hulmay p1

Hulmay P1: l’irrigatore orale portatile

Hulmay P1 è un idropulsore, o irrigatore orale estremamente compatto, impermeabile e dalla durata incredibile

Naviga tra i contenuti

Gli idropulsori, o flosser orali come l’Hulmay P1, esistono ormai da più di due decenni, però solo recentemente le varie compagnie hanno deciso finalmente di renderli più comodi. Questo perché per tutti questi anni, sono stati delle specie di mostruosità ingombranti e davvero poco piacevoli esteticamente.  Ma prima di tutto lasciami spiegare a cosa servono.

Molti credono che i flosser, siano una specie di sostituto dello spazzolino, o un supporto al filo interdentale, in realtà non sono ne l’uno ne l’altro. Gli idropulsori, come l’Hulmay P1 sono stati pensati per non fare infiammare le gengive, e rimuovere il tartaro, quindi attenzione, non centrano nulla neanche con le carie.

In realtà a differenza di spazzolino e filo interdentale, gli idropulsori evitano l’infiammazione delle gengive, che in alcuni casi può causare anche la fuoriscita di viti e o distruggere le otturazioni. Con questo semplice sistema ad acqua pulsata, le gengive vengono stimolate da un massaggio, che col tempo diminuirà il rischio di infiammazioni e sanguinamento. Ho avuto il piacere di usare l’Hulmay P1 per due settimane ed ecco le mie impressioni.

Hulmay P1: Presentazione

La scatola, ultracompatta ed elegante, si limita a contenere:

  • L’Hulmay P1
  • un cavo USB-C
  • 2 beccucci di dimensioni piccola e media
  • il manuale di istruzioni (non è presente l’italiano)

I materiali plastici di cui è composto, sono molto solidi e il vano da 230ml è leggermente brunito, per lasciare una senzazione di pulito, anche da scarico, nonostante siano comunque visibili le gocce intrappolate. L’ingresso USB-C è protetto da una guarnizione di gomma, per evitare che si danneggi, mentre i tasti sono posizionati a scomparsa, pur essendo completamente impermeabili.

Sul lato troverai una piccola estensione di gomma con un micro contenitore, che ti servirà se vorrai utilizzare le pasticche effervescenti da sciogliere nella tanichetta interna. Purtroppo dalle mie parti non sono riuscito a trovarne, ma non sono affatto necessari, in realtà tutti gli idropulsori sono stati pensati per l’uso esclusivo di acqua, anche perché le pasticche effervescenti tendono a rilasciare polveri una volta che la tanica sarà asciutta.

Questo potrebbe portare alla lunga a problemi di funzionamento, o all’ostruzione dell’ugello di scarico. La carica dell’acqua può avvenire in due modi: o staccando la tanica dalla parte centrale, o da un piccolo ingresso sulla parte superiore, tipo una borraccia per intenderci. Mentre i beccucci intercambiabili, possono essere sostituiti semplicemente tenendo un piccolo tasto premuto, ma possono essere indirizzati semplicemente ruotandoli.

Hulmay P1: Info e test

hulmay p1

  • Capacità 140ml-230ml
  • Pulsazioni 1200-1400 al minuto
  • Batteria 2200 mAh
  • Certificazione IPX7
  • Dimensioni 66,5*45*147,5 mm
  • Peso 255 g

L’utilizzo è piuttosto intuitivo già dalla prima volta, Una volta ricaricato basterà selezionare dal tasto centrale la modalità di pulsazione: continua forte, pulsata debole, pulsata forte, pulsata mixed (che in pratica consente un getto lungo e continuo interrotto da una pulsazione breve e decisa). Esiste anche la possibilità di un’altra opzione, totalmente personalizzabile di intensità e salvabile.

In realtà le modalità sono legate alla salute delle tue gengive, quindi ti sconsiglio vivamente di utilizzarlo subito a modalità molto forti, potresti fartele sanguinare. L’uso deve essere metodico per trovarne beneficio, e soprattutto l’applicazione non deve essere frettolosa. Lo sciacquo gengivale deve essere effettuato dirigendo il beccuccio, direttamente sulla corona gengivale a bocca semi chiusa, questo per evitare che il getto rimbalzi dappertutto.

Questo perché il getto ha una potenza variabile, che può raggiungere i 120 PSI. La batteria è più che sufficente per garantirti quasi 2 mesi di utilizzo prima di ricaricarla. Anche se purtroppo non c’è un vero e proprio indicatore di carica, dopo averlo usato 3 volte al giorno per 14 giorni non ha dato segno di cedimento.

La sensazione anche subito dopo la prima applicazione, è di estremo piacere e pulizia, e dopo qualche giorno è visibile la luminosità dei denti, anche per un fumatore come me. Questo comunque non significa che lo spazzolino debba essere accantonato, ripeto l’Hulmay P1 serve a togliere depositi senza infiammare le gengive dall’eccessivo sfregamento, ma l’uso dello spazzolino è pur sempre necessario.

La sua certificazione IPX7 ne garantisce l’uso all’interno della doccia, e resiste anche alla totale immersione in acqua, quindi puoi stare tranquillo, è stato progettato apposta per sopravvivere in qualunque situazione, anche se come tutti i dispositivi IPX7 odia l’acqua di mare. Non avrebbe neanche senso puntualizzarlo, ma sempre meglio essere previdenti.

Le sue dimensioni ridotte all’osso, ti permetteranno di portartelo ovunque, a differenza dei suoi ingombranti predecessori. Puoi trovare l’Hulmay P1 su AliExpress.

C’è poco da dire è un prodotto che tutti dovrebbero avere, un svolta nell’igene orale, e si non è l’unico del suo genere, ma è tra i più compatti, anche se a discapito del design poco ergonomico. La batteria è molto potente ed è quello che importa, cos’ come per la sua versatilità di utilizzo, la dove altri hanno semplicemente un potenziometro, l’Hulmay si distingue per la differenziazione dei programmi applicativi, e soprattutto un prezzo davvero vantaggioso.
0
Su 10
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
0
in iCrewPlay diamo spazio al tuo pensiero! Commenta!x
()
x
Condividi su facebook
CONDIVIDI