Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
ghiaccio

Ghiaccio: la nuova frontiera è una gelatina che potrebbe sostituire i cubetti

Il nuovo "ghiaccio" potrebbe fornire una nuova opzione modellabile ed ecologica per raffreddare il cibo e altro ancora

iCrewPlay è alla ricerca di redattori che si occupino della sezione di scienza e tecnologia: vuoi far parte di un gruppo dinamico e stimolante, recensire i prodotti in uscita e condividere le tue conoscenze con gli altri?

0 0 voto
Voto iCrewers

Il ghiaccio geltinoso potrebbe un giorno sostituire i cubetti che raffreddano la tua bevanda fredda. Questi cubi riutilizzabili intrappolano l’acqua all’interno della loro struttura spugnosa. Quell’acqua può congelare ma non può scappare. I ricercatori dell’Università della California, a Davis, sperano che la loro innovazione possa aprire nuove frontiere nella tecnologia del raffreddamento degli alimenti.

I cubetti di ghiaccio in gelatina sono fatti di idrogel, che significa “gel d’acqua”. L’idrogel suona tecnico. Ma probabilmente hai già mangiato idrogel prima d’ora, per esempio le bustine per il Jell-O, che si può persino congelare. Ma c’è un problema, infatti una volta scongelato, diventa appiccicoso. Non i cubetti di ghiaccio gelatinoso però, quelli potranno essere congelati e scongelati, ancora e ancora.

Sono anche ecologici ed il loro riutilizzo può far risparmiare acqua. Inoltre, l’idrogel è biodegradabile, a differenza dei congelatori in plastica, alla fine della loro vita utile, non lasceranno rifiuti di plastica a lunga durata e sono persino compostabili. Dopo circa 10 utilizzi, potrai utilizzare questi cubi per fertilizzare del giardino.

Infine, possono rendere più pulita la conservazione degli alimenti congelati. In effetti, è qui che “l’idea originale è iniziata”, afferma Luxin Wang. È una microbiologa del team dell’UC Davis. Quando il ghiaccio normale si scioglie, i batteri possono fare l’autostop in quell’acqua ad altri alimenti conservati nello stesso posto.

In questo modo, “può contaminare in modo incrociato”, afferma Wang. Ma l’idrogel non diventerà più liquido, dopo l’uso, può anche essere risciacquato con candeggina diluita.

Il team ha descritto i suoi cubetti di ghiaccio idrogel in un paio di articoli il 22 novembre. La ricerca è stata pubblicata su ACS Sustainable Chemistry & Engineering Icy alternative, e proprio come il ghiaccio normale, l’agente di raffreddamento dell’idrogel è l’acqua. Il ghiaccio assorbe il calore, lasciando le cose intorno più fredde, pensa al “freddo” solo come all’assenza di calore.

Quando tieni un cubetto di ghiaccio, sembra che il freddo si muova nella tua mano dal ghiaccio. Ma quella sensazione di freddo viene davvero dal calore che esce dalla tua mano. Quando il ghiaccio assorbe abbastanza calore, si scioglie. Ma nei cubetti di ghiaccio gelatinoso, spiega Wang, l’acqua è “intrappolata nella struttura del gel”.

Il team ha confrontato la capacità del suo idrogel di raffreddare il cibo, la sua “efficienza di raffreddamento”, con il ghiaccio normale. In primo luogo, hanno confezionato campioni di cibo in contenitori isolati in schiuma e hanno raffreddato il cibo con cubetti di ghiaccio gelatinoso o ghiaccio normale.

I sensori hanno misurato i cambiamenti nella temperatura del cibo, ed il ghiaccio normale ha funzionato meglio, ma non di molto. Ad esempio, dopo 50 minuti, la temperatura di un campione raffreddato con ghiaccio era di 3,4º Celsius mentre il campione raffreddato con gel era a 4,4 ºC (40 ºF).

Hanno anche testato la forza dell’idrogel. La sua struttura spugnosa è composta principalmente da una proteina chiamata gelatina (proprio come nel Jell-O). Gli idrogel con una percentuale di gelatina più alta erano più forti ma mostravano una minore efficienza di raffreddamento.

I test hanno rivelato che gli idrogel con il 10% di gelatina hanno mostrato il miglior equilibrio tra raffreddamento e forza. Durante la produzione, i cubetti di ghiaccio di gelatina possono essere modellati in qualsiasi forma, ed è ciò che interessa alla ricerca, alle aziende mediche e alimentari.

