Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Google Play Console

Google Play Console: eliminati gli account inattivi

Google elimina alcuni account sviluppatore a partire dal 1 settembre 2021

iCrewPlay è alla ricerca di redattori che si occupino della sezione di scienza e tecnologia: vuoi far parte di un gruppo dinamico e stimolante, recensire i prodotti in uscita e condividere le tue conoscenze con gli altri?

0 0 voto
Voto iCrewers

Google Play Console. Hai mai sentito questo nome? Se lo hai già sentito probabilmente sviluppi applicazioni per Android. Altrimenti se – come la maggior parte degli utenti, appassionati di tecnologia compresi – non lo hai mai sentito, lasciami un attimo spiegarti di cosa si tratta.

Google Play Console permette agli sviluppatori Android di pubblicare applicazioni su Google Play Store e permette di guadagnare attraverso gli annunci, gli acquisti in-app o gli acquisti dell’app. Qui ad esempio puoi trovare il mio profilo sviluppatore creato con Google Play Console. Creare un account costa solo 25 dollari, e se non sei proprio un principiante, ne vale la pena, se non altro per divertirsi e fare delle prove.

Google Play Console: cancellazione degli account inattivi

Ma veniamo al sodo. Il colosso di Mountain View ha deciso che a partire dal primo settembre 2021 verranno eliminati tutti gli account sviluppatore ritenuti inattivi. Perché? Per mantenere lo store sempre aggiornato e “fresco”. Per evitare che il tuo account venga eliminato, devi effettuare l’accesso al tuo account entro il 1 settembre 2021, se non accedi da oltre un anno.

Gli account infatti verranno eliminati se non verranno pubblicate applicazioni su Google Play Store oppure se non viene effettuato l’accesso a Google Play Console da oltre un anno. Ma ci sono anche delle eccezioni. Tutti gli account sviluppatore che hanno generato almeno 1000 installazioni (sia di app gratuite che di app a pagamento) o almeno 1000 acquisti in-app negli ultimi 90 giorni saranno salvi e resteranno “graziati”. Tuttavia noi pensiamo che account con questa mole di traffico sia abbastanza attivo da aggiornare le sue applicazioni almeno una volta l’anno.

Potrebbe interessarti...

Scienze

Tardigrada: trovato un fossile di 16 milioni di anni

Windows 11

Windows 11 è qui: prime impressioni e consigli

Scienze

William Shatner: nello spazio a 90 anni con Blue Origin

Netflix

Abbonamento Netflix più costoso a partire da oggi

Scienze

Balena preistorica a quattro zampe: 43 milioni di anni fa

Scienze

Endometriosi: individuata causa genetica e target del farmaco

Sei d’accordo con questo provvedimento di Google? Facci sapere la tua qui sotto nei commenti!

Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
Tronsmart Studio

14 settembre, 2021

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
0