Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Google TalkBack

Google TalkBack, la nuova tastiera braille virtuale

Una tastiera innovativa che consente di scrivere in braille sullo smartphone, grazie a sei tasti virtuali

iCrewPlay è alla ricerca di redattori che si occupino della sezione di scienza e tecnologia: vuoi far parte di un gruppo dinamico e stimolante, recensire i prodotti in uscita e condividere le tue conoscenze con gli altri?

0 0 voto
Voto iCrewers

Google TalkBack va incontro agli ipovedenti e porta sugli smartphone Android la sua nuova tastiera virtuale braille, che consente di scrivere senza bisogno di utilizzare una periferica fisica esterna. Da sempre Google ha messo al primo posto l’accessibilità dei suoi prodotti e grazie ad una collaborazione insieme a sviluppatori ed utenti che usano il braille quotidianamente, è riuscita a mettere a punto una tastiera virtuale semplice ed intuitiva.

Per il momento la tastiera Google TalkBack sarà disponibile solo sui dispositivi con sistema operativo Android. Questa novità rientra tra le ricerche effettuate dalla società americana per l’accessibilità agli utenti affetti da varie disabilità di tipo motorio e fisico. Una grande innovazione a favore dei non vedenti, che gli studiosi di Google hanno creato in questi mesi, in cui la ricerca non si è affatto fermata.

Brian Kemler, Il manager di Android Accessibility, ha spiegato attraverso un post, che questo sistema semplificherà, agli utenti con problematiche visive, la scrittura di email, messaggi e pubblicazioni su social media. Lo stesso afferma:

È un modo rapido e comodo per scrivere sul telefono senza alcun hardware aggiuntivo, per pubblicare sui social media, rispondere a un messaggio o scrivere una breve email

Google TalkBack, innovazione e semplicità

Google TalkBack

Google TalkBack ha un layout a 6 tasti che, premuti singolarmente o insieme, consentono di comporre le lettere dell’alfabeto. Il tasto 1, ad esempio, corrisponde alla lettera A, mentre 1 e 2 insieme formano la B. La tastiera al momento è disponibile solo in lingua inglese, inoltre una volta scaricata offre un tutorial per imparare ad utilizzarla al meglio.

La nuova tastiera di Google è stata rilasciata il 13 aprile 2020, come parte dell’aggiornamento di Android Accessibility Suite ed è disponibile per i dispositivi Android 5.0 e versioni successive. Per ulteriori informazioni sul funzionamento e sulla configurazione della tastiera, troverete una consistente guida nella pagina di supporto del sito ufficiale di Google.

Potrebbe interessarti...

Scienze

Tardigrada: trovato un fossile di 16 milioni di anni

Windows 11

Windows 11 è qui: prime impressioni e consigli

Scienze

William Shatner: nello spazio a 90 anni con Blue Origin

Netflix

Abbonamento Netflix più costoso a partire da oggi

Scienze

Balena preistorica a quattro zampe: 43 milioni di anni fa

Scienze

Endometriosi: individuata causa genetica e target del farmaco

Un importante innovazione da parte di Google per quanto riguarda l’accessibilità, ed un passo importante per dare la possibilità a chiunque di utilizzare lo smartphone in autonomia. Cosa ne pensi? Lascia un commento e faccelo sapere!

Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
Tronsmart Studio

14 settembre, 2021

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
0