Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
pesca

La pesca per i primi umani 12.000 anni fa era già sofisticata

Uno studio ha scoperto che i primi umani in Medio Oriente usavano sofisticati strumenti da pesca almeno 12.000 anni fa.

iCrewPlay è alla ricerca di redattori che si occupino della sezione di scienza e tecnologia: vuoi far parte di un gruppo dinamico e stimolante, recensire i prodotti in uscita e condividere le tue conoscenze con gli altri?

0 0 voto
Voto iCrewers

La pesca antica è difficile da studiare, poiché molti dei materiali utilizzati, come le fibre vegetali e il legno, erano deperibili. Tuttavia, una delle più grandi collezioni mai realizzate di prime tecnologie di pesca ha permesso ai ricercatori di conoscere le tecniche utilizzate.

Il team, guidato da Antonella Pedergnana dell’istituto di ricerca archeologico Römisch-Germanisches Zentralmuseum in Germania, ha studiato 19 ami da pesca in osso e sei pietre scanalate dal fiume Giordano Dureijat (JRD) nella valle di Hula, nel nord di Israele. Credono che le pietre scanalate fossero usate come pesi.

“Gli ami sono sorprendentemente simili agli ami moderni, nelle dimensioni, nelle caratteristiche (come le barbe) e nella destrezza di fabbricazione”, ha affermato il prof. Gonen Sharon del Tel Hai College, Israele. “Inoltre, gli ami presentano caratteristiche che raramente si trovano negli ami moderni, ad esempio un ardiglione inferiore esterno che mira a fungere da punto di non ritorno per impedire al pesce di sfuggire all’amo”.

Questi metodi sofisticati sono sorti durante un cambiamento sismico nella storia umana: il passaggio dallo stile di vita nomade a quello agricolo. Le persone che usavano questi attrezzi da pesca erano una fase intermedia. Erano cacciatori-raccoglitori, ma vivevano in un posto stabile, in case di pietra. Di conseguenza, facevano molto affidamento sul pesce. Mentre altre risorse potevano essere esaurite, il pesce si riforniva molto più facilmente ed era disponibile tutto l’anno.

La pesca antica con utensili quasi moderni

pesca

C’era un’enorme varietà di ami, a dimostrazione del fatto che avevano capito che erano necessari strumenti diversi per pesci diversi. “Guardando i ganci, vediamo che non ce ne sono due simili. Ogni gancio è diverso per dimensioni, caratteristiche e stile”, ha affermato Sharon. “Questa variabilità può essere spiegata dall’eccellente conoscenza che queste persone avevano riguardo al comportamento dei pesci.

“Sapevano esattamente quale dimensione di amo è adatta a quale dimensione e tipo di pesce e quali caratteristiche sono necessarie per ottenere i migliori risultati per ogni tipo di pesce. Sappiamo anche, dalle lische di pesce trovate nel sito, che la dimensione del pesce catturato varia da pesci molto piccoli a carpe giganti di oltre 2 metri di lunghezza”.

Sebbene gli strumenti fossero per molti versi simili ai ganci moderni, c’erano anche alcune differenze. “I pescatori JRD non hanno praticato fori negli ami (forse perché le ossa non sono abbastanza resistenti) ma hanno invece usato metodi sofisticati e diversi per attaccare la lenza all’amo e appesantire gli ami, come scanalature, rigonfiamenti e nodi sofisticati, e persino l’uso della colla”.

Alcuni dei solchi e dei residui di fibre vegetali sulle pieghe degli ami suggeriscono che i pescatori stessero usando esche artificiali. “L’uso della pesca a mosca indica una conoscenza completa e profonda del comportamento dei pesci”, ha affermato Sharon. “Devi sapere che alcune specie di pesci cacciano attaccando gli insetti vicino alla superficie dell’acqua e attaccheranno un morso artificiale che finge di essere una mosca. Quindi, da 13.000 anni fa sapevano tutto quello che c’era da sapere sui pesci del lago Hula”.

Potrebbe interessarti...

Scienze

Vaccino HPV monodose: ecco perché è altamente funzionante

Windows 11

Media Player da oggi avrà un restyling su Windows 11

Apple Podcasts

Apple gioca e vince contro i colossi del gaming

Scienze

Sars cov 2: cosa succede se i bambini si ammalano a lungo di covid?

Makalu 67

Makalu 67 di Mountain: il primo mouse con PixArt PMW3370

Scienze

Trapianto di rene da maiale a uomo: cosa comporta?

Che ne 0pensi di questi sofisticati pescatori del passato? Facci sapere nei commenti

Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
Teufel CAGE

22 ottobre, 2021

Tronsmart Studio

14 settembre, 2021

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
0