Clam Elite

Clam Elite: le nuove cuffie over-ear con un suono a 360°

Da anni nel settore audio con prodotti che hanno sempre dimostrato di essere eccellenti ad un prezzo più che competitivo, Fresh 'n Rebel ha anche una linea PRO, le Clam Elite, ma come si comportano nell'uso quotidiano? Scopriamolo insieme in questa nuova recensione

Naviga tra i contenuti

Tutti gli appassionati di musica, nel loro repertorio di oggetti, hanno sicuramente un paio di cuffie over ear, da quelle più commerciali a quelle più di nicchia, ma c’è anche una grande parte di clientela che vuole un prodotto in un certo senso commerciale, ma che si avvicini il più possibile ad uno professionale, come nel caso delle Clam Elite di Fresh ‘n Rebel.

Il mondo degli auricolari e delle cuffie è enorme, come possiamo ben immaginare, con prodotti che riescono a soddisfare le esigenze di qualsiasi utente e qualsiasi tasca, inoltre quando ci si trova bene con un determinato brand è difficile cambiare, ma se ti dicessi che, con un prezzo super nella media, riusciresti ad avere delle prestazioni che vanno ben oltre quello che ti aspetteresti? Le Clam Elite, sono delle cuffie all’avanguardia che ti offrono, tra le altre cose, una cancellazione del rumore dalle alte prestazioni e un’ottimizzazione del suono basata sul tuo udito, questo grazie all’app dedicata in collaborazione con Audiodo.

Ovviamente le Clam Elite non si limitano solo a questo, e lo andremo a scoprire insieme nel corso di questa recensione, tuttavia potresti fin da ora avere qualche dubbio sul perché dovresti puntare a questo prodotto e non a qualcuno che magari conosci meglio, e la risposta te la do subito, visto che la stessa Fresh ‘n Rerbel è la prima a dire:

“[…] crediamo che tutti dovrebbero sentirsi autorizzati a scegliere in modo diverso. Scegliere sempre audace anziché noioso e fare una dichiarazione quando puoi. Il nostro obiettivo è mostrare al mondo che c’è una linea sottile tra moda e tecnologia e che la musica la sta unificando”.

Per poter far sì che ciò avvenga nel miglior modo possibile, l’azienda con le sue Clam Elite ha sfruttato tutto il suo know how, riuscendo ad inserirla tra i prodotti di gamma medio-alta —almeno secondo il mio punto di vista—, e devo dire che ci è riuscita anche benissimo, questo perché, indipendentemente da come andrai ad utilizzarle, quindi che sia per ascoltare la musica, per chiamate di lavoro, o addirittura per giocare, le Clam Elite garantiranno sempre il massimo delle prestazioni. Oltre a ciò devi anche considerare dove andrai ad utilizzare queste cuffie, se sui mezzi di trasporto, se in auto, mentre sei a casa, insomma devi valutare di cosa hai bisogno come opzioni aggiuntive, e comunque sappi che con le Clam Elite avrai accesso ad un eccellente ANC e ad un’ottima Ambient Sound Mode.

Le Clam Elite potrebbero benissimo fare al caso tuo, sia che tu abbia bisogno di un paio di cuffie over-ear che abbiano dei buoni microfoni, e una riproduzione musicale con degli standard abbastanza elevati, sia che tu abbia bisogno di semplici cuffie dall’uso quotidiano (anche a livello costruttivo siamo su livelli abbastanza alti, nonostante non abbia materiali nobili), tuttavia potrebbero guadagnare qualche altro punto grazie all’app dedicata in collaborazione, come ti ho già detto, con Audiodo, che si scontra alla pari con quelle offerte, per esempio, da Anker o Jabra. Comuque ora andiamo al dunque e vediamo insieme, passo passo, queste Clam Elite.

Contenuto della confezione e design delle Clam Elite

La confezione che racchiude le Clam Elite è —come puoi ben vedere dalle immagini qui sopra— curata in ogni dettaglio e ricca di accessori, inoltre ritengo che sia da apprezzare il fatto che abbiano usato pochissima plastica, presente solo per proteggere le cuffie una volta aperto lo scrigno che le contiene, dimostrando che la compagnia di Rotterdam ha sempre un occhio di riguardo per l’ambiente, e secondo me dev’essere riconosciuto.

