Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram

Latte materno artificiale: la nuova sfida delle startup

Diverse startup in tutto il mondo stanno cercando di produrre il latte materno artificiale ma molte sono le perplessità al riguardo poiché il latte materno naturale ha una formulazione molto complessa e funzioni che vanno dal nutrimento vero e proprio, al rafforzamento del sistema immunitario

iCrewPlay è alla ricerca di redattori che si occupino della sezione di scienza e tecnologia: vuoi far parte di un gruppo dinamico e stimolante, recensire i prodotti in uscita e condividere le tue conoscenze con gli altri?

0 0 voto
Voto iCrewers

Sentire parlare di latte materno artificiale nel 2021 non dovrebbe meravigliare più di tanto eppure in molti storceranno il naso. Non bastava la bistecca di legumi, la mortadella di soia, il salame di tofu, l’arrosto di tacchino di seitan, adesso si vuole trovare un’alternativa al prodotto più genuino per sua stessa natura, presente e apprezzato in tutte la culture del mondo, col thumb up della comunità scientifica? La risposta è sì.

Latte materno artificiale

Il latte materno è una sostanza complessa e l’allattamento al seno è ancora più complicato. Siamo ben lontani dal ricrearlo nella sua interezza. Va da sé che un conto è produrre la crocchetta di pollo di seitan, ma progetto molto più ambizioso è quello di ripetere in laboratorio il latte materno artificiale.

L’obbiettivo di questa impresa ardita è quello di aiutare le madri che non allattano al seno che desiderano un’opzione migliore rispetto alle formule esistenti a base di latte vaccino.

Latte materno artificiale: come è possibile replicarlo in laboratorio?

La coltivazione del latte materno ha molte somiglianze con la produzione di carne coltivata. I passaggi di base sono molto simili: per prima cosa sono necessarie alcune delle cellule produttrici di latte che rivestono i dotti mammari. Queste “cellule epiteliali mammarie” possono essere coltivate dal latte donato.

Latte materno artificiale

Il secondo step è quello di fare crescere le cellule in boccette con sostanze nutritive, permettendo loro di moltiplicarsi. Una volta ottenute abbastanza cellule capaci di avere la funzione di tessuto mammario sano, le cellule vengono trasferite in un bioreattore (un vaso più grande di sostanze nutritive) con una struttura simile al dotto mammario.

Successivamente, viene aggiunto un ormone chiamato prolattina al bioreattore. Questo dà alle cellule il via libera per la secrezione di latte da un lato mentre assorbe i nutrienti dall’altro.

Infine, sarà necessario eseguire il controllo di qualità e lo screening di sicurezza. Alla fine, potrebbero essere aggiunti ulteriori integratori che si trovano naturalmente nel latte materno, come anticorpi e batteri benefici o persino cellule immunitarie e cellule staminali.

Ok latte materno artificiale, ma guardiamo “cosa fa” il latte materno naturale

Il latte materno imposta il cervello, il sistema immunitario e il metabolismo su un corso permanente di miglioramento della funzione cognitiva e riduzione delle infezioni e delle malattie croniche. Per i bambini prematuri o malati, il valore del latte materno è particolarmente importante.

Latte materno artificiale

Il latte materno comprende un equilibrio ottimale di acqua, carboidrati, grassi, proteine ​​e micronutrienti, insieme a un mix di cellule immunitarie materne, cellule staminali, anticorpi e batteri sani che seminano il microbioma intestinale del bambino.

Anche il latte materno cambia nel tempo per soddisfare le mutevoli esigenze del bambino in via di sviluppo. Può anche aiutare direttamente con le infezioni. Quando gli agenti patogeni del tratto respiratorio superiore del bambino entrano nel dotto mammario, la madre può attivare una risposta immunitaria e restituire al bambino cellule immunitarie mirate e anticorpi.

Per una vasta gamma di motivi, l’allattamento al seno non è un’opzione per molti neogenitori. Secondo l’ ultimo rapporto disponibile dell’Australian Bureau of Statistics (che copre l’anno finanziario 2017-18), solo il 29% dei bambini di 6 mesi è stato allattato esclusivamente al seno, ma più della metà (53%) non è stata introdotta ai solidi.

Latte materno artificiale

Questi dati ci fanno capire che che circa un quarto dei bambini viene nutrito con latte artificiale. La formula per neonati è perfettamente accettabile da un punto di vista nutrizionale, ma non può replicare le complessità della sostanza reale.

La maggior parte delle formule per lattanti è prodotta con latte di mucca, che è ottimale per un vitello piuttosto che per un bambino umano, e manca dei fattori di promozione della salute più sfumati come gli anticorpi della madre e i batteri benefici.

Inoltre, studi recenti mostrano che l’alimentazione con latte artificiale genera più emissioni di carbonio rispetto all’allattamento al seno. Questo spiega le 500 calorie in più che una madre che allatta dovrebbe mangiare, anche quando la madre mangiava cibi di origine animale.

Latte materno artificiale

Il latte donato è un’altra alternativa all’allattamento al seno, ma è difficile da trovare e le banche del latte danno la priorità ai bambini prematuri e malati. Durante l’anno finanziario 2020-21, Australian Red Cross Lifeblood ha registrato 2.320 litri di latte materno donati a più di 1.000 bambini vulnerabili.

Ci sono anche mercati del latte materno online come Facebook e Craigslist. Questi non sono regolamentati, sono potenziali fonti di malattie infettive e lasciano i genitori disperati vulnerabili allo sfruttamento.

Latte materno artificiale: iniziano a fiorire la startup che lo vogliono produrre

Sebbene non sia ancora disponibile in commercio latte materno in coltura cellulare, diverse aziende ci stanno lavorando. Alcuni di quelli più vicini al rilascio di un prodotto includono BIOMILQ con sede negli Stati Uniti , BioMilk israeliano e TurtleTree Labs negli Stati Uniti di Singapore .

Latte materno artificiale

In Australia, lo scienziato e imprenditore delle cellule staminali Luis Malaver-Ortega ha fondato una società chiamata Me& Food Tech per produrre latte materno utilizzando nuove tecnologie basate sulle cellule.

Quando saranno disponibili questi prodotti? È difficile dirlo con esattezza.

Ci sono notevoli ostacoli sia nella ricerca fondamentale che nella regolamentazione da superare prima che le aziende di latte materno artificiale in coltura cellulare possano produrre su larga scala. Ma gli investimenti privati nel settore stanno crescendo rapidamente, così come l’interesse tra i ricercatori

universitari.

Potrebbe interessarti...

Scienze

Gene Mcr-9: rende i batteri resistenti agli antibiotici

Scienze

Cuore di maiale trapianto in un essere umano

Samsung Galaxy A52

Android 12 su Samsung Galaxy A52: update in arrivo

Honor Magic V

Honor Magic V: il pieghevole firmato Honor è in arrivo

Scienze

Gene MLL4: nuovo bersaglio per il cancro alla pelle

Realme GT 2 Pro

Realme GT 2 Pro: presentazione ufficiale il 20 dicembre

Cosa ne pensi della possibilità di produrre latte materno artificiale? Saresti favorevole ad un prodotto creato in laboratorio o preferisci il latte materno naturale? Dicci la tua nei commenti.

Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
Teufel CAGE

22 ottobre, 2021

Tronsmart Studio

14 settembre, 2021

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
0