covid-19

Covid-19: fenomeni di rebound in alcuni soggetti

Le persone apparentemente guarite possono avere i sintomi del Covid-19 di rebound o ottenere un altro test positivo, ed il motivo non è ancora chiaro

Per alcune persone, tra cui il presidente USA Joe Biden e il direttore del National Institute of Allergy and Infectious Diseases Anthony Fauci, il sollievo dalla scomparsa dei sintomi del COVID-19 e da un test negativo è stato fugace. Biden, Fauci e molti altri hanno visto i loro test tornare positivi o avere sintomi indesiderati ripresentarsi dopo aver seguito un ciclo di cinque giorni dell’antivirale Paxlovid. Altre persone hanno avuto una recrudescenza delle infezioni anche senza aver assunto il farmaco.

Diversi studi hanno descritto casi di “rebound di Paxlovid” dopo il trattamento. In uno, sette pazienti trattati con Paxlovid hanno avuto un rimbalzo del virus a livelli elevati dopo la fine del trattamento e i sintomi sono tornati per sei di loro, hanno riferito il virologo Jonathan Li e colleghi a giugno in Clinical Infectious Diseases.

I campioni di tre pazienti portavano persino un virus infettivo, un indizio che alcune persone che hanno subito un rimbalzo potrebbero infettare altre. Un altro studio che deve ancora essere sottoposto a revisione paritaria da altri ricercatori ha scoperto che meno del 6% delle persone nello studio a cui era stato prescritto Paxlovid aveva infezioni di rimbalzo nel mese successivo alla fine del trattamento.

Non è chiaro perché si verifica il rimbalzo di Paxlovid, afferma Li, del Brigham and Women’s Hospital e della Harvard Medical School. Gli studi dimostrano che le persone a cui è stato somministrato il farmaco sviluppano ancora una forte risposta immunitaria al virus dopo cinque giorni di trattamento.

“Penso che quello che sta succedendo in quella situazione sia che la replicazione del virus è stata inibita. All’improvviso, il farmaco è scomparso e il virus ha una momentanea opportunità di replicarsi. E si replica a livelli elevati”, afferma Li. Ma a quel punto, il sistema immunitario ha imparato a respingere il coronavirus. Se le cellule immunitarie recentemente addestrate incontrano virus di nuova produzione e attivano campanelli d’allarme, i sintomi possono ripresentarsi brevemente.

Covid-19 e sfiducia nelle terapie farmacologiche

covid-19

Alcune persone potrebbero non voler prendere il farmaco perché sono preoccupate per il rimbalzo, dice Li. Ma Paxlovid stesso probabilmente non è la causa. Il farmaco non sta fallendo. È ancora altamente efficace nella prevenzione di malattie gravi. “Non esiterei a dare ai miei pazienti Paxlovid”, dice Li. “Dico loro di prestare molta attenzione alla ricerca di sintomi di rimbalzo. Ma non mi dissuade in termini di prescrizione”.

Fauci ha preso un’altra strada dal Paxlovid sulla scia del suo rimbalzo. La Food and Drug Administration statunitense afferma che non ci sono prove che 10 giorni di trattamento siano più efficaci di cinque giorni o che i pazienti debbano ripetere. Ma i ricercatori stanno testando se l’assunzione del farmaco per un periodo di tempo più lungo potrebbe prevenire il rimbalzo.

Il rimbalzo del COVID-19 non si limita ai pazienti che assumono Paxlovid. Li ricorda che anche nei primi giorni della pandemia, alcuni pazienti venivano da lui in ospedale dicendo che avevano iniziato a sentirsi meglio ma erano subito peggiorati di nuovo. È difficile sapere come interpretare tali rapporti aneddotici, dice. I ricercatori stanno ancora imparando come può apparire un’infezione virale non trattata nel corpo.

Sebbene la breve invasione del virus (si spera) possa sembrare in media semplice, con i livelli di virus nel corpo che aumentano a un picco prima di diminuire lentamente mentre la persona si riprende, non tutti seguono questo schema.

“Mio marito ha avuto il COVID-19 due mesi fa. I suoi sintomi sono durati circa una settimana ed è stato felice di vedere la linea sul suo test dell’antigene diventare più debole. Anche così, nonostante si sentisse perfettamente in salute, la linea è tornata improvvisamente a piena forza quasi immediatamente dopo aver aggiunto il suo campione a un nuovo test giorni dopo. Era frustrato e, come persona sociale, si lamentava di dover rimanere isolato.”

Gli studi dimostrano che non è il solo. Quando Li e colleghi hanno studiato il decorso della malattia nei partecipanti allo studio clinico COVID-19 che hanno ricevuto un trattamento con placebo, 1 persona su 8 ha avuto un rimbalzo, con sintomi che si ripresentavano per 1 persona su 4.

Quel rimbalzo, tuttavia, in genere è durato circa un giorno e pochi avevano sia cariche virali elevate che sintomi di ritorno, il team riferisce in uno studio preliminare pubblicato il 2 agosto su medRxiv.org che non è stato ancora sottoposto a revisione paritaria da altri scienziati.

In questo caso, non c’è alcun farmaco con effetti che scompaiono. Qualsiasi sintomo di ritorno senza un test positivo potrebbe essere dovuto a qualcos’altro come allergie o un diverso virus respiratorio, dice Li. È anche possibile che il virus si stia replicando in diverse parti del corpo in momenti diversi. Alcuni test potrebbero risultare negativi quando il corpo elimina il virus dalla gola, ad esempio, ma si sta ancora replicando a bassi livelli nel naso.

“Quest’ultimo scenario potrebbe essere accaduto con mio marito. In una svolta confusa, è risultato negativo a due test PCR sulla saliva mentre continuava a risultare positivo ai test dell’antigene nasale. Un test PCR è molto più sensibile, quindi ci aspettavamo che accadesse il contrario. Poiché gli esperti dicono di considerare un test antigenico positivo come un segno che sei ancora contagioso, è rimasto isolato fino a quando non è risultato negativo a un test antigenico due settimane dopo dalla comparsa dei suoi primi sintomi.”

“Fortunatamente, ora si è completamente ripreso e non è affatto desideroso di ripetere l’esperienza. Ciò significa che ci stiamo ancora mascherando negli spazi pubblici e prendendo altre precauzioni. Sappiamo che non abbiamo finito con questa pandemia”. Riporta la moglie di un paziente

Che ne pensi di questo fenomeno di rebound del Covid-19? Facci sapere nei commenti!

Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
0
in iCrewPlay diamo spazio al tuo pensiero! Commenta!x
()
x
Condividi su facebook
CONDIVIDI