Come ho detto, la confezione contiene anche degli accessori che ti andrò a descrivere a breve, ma per il momento focalizziamoci su cosa troverai all’interno:

  • le cuffie, protette all’interno dello scatolo che ha un’apertura a libro, molto suggestiva e realizzata alla perfezione;
  • un manuale d’uso, con le istruzioni d’uso e le varie shortcut che si possono creare con le cuffie;
  • una sacca con l’interno in tessuto morbidissimo, dove andare a riporre le Clam Elite quando non le staremo utilizzando;
  • un cavetto per la ricarica Type-C, realizzato in nylon e dello stesso colore delle cuffie, anche lui ben realizzato;
  • un cavo AUX, realizzato allo stesso modo del cavo di ricarica;
  • una borsa realizzata in cotone grezzo riciclato, a dimostrazione dell’occhio di riguardo che l’azienda pone verso l’ambiente;
  • degli sticker ed un portachiavi in corda, a mio avviso entrambi bellissimi.

Detto ciò andiamo a vedere le caratteristiche di punta delle Clam Elite e configurarle per il primo utilizzo, com’è la qualità del suono, le specifiche tecniche e in generale se sono degne di essere acquistate e soprattutto se il prezzo è giustificato.

Specifiche tecniche e messa alla prova delle Clam Elite

Partiamo innanzitutto dai punti chiave, o meglio, quelli che saltano subito all’occhio, ovvero i materiali; per quanto riguarda i padiglioni questi sono realizzati interamente in plastica, ma di qualità che conferisce alle Clam Elite un senso di robustezza decisamente alto, inoltre allo stesso tempo risulteranno essere molto leggere, infatti anche dopo ore di utilizzo non risulteranno mai essere fastidiose, questo dal puro punto di vista del peso, poi è ovvio che ci sia chi dopo tot ore di utilizzo prova fastidio, ma quello accadrebbe anche con un altro modello di cuffie.

Per quanto riguarda l’archetto, questo mi è sembrato decisamente più solido di quanto mi sarei aspettato, al suo interno infatti è presente una lamina in alluminio che gli dà, allo stesso tempo, maggior robustezza ed elasticità, è ricoperto in tessuto al cui interno è presente uno strato di imbottitura (suppongo sia memory foam) ed ovviamente può essere regolato per adattarsi meglio alla testa di chi lo utilizzerà. I padiglioni sono classici con una copertura in similpelle, inoltre ruotano di 90° per poterli riporre più comodamente, tuttavia a mio avviso sarebbero dovuti essere un po’ più duri da girare.

Sempre rimanendo in ambito padiglioni, sul padiglione di destra delle Clam Elite troveremo i comandi touch, i quali ti consentiranno, con dei semplicissimi movimenti, di alzare il volume (swipe verso l’alto) o di abbassarlo (swipe verso il basso), oppure di scegliere la canzone successiva (swipe da sx a dx) o quella precedente (swipe da dx a sx), mentre con dei semplici tap potrai stoppare o far partire una canzone, rispondere o rifiutare una chiamata e, con una pressione di 2-3 secondi, potrai attivare l’assistente vocale.

Sempre sul padiglione di destra troveremo dei pulsanti fisici che sono rispettivamente quello di accensione e quello per l’attivazione delle varie modalità di cancellazione del rumore, troveremo infatti il tasto “ANC” che, se premuto una volta attiverà per l’appunto l’ANC, se premuto una seconda volta invece attiverà la modalità ambiente e, se premuto per una terza volta, andrà a disattivare la cancellazione del rumore. Sul padiglione di sinistra invece troveremo l’ingresso aux.

Per quanto riguarda la ricarica troveremo una porta USB Type-C ma sfortunatamente non viene dichiarato se le Clam Elite sono fornite di ricarica veloce, pertanto suppongo che questa non sia supportata, anche perché per ricaricarle completamente, il tempo impiegato era di poco inferiore alle 4 ore dichiarate da Fresh ‘n Rebel, a mio avviso uno dei punti che dovrebbero essere migliorati con il prossimo modello, anche perché  oggigiorno ci avviciniamo alle ricariche super veloci con ricariche complete in meno di un’ora.

Parlando della prima installazione e dell’utilizzo, le Clam Elite sono di una semplicità  imbarazzante, basta infatti tener premuto il tasto di accensione per 5 secondi finché il LED vicino alla presa di ricarica inizierà a lampeggiare, a quel punto dovrai connetterle via Bluetooth con il tuo dispositivo, che questo sia il tuo PC, il tuo iPad, il tuo Smartphone non importa, si connetterà con qualsiasi dispositivo. Una volta connesse ti consiglio di scaricare l’app Fresh ‘n Rebel, app che ti ricordo funzionerà solo con le Clam Elite, la quale ti consentirà di personalizzare il suono in base al tuo udito, una funzione che da qualche anno si vede su alcuni brand, e devo dire che in questo caso funziona alla perfezione.

