Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
ASH1L

Elaborazione sensoriale nei bimbi ASD: ecco le 5 categorie 

Una nuova ricerca portata avanti dagli esperti della Western University e pubblicata sulla rivista scientifica Molecular Autism ha dimostrato l'importanza dell'elaborazione sensoriale dei bambini con ASD che se stimolata in modo adeguato può fare vivere loro esperienze positive e arricchenti mentre se vissute in contesti castranti, possono causare un'esperienza poco edificante per la crescita del bambino

iCrewPlay è alla ricerca di redattori che si occupino della sezione di scienza e tecnologia: vuoi far parte di un gruppo dinamico e stimolante, recensire i prodotti in uscita e condividere le tue conoscenze con gli altri?

0 0 voto
Voto iCrewers

L’elaborazione sensoriale nei bambini ASD possono avere conseguenze positive sul modo in cui vengono forniti loro i supporti, contribuendo ad aumentare la loro qualità di vita. A dichiararlo è una nuova ricerca condotta da un gruppo di ricerca della Western University.

Elaborazione sensoriale

I risultati dello studio sono stati pubblicati sulla rivista scientifica Molecular Autism.

Elaborazione sensoriale: ecco cosa dice la nuova ricerca

Il professore di psicologia della Western University, Ryan Stevenson e il borsista postdottorato di Western BrainsCAN e Nichole Scheerer hanno partecipato ad uno studio che ha esaminato le capacità ed elaborazione sensoriale di 599 bambini con autismo. I risultati, hanno scoperto che le abilità sensoriali possono essere raggruppate in cinque fenotipi o categorie, rivelando diversi modelli di elaborazione sensoriale. Queste categorie sono state trovate anche per predire i tratti comportamentali autistici.

Elaborazione sensoriale

“Stavamo cercando modelli per vedere se alcuni tratti tendono a coesistere”, ha detto Scheerer, primo autore dello studio. “Se qualcuno tende ad essere più sensibile al suono, sarà anche più sensibile alla luce? Se qualcuno è sensibile alle trame e alla stimolazione tattile (cose come il dolore e la temperatura), è anche sensibile ai sapori, ma non è sensibile ai leggero?”

Gli eventi che le persone incontrano quotidianamente coinvolgono l’elaborazione sensoriale nel cervello. Queste esperienze includono la vista, l’udito, l’olfatto, il tatto e, nel caso del mangiare, il gusto e la consistenza. Per molti, l’elaborazione di queste elaborazioni sensoriali non causa angoscia, ma per i bambini con ASD, una condizione dello neurologico caratterizzata da sfide sociali, comunicative e comportamentali, la loro esperienza può essere molto diversa.

Il modo in cui gli individui con autismo elaborano il tatto, il gusto, l’olfatto, il suono e altre informazioni sensoriali può variare da persona a persona. Queste differenze sensoriali rendono impossibile creare un ambiente adatto a tutti che soddisfi i bisogni degli individui con autismo.

Elaborazione sensoriale

Le cinque categorie che interessano le elaborazioni sensoriali nell’autismo sono: sensibilità al gusto e all’olfatto; ricerca di sensazioni; difficoltà di movimento con bassa energia; poca difficoltà nell’elaborazione sensoriale; e difficoltà in tutte le aree dell’elaborazione sensoriale.

Identificando queste cinque combinazioni di modelli di elaborazione sensoriale, i ricercatori sono stati in grado di collegare le categorie ai tratti comportamentali comunemente osservati nelle persone con autismo. Questi comportamenti includevano difficoltà di socializzazione, problemi di comunicazione, ripetizione o compulsioni, insieme a tratti clinici trovati nel disturbo da deficit di attenzione e iperattività e nel disturbo ossessivo-compulsivo.

I problemi sensoriali possono precipitare e avere un impatto su altre abilità cognitive e presentazioni cliniche, cose come la comunicazione sociale e comportamenti ripetitivi, due dei pezzi che definiscono l’autismo”, ha spiegato Stevenson, autore senior dello studio e membro principale del Western’s Brain and Mind Institute. “I bambini con diversi modelli di elaborazione sensoriale hanno anche mostrato differenze nei comportamenti adattivi e nelle abilità di vita quotidiana. Ciò dimostra che le differenze sensoriali possono avere un grande impatto sulle esperienze quotidiane dei bambini autistici”.

Elaborazione sensoriale

Un bambino autistico potrebbe avere scarsi risultati in classe, non perché abbia difficoltà cognitive. Piuttosto, poiché elabora le informazioni sensoriali in modo diverso rispetto ai suoi coetanei, l’ambiente sensoriale nella sua classe può interferire con la sua capacità di concentrazione e di agire cognitivamente”, ha aggiunto Scheerer . “Questo evidenzia davvero che per aiutare i bambini autistici e fare la differenza nella loro vita, dobbiamo investire nella creazione di ambienti sensoriali e fare un lavoro migliore per soddisfare i bisogni sensoriali”.

Con una migliore comprensione delle categorie sensoriali, i ricercatori sperano che questo lavoro porti a una maggiore consapevolezza delle diverse esperienze sensoriali dei bambini ASD e a un approccio più personalizzato per sostenerli.

“C’è molto che puoi fare per cambiare l’ambiente sensoriale di un bambino con autismo“, ha specificato Stevenson. “Se c’è un bambino che è alla ricerca di sensazioni, fornire più stimoli o consentire loro di stimolare può ridurre alcuni dei comportamenti che interrompono l’apprendimento del bambino. Comprendere cosa guida i diversi comportamenti che causano stress a un bambino può permetterci di fornire i supporti hanno bisogno e migliorano la loro qualità di vita”.

Elaborazione sensoriale

Più comprendiamo le sfide che i bambini ASD affrontano, meglio possiamo essere in termini di creazione di ambienti che li accolgano“, ha aggiunto Scheerer.

Econdo il Ministero della salute in Italia si stima che 1 bambino su 77 (età 7-9 anni) manifesti un disturbo dello spettro autistico con una prevalenza maggiore nei maschi: i maschi sono 4,4 volte in più rispetto alle femmine.

Potrebbe interessarti...

Scienze

Gene Mcr-9: rende i batteri resistenti agli antibiotici

Scienze

Cuore di maiale trapianto in un essere umano

Samsung Galaxy A52

Android 12 su Samsung Galaxy A52: update in arrivo

Honor Magic V

Honor Magic V: il pieghevole firmato Honor è in arrivo

Scienze

Gene MLL4: nuovo bersaglio per il cancro alla pelle

Realme GT 2 Pro

Realme GT 2 Pro: presentazione ufficiale il 20 dicembre

Cosa ne pensi di questa importante scoperta? Dopo aver letto l’articolo, l’elaborazione sensoriale nel bambino con ASD assume più importanza? Parlacene nei commenti.

Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
Teufel CAGE

22 ottobre, 2021

Tronsmart Studio

14 settembre, 2021

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
0