Miglior cavo ethernet

Miglior cavo ethernet: cat 3, 4 o 5? La guida completa

Sarà capitato sicuramente, almeno una volta, di domandarsi quale fosse il miglior cavo ethernet (o LAN) da utilizzare sui nostri dispositivi, che questo fosse una console, la TV o il PC, ecco perché in questa guida andrò a darti tutte le informazioni di cui avrai bisogno

Megabit, “Cats” e cavi creano un po’ di confusione quando si va alla ricerca del miglior cavo ethernet, soprattutto se non hai mai avuto a che fare con ciò fino ad ora, pertanto capire quale cablaggio funzionerebbe al meglio per te –senza esagerare con roba che magari non ti serve e/o con prezzi fuori budget– agli inizi potrebbe risultare difficile, ma ecco la guida giusta che ti aiuterà in questa scelta.

Miglior cavo ethernet

È facile distinguere tra i cavi Ethernet disponibili oggi, tuttavia è anche facile confondersi con la complessa terminologia associata a questi prodotti, ecco perché, prima di iniziare, è meglio delineare alcuni termini standard relativi al miglior cavo Ethernet e spiegare cosa significa ogni parola, dandoti anche una solida idea di cosa puoi aspettarti quando ti troverai nella situazione di acquistare un nuovo tipo di cavo.

Miglior cavo ethernet: la terminologia / glossario

Innanzitutto devi sapere che il Cat, ovvero la versione breve per indicare “categoria”, è strettamente correlato alla velocità dei dati trasmessi, pertanto più il Cat è alto, più la frequenza sarà alta e maggiore è quest’ultima, maggiore sarà la velocità di trasmissione.

Altri termini che ti capiterà di trovare durante la ricerca del miglior cavo ethernet, sono quelli relativi alla marcatura dei cavi, ovvero:

  • TP (Twisted Pairs): questi tipi di cavi Ethernet sono costituiti da fili che si attorcigliano insieme all’interno. I Twisted Pairs (TP) sono prevalenti nel settore, e sono secondari solo ai cavi in ​​fibra ottica per quanto riguarda la loro lunghezza massima e la quantità di decelerazione della velocità.
  • UTP (Unshielded Twisted Pairs): i Twisted Pairs non schermati non presentano alcuna pellicola o rivestimento protettivo intrecciato, questo tipo di design consente loro di essere sempre più flessibili e molto più economici da produrre. Tuttavia è importante notare che questi cavi UTP potrebbero non avere una buona qualità del segnale e aumentare il rischio di diafonia.
  • STP o SSTP (Shielded Twisted Pairs): questi cavi Ethernet specifici sono protetti da una schermatura robusta e intrecciata. Questa copertura su un cavo STP è tipicamente realizzata in rame o un altro tipo di sostanza conduttiva e aiuta a ridurre il rumore e migliorare la qualità della connessione.
  • FTP o SFTP (Foiled Twisted Pairs): i Foiled Twisted Pairs sono un altro tipo di cavo Ethernet dotato di una schermatura a foglio per fissare i fili; molte persone usano questi cavi particolari per ridurre il rumore, aumentare la connettività e ottenere una connessione migliore.

Spiegati parte dei termini che andremo a utilizzare in questa guida, possiamo andare avanti con la spiegazione andando inoltre ad analizzare delle tabelle che confrontano i vantaggi e i problemi che affronterai con diversi cavi, così che sia tu stesso a definire il tuo miglior cavo ethernet.

Il miglior cavo ethernet: come scegliere?

Miglior cavo ethernet

Il modo più semplice per selezionare il miglior cavo ethernet è sceglierne uno con la portata e le prestazioni di cui hai bisogno.

Ma di cosa hai bisogno prima di prendere il tuo miglior cavo ethernet?

Inizia con la velocità della tua connessione Internet domestica, se disponi di una connessione Internet Gigabit (1 Gbps), un vecchio cavo Ethernet ti farà da tappo di bottiglia, se invece hai una connessione più lenta, magari una di quelle da 10 o 20 megabit al secondo, un vecchio cavo che sia almeno Cat 5 –o più recente– andrà certamente bene.