Come ho detto in precedenza ho un po’ sofferto la mancanza della ricarica veloce, non tanto perché si scaricano velocemente, tutt’altro, ma il dover fare “quel salto al passato” mi ha fatto storcere un po’ il naso, considerando anche i tempi moderni con la gente che è sempre di fretta e difficilmente ha la pazienza di aspettare più di due ore, mentre nel mio caso, beh avendo letto le specifiche prima, le ho messe a caricare la notte, quindi in un certo senso ho ovviato al problema.

Come ti avevo detto usare le Clam Elite è davvero semplicissimo, inoltre sappi che ha delle feature uniche che non sono scritte nel manuale, ad esempio nel momento in cui andrai a togliere le cuffie, qualsiasi brano tu stia eseguendo andrà automaticamente in pausa, mentre invece la seconda feature unica, che ho scoperto per puro caso, è che se andrai a posare una mano sul padiglione di destra —suppongo che tutti i sensori siano qui—, il volume andrà ad abbassarsi, consentendoti di ascoltare meglio quello che stanno dicendo le persone vicino a te.

Parlando dell’app delle Clam Elite, come ti ho detto in precedenza, sappi che funziona solo ed esclusivamente con questo modello, pertanto se dovessi avere altri prodotti della Fresh ‘n Rebel, non saranno supportati. L’app come puoi vedere dagli screen più in basso ti consentirà di impostare un profilo personalizzato che sarà unico e personale, questo perché, come ti ho già detto, si adatterà al tuo udito, e ti consiglio di impostarlo in un ambiente il più silenzioso possibile, o avrai un risultato abbastanza anomalo come la prima volta che l’ho provato (vedi screen Audiodo Profile Home).

La cosa che mi ha più entusiasmato è la possibilità di poter avere più dispositivi connessi allo stesso tempo, cosa che ti permetterà di ascoltare la musica “insieme” a un tuo amico/a o fidanzato/a, avrai infatti un dispositivo che farà da sorgente, e potrai ascoltare ciò che è in riproduzione sulle tue Clam Elite senza alcun problema, e con una qualità eccezionale.

Per quanto riguarda invece la cancellazione attiva del rumore, il produttore afferma che il livello di copertura raggiunge i 34 dB, un livello decisamente alto considerando che Jabra, con i suoi auricolari, ha tra i livelli più alti di ANC con 33 dB, e devo dire che non ho davvero nulla da obiettare. Discorso diverso invece per la modalità ambiente, con la quale, sebbene sia ben realizzata, il suono risulta essere ovattato, e non tanto quello che viene dall’esterno, che è pure normale, ma il suono della musica stessa, perdendo inoltre un po’ di qualità, ecco perché nel periodo in cui le ho testate è stata una funzione che ho usato pochissimo.

Nell’app della Clam Elite c’è una mancanza che mi ha sorpreso, ovvero un equalizzatore con il quale poter modificare il livello dei suoni, cosa che secondo me ha influenzato il mio giudizio, infatti sebbene abbia provato a venirne fuori configurando separatamente l’equalizzatore del mio Samsung, non sono riuscito ad ottenere i risultati che speravo.

Infine, arriviamo alla parte più importante di queste Clam Elite, ovvero l’analisi di come si comportano sotto stress, analizzando come i driver reagiscono, senza però andare a strafare, così da avere una visione d’insieme per quanto riguarda bassi, medi e alti. Prima di parlare di ciò però vorrei fare una piccola analisi del microfono che in situazioni normali come la corsa, la palestra o il camminare nella folla, ha svolto molto bene il suo lavoro, lo stesso però non si può dire quando le ho utilizzate nel traffico o sui mezzi pubblici come la metropolitana.

Come previsto, l’arma vincente delle Clam Elite non poteva che essere il reparto audio. Ovviamente c’è da dire che non sono cuffie professionali, lo avevo già detto all’inizio ma è meglio ricordarlo, tuttavia nell’uso comune e di tutti i giorni hanno dimostrato di poter reggere il confronto con cuffie molto più blasonate, inoltre c’è da premettere che i test li ho effettuati dopo aver realizzato un profilo adatto alle mie orecchie e non in modalità standard. Nel suo range, sia di prezzo che come prodotto, ha dei bassi davvero corposi, in alcuni casi forse anche troppo, mentre per quanto riguarda i medi e gli alti devo dire che la riproduzione è stata fedele.

