Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Luna Blu

Luna Blu: che cos’è e la vedremo in questo 2021?

Ti sarà capitato sicuramente, almeno una volta nella vita, di sentire questo termine, ma di cosa si tratta esattamente?

iCrewPlay è alla ricerca di redattori che si occupino della sezione di scienza e tecnologia: vuoi far parte di un gruppo dinamico e stimolante, recensire i prodotti in uscita e condividere le tue conoscenze con gli altri?

0 0 voto
Voto iCrewers

Una “Luna Blu” è un fenomeno abbastanza raro che comporta la comparsa di una luna piena aggiuntiva entro un determinato periodo, ma qual è questo periodo? Guardando un po’ indietro nella storia si scopre che ci sono due definizioni del termine, e una è nata da un malinteso dell’altra.

Luna Blu

Il significato più antico definisce una Luna Blu come la terza luna piena in una stagione che ha quattro lune piene, ed era definita Seasonal Blue Moon in quanto questo si verifica circa ogni 2,5 anni, secondo la NASA.

Più recentemente, il termine Luna Blu è stato applicato alla seconda luna piena entro un singolo mese di calendario, questo tenendo in considerazione che ci sono circa 29,5 giorni tra le lune piene, il che rende insolito che due lune piene si inseriscano in un mese di 30 o 31 giorni, inoltre ciò significa che febbraio non avrà mai una Luna Blu.

A questo punto quindi, qual è il termine corretto? Bene, dal momento che la lingua e il significato delle parole si evolvono costantemente, fai la tua scelta, ma sappi che entrambi sono comunemente usati oggi e entrambe le definizioni sono considerate valide.

Come ha scritto l’astronomo texano Donald W. Olson in una rubrica del 2006 per la rivista Sky & Telescope:

“Con due decenni di uso popolare alle spalle, la seconda (errata) interpretazione della luna piena in un mese è come un genio che può non essere costretto a tornare nella sua bottiglia. Ma non è necessariamente una cosa negativa.”

La prossima Luna Blu “mensile” (una seconda luna piena che appare in un solo mese) sarà il 22 agosto 2021, secondo la NASA, con l’ultima che è avvenuta il 31 ottobre 2020, mentre andando ancora più indietro nel tempo, troviamo una Seasonal Blue Moon sabato 18 maggio 2019, e la prossima sarà il 19 agosto 2024, che porterà la terza luna piena di quattro durante quell’estate.

Da cosa ha origine il nome Luna Blu

Luna Blu

La frase storica “once in a Blue Moon” esiste da più di 400 anni, secondo Philip Hiscock, un folklorista della Memorial University of Newfoundland.

In un articolo del 2012, sulla rivista Sky & Telescope, spiegò che il primo uso del termine era molto simile a dire che la luna è fatta di formaggio verde: indicava qualcosa di assurdo, inoltre lui sosteneva che dire che la luna fosse blu era simile a dire: “Sosteneva che il nero è bianco”.

Il significato si è evoluto in qualcosa di simile a “mai”, secondo Hiscock con frasi quali “Ti sposerò quando la luna diventerà blu” divennero l’equivalente di “Ti sposerò quando i maiali voleranno“.

“La maggior parte delle lune blu sembra grigio pallido e bianco, indistinguibile da qualsiasi altra luna che tu abbia mai visto. Spremere una seconda luna piena in un mese di calendario non cambia le proprietà fisiche della luna stessa, quindi il colore rimane lo stesso”

afferma la NASA.

Ma mai dire mai. Si scoprì infatti che la luna può apparire bluastra, come accadde nel 1883 dopo l’eruzione del vulcano Krakatoa. La polvere nell’aria ha agito da filtro, facendo diventare verdi e blu i tramonti e la luna in tutto il mondo, un evento che secondo la NASA si pensa abbia generato la frase “luna blu”, un evento che effettivamente fece diventare la luna, blu.

Luna Blu

A questo punto, sempre secondo Hiscock, il significato di “una volta in una luna blu” cambiò ed assunse un significato diverso, da “mai” diventò “raramente”.

Ora arriviamo alle definizioni di programmazione contraddittorie di Blue Moon.

La definizione del termine Seasonal Blue Moon è stata fatta risalire al numero di agosto 1937 del Maine Farmer’s Almanac, che spiegava che:

“La luna di solito arriva piena 12 volte in un anno, tre volte per ogni stagione. Occasionalmente, tuttavia, ci sarà venire un anno in cui ci sono 13 lune piene durante un anno, non le solite 12.

E quella luna piena extra significava anche che una delle quattro stagioni conterrebbe quattro lune piene invece delle solite tre”.

L’almanacco seguiva alcune regole su come chiamare ogni luna, ad esempio l’ultima luna piena dell’inverno doveva cadere durante la Quaresima e si chiamava Luna quaresimale, la prima luna piena di primavera era chiamata Egg Moon – o Easter Moon, o Pasquale – e doveva cadere entro la settimana prima di Pasqua, etc…

C’era anche la Luna prima di Yule e la Luna dopo Yule quindi, quando una particolare stagione aveva quattro lune, la terza era soprannominata Luna Blu, in modo che le altre lune piene potessero verificarsi nei momenti giusti relativi ai solstizi e agli equinozi.

Ma che dire della definizione che molte persone hanno sentito: che una Luna Blu è il secondo mese intero in un solo mese? Ciò deriva da un’errata interpretazione del 1946 della definizione originale, che è stata utilizzata come fonte per un programma radiofonico sindacato a livello nazionale nel 1980.

Se sei attratto dalla scienza continua a seguirci, così da non perderti le ultime novità e news da tutto il mondo!

Potrebbe interessarti...

Honor Magic 3

Honor Magic 3 Series: performance al top

Scienze

Cellule tumorali persistenti sono responsabili delle ricadute

Scienze

La psicologia ha lottato oltre 1 secolo per capire la mente

Minix Neo U22-XJ

Recensione Minix Neo U22-XJ con Minix Neo A3: il migliore TV Box?

Google

Read Along by Google: l’app che insegna a leggere e scrivere

Scienze

Rilevare terremoti utilizzando i cavi sottomarini di internet

Cosa ne pensi dell’origine del nome Luna Blu? Tu quale delle due definizioni trovi più accettabile? Diccelo nei commenti!

Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
Tronsmart Studio

14 settembre, 2021

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
0