Se non dovessi conoscere la velocità effettiva della tua linea Internet, collega il PC direttamente al modem e tramite appunto cavo LAN e fai partire lo speedtest di OOKLA, in questo modo dovresti avere una stima abbastanza accurata, così da poter iniziare a pensare a cosa avrai bisogno in termini di velocità cablata e cosa scegliere come miglior cavo ethernet.

In poche parole, se il tuo abbonamento supporta solo download a 50 Mbps, l’acquisto di un cavo Ethernet da 1 Gbps è semplicemente eccessivo, ed andresti a spender dei soldi che, per ora, potresti conservare, anche perché, come tutto, più la tecnologia va avanti più le cose “vecchie” ricevono dimezzamenti dei prezzi (ad oggi alcuni cavi Cat8 hanno costi intorno ai 40/50€).

Miglior cavo ethernet

Quindi, considera la velocità necessaria per la tua rete prima di acquistare il tuo miglior cavo ethernet, sebbene questa conoscenza è irrilevante per la maggior parte degli utenti domestici.

Nel caso in cui non dovessi un’utente “base”, e sposti frequentemente file di grandi dimensioni tra computer o trasmetti in streaming video a larghezza di banda estremamente elevata, un miglior cavo Ethernet può fare un’enorme differenza, se così non fosse e navighi solo nelle acque poco profonde di Internet, non hai bisogno di una rete domestica veloce.

Poiché i router di oggi diventano più veloci e più capaci, facilitando velocità di rete più elevate, sono necessari cavi più capaci per trarre il massimo vantaggio.

Se stai cercando il miglior cavo ethernet, è una buona idea scegliere una delle versioni più recenti, sia per sfruttare le velocità che per rendere la tua configurazione a prova di futuro per gli anni a venire: questo di solito significa scegliere un Cat 6a o anche un cavo Cat 8 cavo.

Di per sé, un cavo Ethernet veloce non farà una grande differenza, ma un buon cavo può funzionare insieme ad altri dispositivi di rete di fascia alta per garantire che la tua connessione sia il più forte possibile.

Oltre ai Cat 6, anche tutti i cavi Ethernet sono schermati per ridurre le interferenze, ma è importante capire come funziona tale schermatura e quanto è influente sulla scelta del miglior cavo ethernet.

Miglior cavo ethernet

Un cavo Ethernet schermato è ricoperto da uno strato di pellicola con messa a terra che aiuta a prevenire le interferenze elettromagnetiche e, nella casa moderna con molti segnali Wi-Fi, connessioni Bluetooth e attività dell’apparecchio, i cavi non schermati possono incorrere in problemi di interferenza e distorsione.

Ciò è particolarmente vero per i cavi Ethernet che vengono usati per coprire distanze maggiori, quindi la schermatura diventa rapidamente importante nelle configurazioni più complesse, motivo per cui è diventata una parte obbligatoria dello standard.

In genere, l’avvolgimento della pellicola è avvolto attorno a ciascun doppino intrecciato all’interno del cavo Ethernet, poiché ciò può anche aiutare a ridurre la “diafonia” o l’inquinamento del segnale tra il doppino stesso, tuttavia le versioni più avanzate possono anche aggiungere una schermatura in lamina come strato interno della guaina del cavo, per la massima protezione.

I dettagli di ogni Cat al momento esistente e commercializzata

Arriviamo al momento cruciale, ovvero quando stai per acquistare quello che per te è il miglior cavo ethernet, in questa fase potresti notare che sono quasi sempre classificati come “Cat-5”, “Cat6e” o qualcosa di simile e, come ti ho detto nella parte del glossario, si riferiscono alla categoria, con il numero che indica la versione della specifica supportata dal tuo futuro miglior cavo ethernet.

Miglior cavo ethernet

Anche in questo caso, come ti ho detto all’inizio di questa guida, una regola generale è che i numeri più alti rappresentano velocità più elevate e frequenze più elevate, misurate in megahertz (MHz).

Come nel caso della maggior parte delle tecnologie, i cavi più recenti in genere supportano larghezze di banda più elevate e quindi maggiori velocità di download e connessioni più veloci.

Tieni presente che i cavi Ethernet più lunghi hanno velocità di trasmissione inferiori, questo è il motivo per cui i cavi Ethernet tendono ad avere valutazioni a due velocità, una a 10-30 metri e una a 100 metri –poiché la valutazione a 100 metri non ha importanza al di fuori di progetti professionali molto grandi, ci  concentreremo solo sui 10 Numeri da 30 metri.