“Abbiamo ricevuto e-mail dai responsabili del laboratorio”, afferma Wang. “Dicono: ‘Va bene. Forse puoi dargli questa forma? E ci mandano le foto”.

Ad esempio, piccole forme a sfera potrebbero essere utilizzate come materiale di spedizione a freddo. O forse l’idrogel potrebbe essere usato per contenere delle provette. Quando gli scienziati hanno bisogno che le provette rimangano fredde fuori dal congelatore, spesso le mettono in una vasca di ghiaccio, ma forse, dice Wang, il gel potrebbe invece essere modellato in “una forma in cui potremmo inserire le provette”.

Ghiaccio in gelatina: lavori in corso

ghiaccio

I cubetti di ghiaccio Jelly non sono ancora pronti per la loro trionfale entrata in scena. “Questo è un prototipo”, dice Wang “Man mano che avanziamo, ci saranno ulteriori miglioramenti”.

Il prezzo potrebbe essere uno svantaggio. Rispetto al ghiaccio normale, “per lo più non sarà affatto più economico”, afferma Wang, almeno non inizialmente. Ma esistono opzioni per tagliare i costi, ad esempio se venisse riutilizzato molte volte, e la squadra ci sta già lavorando. Wang afferma che un nuovo studio sta mostrando una migliore stabilità del gel a causa dei diversi tipi di connessioni create tra le proteine ​​nella struttura della spugna del gel.

Un altro problema potrebbe essere l’uso della gelatina stessa. È un prodotto animale e alcune persone, come i vegetariani, non mangiano la gelatina, afferma Michael Hickner, che insegna scienze dei materiali alla Penn State University di University Park. Con questi cubetti, osserva: “Potresti ottenere gelatina sul cibo che non vuoi”. Anche la scienziata di polimeri Irina Savina dell’Università di Brighton in Inghilterra è preoccupata, “Probabilmente è bene avere un materiale di raffreddamento che non perda; solo allora sarò d’accordo con questa cosa”.

Ma pulire con la candeggina potrebbe essere un problema, dice, non vuoi della candeggina nel cibo, ma la gelatina potrebbe assorbire la candeggina e rilasciarla quando tocca il cibo, ed inoltre ha un’altra preoccupazione, e cioè che “La stessa gelatina è un alimento per i microbi”.

Vladimir Lozinsky è uno scienziato dei polimeri presso l’Accademia Russa delle Scienze di Mosca, e riprende il punto di Savina “Temo che i cubetti scongelati possano essere una fonte nutritiva per i microbi”, dice, compresi quelli che possono farti ammalare. Anche senza l’acqua di disgelo, i cubetti potrebbero comunque entrare in contatto diretto con il cibo, e questo, si preoccupa, “potrebbe essere un problema”.

Hickner è d’accordo che ci siano problemi da risolvere, ma immagina anche possibilità per applicazioni future, come “innovazione alimentare”. Il congelamento degli alimenti può alterarne la consistenza, soprattutto quando si tratta di qualcosa come la carne, che è fatta di cellule intatte. “Il congelamento distrugge le cellule creando lunghi cristalli di ghiaccio simili a coltelli”, afferma Hickner della Penn State, trovare soluzioni per ridurre i danni causati dal processo di congelamento potrebbe aprire nuove possibilità.

E in questo studio sull’idrogel, “hanno usato polimeri per controllare le dimensioni dei cristalli di ghiaccio, questo fa la differenza”, dice. L’uso di un idrogel di gelatina può essere un “modo ecologico per farlo senza usare conservanti davvero esotici”.

Il potenziale ecologico dei cubi è il “grande obiettivo”, secondo Wang, infatti l’idrogel potrebbe promuovere una “economia circolare”, dice. “Quando esaurisci qualcosa, come questi cubi, potrebbero tornare nell’ambiente, con un’impatto minimo sulla Terra”.

Potrebbe interessarti...

Honor Magic 3

Honor Magic 3 Series: performance al top

Scienze

Cellule tumorali persistenti sono responsabili delle ricadute

Scienze

La psicologia ha lottato oltre 1 secolo per capire la mente

Minix Neo U22-XJ

Recensione Minix Neo U22-XJ con Minix Neo A3: il migliore TV Box?

Google

Read Along by Google: l’app che insegna a leggere e scrivere

Scienze

Rilevare terremoti utilizzando i cavi sottomarini di internet

Che ne pensi del nuovo ghiaccio? Facci sapere nei commenti!

Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
Teufel CAGE

22 ottobre, 2021

Tronsmart Studio

14 settembre, 2021

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
0