Top 5 dei dolci da mangiare quando sei a dieta

Top 5 dei dolci che puoi mangiare quando sei a dieta

Chi lo ha detto che durante un regime dietetico volto a perdere peso non si possa consumare un dolce? Leggi questo articolo e troverai tanti suggerimenti

Naviga tra i contenuti

Ebbene sì, i dolci, durante un regime di restrizione calorica volto a perdere qualche chilo, non è più un tabù, purché scelto con intelligenza.Se addirittura un top 5 dei dolci che puoi mangiare quando sei a dieta ti sembra un miraggio, devi sapere che la stessa regina Marie Antoinentte, nota per il suo vitino da vespa, non sapeva rinunciarci, inaugurava la giornata con una bella fetta di torta accompagnata da tè o caffè, oppure una cioccolata calda. La regina di Francia recuperava l’eccesso di carboidrati complessi  nei pasti successivi, prediligendo zuppe e carni magre.

Top 5 dei dolci da mangiare quando sei a dieta

Questo stile di vita ha addirittura ispirato un noto nutrizionista inglese, Mabel Blades, che ha realizzato “la dieta di Marie Antoinentte” e che anche Michele Carruba, direttore del Centro di studio sull’obesità in Italia, ha dichiarato di non essere una bufala, ma uno stile alimentare molto vicino alla dieta mediterranea. Ma veniamo a noi, e vediamo quali sia la top 5 dei dolci che puoi mangiare quando sei a dieta.

Ecco la Top 5 dei dolci che puoi mangiare quando sei a dieta

1)Il cioccolato. Sì, lui, il sultano di tutte le golosità presenti sul mercato e in pasticceria è concesso. In modo particolare il cioccolato fondente, adatto sia ai palati golosi che a quelli fini, non solo è concesso introdurlo nei dolci che puoi mangiare quando sei a dieta, ma è un vero e proprio toccasana per la salute e adesso ti dirò perché, o meglio, i tanti perché.

Top 5 dei dolci da mangiare quando sei a dieta

Prima di tutto, è una delle migliori fonti di antiossidanti che puoi trovare tra i vari alimenti, poiché è ricco di polifenoli, flavanoli e catechine e migliora la salute e riduce il rischio di incorrere in malattie cardiache. Una tavoletta di cioccolato fondente da 100 grammi con il 70–85% di cacao contiene:
11 grammi di fibra;
•67% del fabbisogno nutrizionale per il ferro;
•58% del fabbisogno nutrizionale per il magnesio;
•89% del fabbisogno nutrizionale per il rame;
•98% del fabbisogno nutrizionale per il manganese .

Come se non bastasse è ricco potassio, fosforo, zinco e selenio.

Naturalmente questo non significa che puoi concederti abbuffate di cioccolato fondente ogni giorno, ma che lo puoi consumare con moderazione per dare scacco matto a quella voglia di dolce che emerge più risoluta che mai durante regimi alimentari restrittivi.

Per quanto riguarda il grasso, il cioccolato fondente è ricco di acido oleico (un grasso salutare per il cuore che si trova anche nell’olio d’oliva), acido stearico e acido palmitico.

2) Cappuccino e cornetto. Ovvero la colazione Italia più amata, consumata al bar o non compagnia, la coccola mattutina che ti permette di affrontare la giornata con più serenità e voglia di fare. Se ogni tanto, durante la dieta, te la vorrai concedere, sappi che è possibile farlo, basta seguire qualche piccolo accorgimento.

Top 5 dei dolci da mangiare quando sei a dieta

Prima di tutto, se non vuoi accompagnare il cornetto con il cappuccino, puoi scegliere un caffè o un tè, rigorosamente dolcificati con un dolcificante privo di calorie. Ne trovi tanto in commercio, di origine naturale e addirittura già sporzionati in comode bustine che potrai infilare in borsetta per andare a fare colazione al bar felice come pochi.

Il consiglio del tè e del caffè al posto del cappuccino è dovuto al fatto che queste bevande se dolcificate con intelligenza, sono praticamente prive di calorie, e se questo non bastasse il caffè aumenta i livelli di concentrazione e di energia, grazie alla caffeina che va a stimolare il sistema nervoso centrale. Non solo, ci sono altre ragioni che potrebbero interessarti e sono:

Aumenta il metabolismo basale, ovvero, aiuta a consumare più energia.
•Migliora le prestazioni fisiche;
•Riduce il rischio di diabete 2, tumori e malattie cardiovascolari;
•Previene l’Alzheimer e il Parkinson;
•Protegge il fegato e il cervello;
Migliora l’umore;

Anche il tè ha dei benefici sulla nostra salute: ricco di antiossidanti,  tè, in particolare il tè verde, riduce pressione e colesterolo, diminuisce il rischio di ictus, previene alcuni tumori (per esempio al colon). Inoltre aiuta la digestione e rafforza i denti.

Se però non vuoi rinunciare al classico cappuccino co cornetto, potrai richiedere un cappuccino con latte scremato e dolcificato con la tua bustina a base di ingredienti senza calorie e naturali, in modo da abbattere l’apporto calorico. Naturalmente ti consiglio di orientarti su un cornetto leggero, farcito con marmellata, qualche volta potrai concederti anche un cornetto alla crema, se farai i giusti abbinamenti.

