a quanto risulta da un'analisi del DNA, era presente circa 7.100 anni fa, ma meno virulenta

Il più antico ceppo conosciuto del batterio che causa la peste Yersinia pestis è stato trovato in agguato nelle ossa e nei denti di un uomo sepolto migliaia di anni fa in quella che oggi è la Lettonia.

L’analisi genetica suggerisce che il ceppo di Y. pestis che ha infettato l’uomo è emerso circa 7.100 anni fa, i ricercatori riferiscono online il 29 giugno in Cell Reports. Usurpa il precedente detentore del record, trovato in una fossa comune scandinava di 5.000 anni associata a una possibile epidemia di peste.

Anche le ossa dell’uomo lettone hanno circa 5.000 anni, ma il confronto del DNA suggerisce che abbia contratto un ceppo meno virulento emerso 1.000 anni prima nella storia di Y. pestis rispetto a quello trovato nel sito scandinavo.

Una peste diversa ed estinta

peste

Il DNA batterico suggerisce anche che l’antica vittima della peste non abbia sviluppato pustole o infettato la sua famiglia. Al ceppo mancava il gene per la rapida trasmissione da pulce a uomo, che si è evoluto forse 3.800 anni fa e ha causato epidemie di peste bubbonica successive, afferma Ben Krause-Kyora, archeologo e biochimico dell’Università di Kiel in Germania.

È probabile che questo primo ceppo di peste sia passato agli umani attraverso incontri isolati, come ad esempio da morsi di roditori, concludono Krause-Kyora e colleghi. L’uomo è stato accuratamente sepolto e il team non ha trovato fosse comuni o infezione da Y. pestis nel DNA di altri individui, suggerendo che le persone nella zona non stavano affrontando un’epidemia. Senza antibiotici, l’uomo probabilmente è morto per infezione.

Sebbene questo Y. pestis sia il ceppo più antico mai trovato, alla fine si è estinto, venendo sostituito da altre versioni più virulente, un destino comune nella storia evolutiva di batteri e virus. I ceppi successivi di Y. pestis potrebbero essere stati più contagiosi, ma incontri isolati come questo possono aiutare gli scienziati a capire la storia antica della peste. “Forse sono davvero singoli eventi all’inizio, poi sempre più gravi, prima che diventassero davvero drammatici in epoca medievale”, dice Krause-Kyora.

Che ne pensi di questa incredibile scoperta? Facci saper enei commenti

Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
0
in iCrewPlay diamo spazio al tuo pensiero! Commenta!x
()
x
Condividi su facebook
CONDIVIDI