Da me detto e ridetto, probabilmente la mancanza di calibrazione potrebbe aver influito sul suono delle Clam Elite, magari aver la possibilità di poter settare tutti i parametri in base alle singole canzoni avrebbe potuto rendere l’esperienza di ascolto ancora più immersiva e personale di quanto già lo fosse, anche perché unita al sistema di calibrazione in base all’udito, secondo me, avrebbe davvero fatto la differenza sui competitor.

Altra cosa che non ho apprezzato di queste cuffie è stata l’impossibilità di rimuovere i cuscinetti, questo perché indipendentemente dal brand produttore, con il tempo tendono a rovinarsi, a meno che non si usino prodotti specifici che ne allunghino la vita, oltre a ciò non ho capito il perché rendere la membrana che separa l’orecchio dai driver sottilissima, considerando che anche quella, con il tempo, si logora.

Come standard per la maggior parte delle funzioni e livelli audio, ho usato delle Sennheiser Momentum 3 e delle Sony WH-1000XM4, cuffie di un livello superiore, ma devo dire che le Clam Elite si son comportate egregiamente difendendosi con i denti in quasi ogni campo, andando ad affermarsi soprattutto per quanto riguarda il rapporto qualità/prezzo, a mio avviso tra i migliori attualmente sul mercato.

  • Capacità batteria: non dichiarata, ma autonomia di 40 ore, all’effettivo stesso risultato.
  • Tempo di riproduzione: 40 ore in uso normale, circa 30 ore con ANC o modalità ambiente attiva.
  • Tempo di ricarica: lunghi in quanto non è presente la ricarica veloce, 5 ore.

Tirando le somme sono delle cuffie molto valide, qualche miglioria qua e là le renderebbero davvero delle best-buy per il loro range, in fin dei conti le Clam Elite sono un prodotto adatto all’utente che ha delle aspettative medio alte, che pretende una riproduzione sonora fedele e chiara, magari che il produttore abbia una storia dietro e perché, che magari proponga prodotti rivoluzionari e fuori dagli standard canonici a cui siamo abituati. La ciliegina sulla torta, secondo me, è anche il prezzo, non tra i più economici, ma c’è anche da considerare il fatto che porterai a casa un prodotto che dubito altamente potrà deluderti, senza tralasciare il fatto che difficilmente troverai un prodotto valido a un prezzo bassissimo.

Disponibilità e prezzo delle Clam Elite

Le Clam Elite di Fresh ‘n Rebel sono disponibili sia sul sito ufficiale dell’azienda al prezzo di €199.99, che su Amazon, sempre allo stesso prezzo; per qualcuno potrebbe risultare alto, ma ti assicuro che non te ne pentirai. Giusto per avere un’idea, le Beats Studio 3 costano ben 60€ in più e il rapporto qualità/prezzo non regge minimamente il confronto con le Clam Elite, che ne uscirebbero vincitrici a mani basse.

Sia acquistando su Amazon che sul sito dell’azienda avrai i 24 mesi di garanzia (2 anni), è chiaro però che con Amazon, in caso di problemi, il tutto sarebbe molto più semplice da risolvere, inoltre sappi che anche la disponibilità dei colori è la stessa, quindi potrai avere le tue Clam Elite nel colore Silky Sand, Steel Blue (che sono quelle da me recensite) o Storm Grey senza problemi.

Se sei attratto dalla scienza o dalla tecnologia, o vuoi vedere prodotti simili sempre di Fresh ‘n Rebel, o della concorrenza, continua a seguirci, così da non perderti le ultime novità e news da tutto il mondo!

La prima volta che mi approcciai a questo brand lo scelsi principalmente per quel design diverso, innovativo in un certo senso, ma oggi, a distanza di quasi 10 anni, oltre al design che riscuote sempre un certo successo, posso dire che sono entrati di diritto tra i migliori produttori di cuffie over-ear in circolazione; ovviamente gli manca ancora qualcosina, sia a livello di driver dove i bassi non sono molto corposi, che a livello di app, dove la mancanza di un equalizzatore si fa sentire. Avrei apprezzato molto la possibilità di cambiare i cuscinetti, cosa che molti produttori, anche minori, offrono per i loro prodotti, inoltre aggiungerei più varietà nella scelta dei colori, solo tre a mio avviso sono un po’ pochi. A livello strutturale nulla da dire, forse rendere la rotazione dei padiglioni meno “leggera”, ma oltre a ciò devo dire che lasciano il segno, in positivo.
0
Su 10
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
0
in iCrewPlay diamo spazio al tuo pensiero! Commenta!x
()
x
Condividi su facebook
CONDIVIDI