Di seguito, puoi vedere le capacità di ciascun tipo di cavo (salto le categorie 1, 2 e 4 in quanto non sono tecnicamente riconosciute come standard Ethernet e, oggi, non hanno alcun tipo di applicazione).

Miglior cavo ethernet

Cat 3 e Cat 5

Entrambi i cavi Ethernet Cat 3 e Cat 5 sono, a questo punto della storia tecnologica, obsoleti. Come puoi vedere tu stesso dalla tabella qui sopra, servono rispettivamente a coprire velocità da 10 a 100 Mbps e, sebbene potresti ancora avere un cavo Cat 5 in uso, dovresti evitarlo del tutto quando andrai ad acquistare il tuo nuovo miglior cavo ethernet, anche perché sono lenti e discontinui.

Cat 5e

La “e” in Cat 5e sta per “potenziato”. Non ci sono differenze fisiche tra i cavi Cat 5 e Cat 5e, tuttavia i produttori costruiscono cavi Cat 5e in base a standard di test più rigorosi per eliminare i trasferimenti di segnale indesiderati tra i canali di comunicazione (diafonia).

I cavi Cat 5e sono attualmente il cavo più comunemente utilizzato, principalmente a causa del suo basso costo di produzione e del supporto per velocità più elevate rispetto ai cavi Cat 5, in questo caso infatti parliamo di velocità che si attestano su 1 Gbps e, nella scelta del miglior cavo ethernet, guadagnerebbero il posto nella sezione “massima resa, minima spesa”.

Cat 6

Il cavo Ethernet Cat 6 supporta larghezze di banda maggiori rispetto ai cavi Cat 5 e Cat 5e, sono strettamente avvolti e di solito dotati di lamina o schermatura intrecciata.

Tale schermatura protegge i doppini intrecciati all’interno del cavo Ethernet, che aiuta a prevenire diafonia e interferenze di rumore. I cavi Cat 6 supportano tecnicamente velocità fino a 10 Gbps per un massimo di 55 metri, tuttavia tale velocità ha un prezzo, infatti un cavo Cat 6 è più costoso delle varianti Cat 5 e Cat 5e, ma non di troppo, pertanto sarebbero una soluzione ottimale nella scelta del miglior cavo ethernet.

Cat 6a

La “a” in Cat 6a sta per “aumentato”. I cavi basati su questo standard sono un passo avanti rispetto alle versioni Cat 6 poiché supportano il doppio della larghezza di banda massima.

Questo tipo di cavi sono anche in grado di mantenere velocità di trasmissione più elevate su lunghezze di cavo più lunghe. I cavi Cat 6a sono schermati e la loro guaina, abbastanza spessa da eliminare la diafonia, rende il cavo molto più denso e meno flessibile rispetto a Cat 6.

Anche il prezzo è “aumentato”, la differenza è importante e, a mio avviso, non la giustificano, ponendoli qualche gradino sotto nella scelta come miglior cavo ethernet.

Cat 7

I cavi Cat 7 supportano larghezze di banda più elevate e velocità di trasmissione significativamente più elevate rispetto ai cavi Cat 6 utilizzando la più recente tecnologia Ethernet ampiamente disponibile.

I cavi Cat 7 raggiungono fino a 100 Gbps a una distanza di 15 metri, il che li rende una delle categorie di cavi Ethernet più capaci, inoltre sono sempre schermati e utilizzano un connettore GigaGate45 modificato, che è retrocompatibile con le porte Ethernet RJ45.

Quel connettore GG45 modificato è un componente proprietario, tuttavia, e sebbene la compatibilità con le versioni precedenti abbia aiutato un po’, ci sono ancora problemi con i precedenti standard Ethernet.

Ciò ha portato la maggior parte dei produttori a evitare lo standard Cat 7, motivo per cui è piuttosto raro oggi. Questa difficoltà ha portato allo sviluppo di Cat 6a e a molta confusione di marketing, dal momento che alcuni venditori hanno iniziato a riferirsi a Cat 6a come il nuovo Cat 7.

