migliori smartphone sotto i 200

Come preservare il tuo telefono in 4 passi

Potresti non immaginarti neanche quanto alcune mosse siano "benefiche"

Naviga tra i contenuti

Hai un telefono Android e ti trovi spesso a cambiarlo perché la batteria si deteriora oppure perché diventa incredibilmente lento dopo pochissimo tempo dall’acquisto? Forse stai sbagliando qualcosa nell’uso del tuo dispositivo. Vediamo assieme quattro semplici consigli per tutelare la salute del telefono.

1. Riduci i processi in background

Quando non utilizzi un’applicazione termina il suo processo: questo ti aiuta a salvaguardare le risorse hardware del tuo telefono, a abbassare la sua temperatura e a preservare l’ormai preziosissima batteria. Per farlo ti basterà recarti nelle applicazioni recenti e trascinare l’applicazione verso l’alto o verso destra a seconda del launcher (l’applicazione che gestisce la schermata home e altre funzioni di base, ndr) oppure puoi andare in Impostazioni, quindi Archiviazione, App e dopo aver selezionato l’app che desideri chiudere “Termina”. Se devi avere nel tuo smartphone alcune applicazioni installate per motivi di lavoro o di studio, puoi limitare l’avvio in background dalle impostazioni del tuo telefono Android.

2. Presta sempre attenzione a come carichi il tuo telefono

Caricare il telefono troppo a lungo, così come caricarlo frequentemente ma senza raggiungere la carica completa può risultare deleterio per il tuo telefono, ma non solo. Anche caricare il tuo telefono quando è surriscaldato contribuisce a peggiorare la salute del tuo smartphone. Cerca per quanto possibile di effettuare cicli di ricarica completi staccando il telefono dall’alimentatore entro i primi 30 minuti dalla carica completa. Ricordati anche di non usare il telefono mentre si ricarica a meno che non sia strettamente necessario e di porlo durante questa fase in un posto con temperatura ambiente e ventilato.

primi smartphone con snapdragon 888

3. Presta attenzione a cosa e da dove installi

Nonostante gli impegni di Google per proteggere i suoi utenti quando installano le applicazioni da Play Store, lo store del colosso di Mountain View è ancora pieno di rischi e di insidie. Ci riferiamo alle moltissime app che contengono virus. Prima di installare qualsiasi app controlla se lo sviluppatore è conosciuto e se è affidabile. Potresti rinunciare all’ultimo sfondo o ai trucchi per WhatsApp per tenere protetto il tuo smartphone!

Questo problema si presenta in maniera esponenziale con le applicazioni installate al di fuori del Play Store e in particolar modo è risaputo che versioni piratate di applicazioni che prevedono abbonamenti o acquisti in-app oppure app originariamente a pagamento concesse gratuitamente sono maggiormente soggette a questo tipo di minacce.

Potresti anche non accorgerti di alcuni di questi virus: quasi nessun malintenzionato ha infatti interesse a bloccare un telefono di una persona in quanto questa probabilmente cambierebbe telefono invece di pagare un esoso riscatto. Risulta più conveniente per i malintenzionati rubare le informazioni personali e/o i contati del tuo telefono per effettuare pubblicità mirata o per effettuare spam o ancora per vendere questi dati ad apposite agenzie che si occupano di analizzarli per conto di aziende interessate al modo di interagire dell’utenza.

4. Fai spesso pulizia

Gli ultimi smartphone sul mercato sono davvero dei tuttofare: dalle foto ai video, dalle registrazioni audio all’agenda. Ma tutto questo ha un costo in termini di spazio di archiviazione. Quando il tuo telefono si trova con poca memoria disponibile inizia gradualmente a rallentare e se si dovesse trovare senza memoria libera potrebbe bloccarsi permanentemente o per lo meno fino ad un reset, ma in questo caso perderesti tutti i dati.

Disinstalla quindi le applicazioni che non usi frequentemente o sostituiscile con la versione Go o Lite se disponibile, copia foto e video sul tuo computer o cancellali se non ti interessano. Infine tieni sempre pulita anche la cache. Si tratta infatti di memoria temporanea davvero poco utile che tuttavia arriva a occupare diversi gigabyte del tuo telefono, riducendo in maniera drastica lo spazio di archiviazione a disposizione dell’utente.

Ricordati anche che puoi aggiungere una scheda SD per salvare automaticamente (questa opzione va configurata nelle impostazioni del telefono) i dati di alcune applicazioni al di fuori dello smartphone tendendo quindi libera la sua memoria interna per altro di cui puoi aver bisogno ora o in futuro. Ricordati anche che lo spazio di archiviazione dichiarato dal produttore spesso include lo spazio occupato dal sistema operativo e dalle app di sistema, spazio non disponibile quindi per l’utente.

Se desideri disinstallare un’app di sistema sappi che senza avere i permessi di root non è possibile farlo, tuttavia puoi sempre disattivarla: ti basta recarti in Impostazioni, quindi Archiviazione, App e dopo aver selezionato “Mostra app di sistema” e aver fatto tap sopra l’app di tuo interesse dovrai solo cliccare su “Disattiva”. Facile vero?

Conoscevi questi semplici trucchi? Li userai? Facci sapere la tua nei commenti!

Sottoscrivi
Notificami
guest
1 Comment
più votati
più nuovi più vecchi
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
Chiara
Voto iCrewers :
     
Last edited 1 anno fa by Chiara
1
0
in iCrewPlay diamo spazio al tuo pensiero! Commenta!x
()
x
Condividi su facebook
CONDIVIDI