Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email

NASA 2021: Arriva la private room collegata all’ISS

L'agenzia governativa statunitense aprirà una collaborazione con l'Axiom Space

nasa
nasa

Ti piacerebbe usufruire della private room della NASA?Avendone la possibilità, saresti disposto ad investire nel progetto? Dicci la tua nei commenti.

La NASA ha ufficializzato il suo rapporto di collaborazione col l’Axiom Space per attivare una private room collegata all’ISS (Stazione Spaziale Internazionale) che potrà essere fruibile sia ai tecnici del settore che a privati appassionati di viaggi lunari. Nello specifico si tratta di un’ orbital co-working space and microgravity collegata alla Stazione Spaziale Internazionale che ospiterà gli astronauti che devono prepararsi alle missioni, promuoverà la ricerca scientifica e tecnologica, tutto in low-Earth orbit (LEO).

La LEO è un’orbita che viaggia attorno alla terra detta orbita bassa perché naviga tra i 160 e 2000 km di altitudine dalla crosta terrestre. Molti satelliti, tra cui appunto l’ISS , ruotano intorno alla LEO. I vantaggi offerti dalla low-Earth orbit sono molteplici: periodo orbitale che non supera i 90 minuti, quindi molto breve, la vicinanza al globo terreste che permette di raccogliere dati con una localizzazione dettagliata, la possibilità di inviare segnali con basso ritardo nell’invio e infine un aspetto non trascurabile come quello economico, infatti lanciare un satellite con traiettoria LEO rende tutte le procedure meno onerose.

Jim Bridenstine, amministratore della NASA, ha dichiarato “Il lavoro di Axiom per sviluppare una destinazione commerciale nello spazio è un passo fondamentale per la NASA per soddisfare le sue esigenze a lungo termine di addestramento degli astronauti, ricerca scientifica e dimostrazioni tecnologiche in low-Earth orbit . Pertanto la NASA e altre agenzie spaziali governative sono tra le prime clienti di Axiom.

Axiom, compagnia privata con sede a Houston, che come CEO in carica ha Michael Suffredini, ex manager dell’ISS, renderà possibile il collegamento alla stazione spaziale internazionale tramite una forward port del Nodo 2 della stazione spaziale stessa, già reso fruibile agli astronauti come zona notte.

In un articolo per Elite Traveler, Michael Suffredini ha scritto: “Stiamo appena iniziando a realizzare i frutti di anni di ricerca (in orbita terrestre bassa)  e ora possiamo concettualizzare le possibilità che la produzione di microgravità ha da offrire, come prodotti farmaceutici di qualità superiore, organi umani stampati in 3D, cavi in ​​fibra ottica ad alte prestazioni e superleghe “. Una vera e propria rivoluzione nell’utilizzo dell’ISS, che pare verrà dismessa entro il 2024 a favore proprio di Axiom, la quale affiancherà a Suffredini Charles Bolden, l’ex astronauta e amministratore della NASA. Non è stata ancora confermata la data dell’apertura della stazione spaziale a nuovi clienti, ma pare che sarà possibile attivare il servizio entro il 2021.

Commenti recenti

Commenta qui...

Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
0