L’urina una nuova fonte di energia rinnovabile?

Alla University of West England si studia la tecnologia che converte urina e acque reflue in elettricità

energie_rinnovabili
0

0

Fin dove può spingersi la ricerca sulle fonti di energia rinnovabili? Sicuramente in campi che non avremmo immaginato, come quello di utilizzare urina e acque reflue, due prodotti di cui sicuramente c’è abbondante disponibilità.

Robial, una società della University of West England, sta tentando di commercializzare Pee Power, che utilizza celle a combustibile microbiche che si nutrono di carbonio organico trovato nelle urine e nelle acque reflue per produrre elettricità.

Il professor Ioannis Ieropoulos, direttore del Bristol BioEnergy Centre e creatore della tecnologia Pee Power, ha sviluppato celle a combustibile microbiche come parte del suo progetto di dottorato  già 17 anni fa. Inizialmente stava tentando di utilizzare la tecnologia come fonte di energia per robot autonomi, tanto che utilizzando i finanziamenti forniti dalla Bill and Melinda Gates Foundation, dal Consiglio di ricerca in ingegneria e scienze fisiche del Regno Unito e dalla Commissione europea, Ieropoulos ha fatto un esperimento con due robot autonomi che hanno utilizzato le celle a combustibile microbiche come fonte di energia: i robot sono stati in grado di vagare per le aree rurali e riportare informazioni sensoriali come temperatura, umidità e livelli di inquinamento.

Ora la ricerca sta andando avanti puntando all’utilizzo di urina e acque reflue che possono essere utilizzate come energia in quanto contengono carbonio organico, che i microbi nelle celle a combustibile microbiche consumano efficacemente per sopravvivere.

Se il progetto diventa realtà, ci troveremmo con un dispositivo in grado di produrre energia praticamente infinita.

pee_power

 

Energia rinnovabile da una fonte praticamente… infinita! Cosa ne pensi di questa possibilità? Parliamone nei commenti.

avatar
  Sottoscrivi  
Notificami
Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Energia rinnovabile da una fonte praticamente… infinita! Cosa ne pensi di questa possibilità? Parliamone nei commenti.

0