Controlla sempre le specifiche prima di acquistare il tuo miglior cavo ethernet e, in caso di dubbio, nel caso in cui volessi essere pronto a qualsiasi evenienza futura, punta piuttosto sul Cat 8.

Cat 7a

Cat 7a offre uno dei cavi Ethernet con le specifiche più elevate che puoi acquistare, ma non è ampiamente disponibile e offre solo alcune opzioni hardware di rete di supporto.

Lo standard 7a è stato progettato per supportare connessioni 40 Gigabit Ethernet fino a 50 metri e, proprio come Cat 7, ma con un miglioramento della larghezza di banda complessiva, oltre il 50%.

Questo miglioramento può essere utile in alcuni casi, ma i cavi Cat 7a sono molto più costosi di qualsiasi altra opzione e, nel caso in cui tu voglia assolutamente un Cat 7a come tuo miglior cavo ethernet, sappi che il suo utilizzo è solo in casi molto di nicchia, quindi te lo sconsiglio.

Cat 8

Cat 8 è una tecnologia emergente, sebbene i cavi siano attualmente disponibili per l’acquisto. Questo standard promette una frequenza massima di 2.000 MHz e velocità fino a 40 Gbps a 30 metri e, dato che l’alta frequenza richiede una schermatura, significa che non troverai mai cavi Cat 8 non schermati.

Il Cat 8 inoltre supporta due connettori, pertanto consente solo tre cavi collegati con una lunghezza combinata di 30 metri. I cavi Cat 8 costeranno più di altre opzioni, ma sono diventati più convenienti nell’ultimo periodo, puoi infatti trovare opzioni per un cavo Cat 8 da 5/10/15 metri a meno di €20 su Amazon.

Cat 8 è anche l’unico cavo che soddisfa gli ultimi standard IEEE (la suddetta frequenza di 40 Gbps e 2.000 MHz), motivo per cui è un’ottima scelta per il futuro ed entra di diritto nella sezione di miglior cavo ethernet, nonostante i costi significativamente più elevati. Come bonus aggiuntivo, salta anche il pasticcio del connettore di Cat 7.

Connettori

Miglior cavo ethernet

I connettori Ethernet utilizzano un design specializzato con otto pin che devono bloccarsi in posizione, in genere chiamato connettore 8P8C. I cavi Ethernet hanno un paio di diversi tipi di connettori 8P8C e conoscere la differenza ti aiuterà a capire più chiaramente le diverse categorie Ethernet.

  • RJ45: questo è il connettore standard “Registered Jack 45” utilizzato dai cavi Ethernet. Esistono due varianti in base a come i fili sono colorati e disposti, lo standard T568B più popolare e lo standard T568A meno comune (non particolarmente importante a meno che non si eseguano cablaggi dettagliati).
    Il connettore RJ45 viene utilizzato su quasi tutte le categorie Ethernet, da Cat 1 a Cat 6 e Cat 8, quindi probabilmente lo avrai sul tuo miglior cavo ethernet.
  • GG45: per i cavi Ethernet Cat 7, gli standard sono passati brevemente a un nuovo connettore chiamato GigaGate45 o GG45. Il GG45 è dotato di diversi conduttori aggiuntivi per una certa versatilità di frequenza, è retrocompatibile con i connettori RJ45, ma il nuovo connettore è stato ritenuto in gran parte non necessario, motivo per cui Cat 8 è passato a RJ45.
  • EtherCON RJ45: i connettori RJ45 sono facili da usare ma non sempre durevoli: le clip di plastica integrate possono rompersi, tra gli altri problemi. EtherCON è una versione rinforzata del connettore RJ45 realizzata da Neutrik e utilizzata in situazioni in cui il connettore RJ45 tradizionale è troppo fragile, spesso con lavori A/V professionali.

Se sei attratto dalla scienza o dal mondo della tecnologia, continua a seguirci, così da non perderti le ultime novità e news da tutto il mondo, insieme a tantissime guide!

Hai trovato questa guida sulla ricerca del miglior cavo ethernet utile? Al momento che tipo di Cat usi? Opteresti per uno di Cat superiore così da essere pronto alle tecnologie future? Parliamone qui sotto nei commenti!

Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
0
in iCrewPlay diamo spazio al tuo pensiero! Commenta!x
()
x
Condividi su facebook
CONDIVIDI