0

GoPro ha il karma dei droni che non volano

La società californiana ha ancora problemi con i droni GoPro Karma che dimostrano ancora di essere inefficaci

0

0

GoPro non riesce proprio a decollare con i droni GoPro Karma. Tantissime le segnalazioni dei consumatori che hanno constatato per l’ennesima volta dei dispositivi difettosi, a fronte di costi anche importanti: un GoPro karma può arrivare a costare anche sui 1400 euro. Il problema pare sia dovuto al servizio di posizionamento offerto dal Word Magnetic Model, prodotto dal National Geophysical Data Center (NGDC) degli Stati Uniti in collaborazione con il British Geological Survey (BGS). Il WMM in versione software serve in buona sostanza per indicare la rotta, ma allo scattare del 2020 ha avuto problemi di aggiornamento, lasciando a terra i droni Karma.

La GoPro, nel suo sito ufficiale ha dichiarato che gli ingegneri stanno già elaborando nuove soluzioni per risolvere l’anomalia tecnica. La compagnia assicura che sarà sufficiente pazientare ancora sette giorni per potere disporre del nuovo aggiornamento firmware. Tuttavia, nonostante la società californiana non voglia arrendersi di fronte ad un drone che non funziona, ammette velatamente, senza mai menzionare che il prodotto a cui si riferisce sia il drone Karma, che l’azienda non avrebbe subíto l’arresto degli utili, ma che anzi sarebbero decollati (almeno loro) con una crescita pari al 27% di anno in anno, se non avessero lanciato sul mercato il Karma.

Già nel 2016, il colosso californiano aveva ritirato dal mercato 2500 dispositivi a sole due settimane dalla vendita, a causa del motore che si spegneva durante il volo. Il problema pare che riguardasse l’hardware e la soluzione stava nell’installazione di un aggiornamento software più veloce. Niente di nuovo quindi. L’anomalia del drone però mise a rischio l’incolumità degli utenti e l’azienda rimborsò tutti i pezzi venduti e in regalo a tutti gli acquirenti danneggiati fu offerta una Hero5 Black . Furono licenziati 300 dipendenti, quasi tutti della sezione che produceva il dispositivo, ma la GoPro annunciò che la decisione era stata presa “per allineare meglio le risorse con le esigenze di business” e non per ammettere il fallimento di un drone nato già vecchio.

Acquisteresti il GoPro Karma dopo l’ennesima deffaillance nelle prestazioni? Dicci la tua nei commenti.

avatar
  Sottoscrivi  
Notificami
Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Acquisteresti il GoPro Karma dopo l’ennesima deffaillance nelle prestazioni? Dicci la tua nei commenti.

0