3) Il budino. Avresti mai detto che nella top 5 dei dolci da mangiare quando sei a dieta ci sarebbe stato il budino, il dolce dell’infanzia, con la sua caratteristica consistenza morbida e cremosa, che potrebbe diventare la merenda ideale per chi sta a dieta, per concedersi un momento di relax che rilassi il corpo e appaghi il palato?

Top 5 dei dolci da mangiare quando sei a dieta

Il segreto per poterlo mangiare senza sensi di colpa o pensando (erroneamente) di aver mandato all’aria tutti gli sforzi fatti sino ad ora (sempre erroneamente) è quello di prepararlo in casa. Se sei una donna che lavora e ha poco tempo potrai acquistare i preparati che trovi in commercio, sostituire allo zucchero un dolcificante a zero calorie e se vuoi tagliare ancora di più l’apporto calorico potrai scegliere un latte vegetale (ce ne sono di ottimi in commercio), purché tu scelga quelli senza zucchero, che sono ugualmente buoni.

4) I sorbetti. Arriva l’estate e c’è tanta voglia di gelato. Perché rinunciarci, magari in una serata tra amici dove di decide di fare una passeggiata in tempo e tu non vuoi essere l’unico che starà lì a guardarli mentre loro si godono il loro gelato fresco e cremoso? La prima cosa da fare è quella di dirottare tutti in una gelateria artigianale, la seconda è quello di optare per un sorbetto alla frutta.

Top 5 dei dolci da mangiare quando sei a dieta

Il sorbetto alla frutta infatti, rispetto al gelato tradizionale è privo della parte grassa data di solito da latte, uovo, panna. Giusto per darti qualche indicazione su quante calorie andrai a tagliare scegliendo un sorbetto, quest’ultimo, per 100 grammi contiene dalle 130 alle180 calorie, mentre un gelato con latte, uova, panna, diciamo basico, ne contiene dalle 250 in su.

Naturalmente sarà meglio se scieglierai la coppetta: lo gusterai meglio, ti rinfreschetai e sarai sicura di non avere ecceduto nella quantità.

5) Dolci e biscotti fatti in casa. Nella nostra top 5 dei dolci che puoi mangiare quando sei a dieta non potevano certo mancare i dolci fatti in casa, quelli che profumano tutta la cucina, e che ci aspettano appena alzati, mettendoci già di buon umore. Magari sarà necessario un po’ più di tempo farli in casa ma per rendere la cosa più divertente puoi invitare i tuoi amici per un valido aiuto in cucina, o se hai dei figli, potrai inventare dei giochi divertenti tenendoli impegnati e contemporaneamente cucinando un alimento gustoso che non attenterà al tuo giro vita.

Top 5 dei dolci da mangiare quando sei a dieta

Come mai i dolci fatti in casa sono concessi? Per la semplice ragione che sarai tu a decidere con gli ingredienti, a regolarti con lo zucchero se non addirittura a sostituirlo completamente, a valutare che farine usare eccetera eccetera.

Per esempio potrai sostituire il latte con il succo di frutta, il burro con l’olio di semi ( dal sapore più neutro rispetto all’olio di oliva)  la Stevia al posto dello zucchero oppure fare una parte di zucchero una di Stevia, o ancora miele, Stevia e zucchero e per farli più golosi, aggiungere qualche goccia di cioccolato. Per profumarli potrai scegliere la scorza grattugiata delle arance (che con la cioccolata si  sposano benissimo) oppure del limone. Se hai la fortuna di poterne recuperare qualcuno raccolto direttamente dall’albero, dove anche le foglie profumano, otterrai delle torte e dei biscotti profumatissimi e molto invitanti.

Naturalmente queste sono indicazioni che vanno prese singolarmente e non dà applicare tutte insieme, durante la giornata, anche perché, non solo si compromette l’obiettivo del calo ponderale, ma eccedere in dolcificanti può portare ad effetti collaterali indesiderati come il bisogno impellente di andare continuamente in bagno.

Va da sé che si tratta di qualche dritta che ti può aiutare ad affrontare meglio il regime dietetico restrittivo, senza la necessità di demonizzare i dolci, che fanno sempre parte della nostra piramide alimentare. Il segreto è quello di saper scegliere, sia la quantità che la qualità. Per esempio prediligere un cioccolato fondente di buona fattura, un bar o una caffetteria che propone caffè o tè di qualità e prodotti da forno artigianali. Tutto questo non solo non ti farà ingrassare, ma apporterà tanti benefici alla tua salute.

È importante sottolineare che lo scopo di questo articolo è puramente divulgativo e che  non intende sostituirsi agli stimati specialisti del settore che hanno dedicato e dedicano anni della loro vita per poterci curare al meglio. Se hai intenzione di intraprendere una dieta, parlane pure con il tuo medico di fiducia che saprà orientarti verso uno specialista della nutrizione che farà proprio al caso tuo.

Cosa ne pensi di queste dritte da sfruttare quando sei a dieta e vorresti mangiare qualcosa di dolce? Ti capita di stare a dieta e seguire regimi alimentari severi privi di dolci? Parlacene nei commenti.

Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
0
in iCrewPlay diamo spazio al tuo pensiero! Commenta!x
()
x
Condividi su facebook
CONDIVIDI