Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
G-Sync di Nvidia

I monitor G-Sync saranno compatibili con schede grafiche AMD

Nvidia ha in programma una nuova serie di monitor G-Sync compatibili con le schede grafiche concorrenti

iCrewPlay è alla ricerca di redattori che si occupino della sezione di scienza e tecnologia: vuoi far parte di un gruppo dinamico e stimolante, recensire i prodotti in uscita e condividere le tue conoscenze con gli altri?

0 0 voto
Voto iCrewers

Con grande sorpresa dell’intera comunità tecnologica, Nvidia ha comunicato ufficialmente che tutti i prossimi display con G-Sync saranno in grado di funzionare in modo efficiente anche con schede grafiche targate AMD.

La tecnologia G-Sync viene utilizzata principalmente per migliorare l’esperienza di gioco, attraverso un processo di ottimizzazione delle frequenze.
Il monitor e la scheda grafica vengono sincronizzate in modo tale che possano lavorare sulla stessa frequenza, evitando di creare spiacevoli effetti grafici come il tearing, oppure il ghosting.

Si tratta di un’ottima notizia per i possessori di una scheda grafica AMD, che fino ad ora potevano fare affidamento solo sul sistema FreeSync, il quale presentava alcuni problemi rispetto alla tecnologia brevettata da Nvidia.

I nuovi monitor dotati di Nvidia G-Sync supporteranno a pieno la modalità VRR (frequenza di aggiornamento variabile) anche per le schede grafiche della concorrenza, offrendogli la possibilità di avere tutti i benefici per quanto riguarda il refresh rate.

Questo significa che perfino dispositivi come Xbox One X potranno contare sulla compatibilità con i display G-Sync, migliorando gli sbalzi delle altalenanti frequenze di una console.
È anche importante precisare che questa scelta non riguarda tutti i monitor G-Sync attualmente in commercio, ma soltanto quelli che saranno presentati in futuro dalla stessa società.

Resta ancora da capire se questa mossa è stata portata a termine per uno slancio di generosità da parte di Nvidia, oppure se avrà ripercussioni sui prezzi di questi schermi adatti a tutti.

Per avere ulteriori informazioni su questa serie di display sarà necessario attendere il CES 2020, una fiera internazionale sull’elettronica che potrebbe rappresentare la cornice perfetta per la presentazione di questi nuovi schermi.

Considerando il grande numero di prodotti presenti sul mercato, è l’ideale poter usufruire di una tecnologia universale che si adatti ad ogni dispositivo. Speriamo che l’azione compiuta da Nvidia possa ispirare anche altre società a fare la stessa cosa.

Potrebbe interessarti...

Scienze

Tardigrada: trovato un fossile di 16 milioni di anni

Windows 11

Windows 11 è qui: prime impressioni e consigli

Scienze

William Shatner: nello spazio a 90 anni con Blue Origin

Netflix

Abbonamento Netflix più costoso a partire da oggi

Scienze

Balena preistorica a quattro zampe: 43 milioni di anni fa

Scienze

Endometriosi: individuata causa genetica e target del farmaco

Cosa ne pensi di questa scelta da parte di Nvidia? Sei già in possesso di un monitor G-Sync? Parliamone nei commenti.

Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
Tronsmart Studio

14 settembre, 2021

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
0