Cibo ultra lavorato

Cibo ultra lavorato può causare ansia e tristezza

Una nuova ricerca ha dimostrato che un consumo eccessivo di cibo ultra lavorato può causare stati ansiosi e depressione. I risultati dello studio sono stati pubblicati sulla rivista scientifica Public Health Nutrition

Più del 70% degli alimenti confezionati negli Stati Uniti sono classificati come cibo ultra lavorati e rappresentano circa il 60% di tutte le calorie consumate dagli americani. Alla luce di questi dati allarmanti, una nuova ricerca ha rivelato che le persone che includono eccessive quantità di cibo ultra lavorato sono più inclini ai disturbi d’ansia e alla tristezza.

Cibo ultra lavorato

I risultati dello studio sono stati pubblicati sulla rivista scientifica Public Health Nutrition

Ecco come il cibo ultra lavorato incide sull’umore

Nonostante il cibo ultra lavorato sia economicamente più  conveniente, a basso costo, veloce da preparare o pronto da mangiare, queste formulazioni industriali di sostanze alimentari trasformate (oli, grassi, zuccheri, amido, isolati proteici) contengono poco o nessun cibo intero. Essi Smsono il risultato di estesi “processi fisici, biologici e chimici ” che creano prodotti alimentari carenti di cibo originale e naturale.

Cibo ultra lavorato
Il cibo ultra lavorato  in genere include aromi, coloranti, emulsionanti e altri additivi cosmetici. Sebbene ci siano alcune prove sul consumo di cibo ultra lavorato e sulla depressione, i dati sono scarsi su altri sintomi negativi per la salute mentale tra cui ansia e giorni mentalmente malsani.

I ricercatori dello Schmidt College of Medicine della Florida Atlantic University insieme ad una squadra di collaboratori hanno esplorato un campione rappresentativo a livello nazionale della popolazione degli Stati Uniti per determinare se gli individui che consumano elevate quantità di cibo ultra lavorato riportano sintomi di salute mentale significativamente più avversi tra cui depressione, ansia e giorni dove la sofferenza mentale si acuisce.

La squadra di studiosi ha misurato la depressione lieve, il numero di giorni di sofferenza mentale e il numero di giorni di ansia in 10.359 adulti di età pari o superiore a 18 anni, grazie alle informazioni fornite dal National Health and Nutrition Examination Survey degli Stati Uniti.

I risultati dello studio hanno dimostrato che gli individui che hanno consumato il cibo ultra lavorato rispetto a quelli che ne hanno consumato la minor quantità hanno presentato aumenti statisticamente significativi dei sintomi negativi per la salute mentale ,cime depressione lieve e disturbi dell’ansia.

Cibo ultra lavorato

Gli stessi individui hanno anche riscontrato  tassi significativamente più bassi di segnalazione di giornate dove questi disturbi dell’umore si erano presentati. I risultati di questo studio sono generalizzabili a tutti gli Stati Uniti e ad altri paesi occidentali con simili assunzioni di cibo ultra lavorato.

“L’ultra-elaborazione del cibo esaurisce il suo valore nutritivo e aumenta anche il numero di calorie, poiché gli alimenti ultra-trasformati tendono ad essere ricchi di zuccheri aggiunti, grassi saturi e sale, mentre sono poveri di proteine, fibre, vitamine, minerali e sostanze fitochimiche, ” ha affermato Eric Hecht, MD, Ph.D., autore corrispondente e Professore Associato affiliato allo Schmidt College of Medicine della FAU.

 “Più del 70 percento degli alimenti confezionati negli Stati Uniti sono classificati come alimenti ultra-trasformati e rappresentano circa il 60 percento di tutte le calorie consumate dagli americani. Data l’entità dell’esposizione e degli effetti del consumo di alimenti ultra-elaborati, il nostro studio ha risultati clinici significativi e implicazioni per la salute pubblica”.

I ricercatori hanno utilizzato la classificazione degli alimenti NOVA per lo studio, che è un sistema ampiamente utilizzato recentemente adottato dall’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura. NOVA considera la natura, l’estensione e lo scopo della lavorazione degli alimenti al fine di classificare alimenti e bevande in quattro gruppi: alimenti non trasformati o minimamente trasformati, ingredienti culinari trasformati, alimenti trasformati e cibo ultra lavorato.

“I dati di questo studio aggiungono informazioni importanti e rilevanti a un crescente corpo di prove sugli effetti negativi del consumo ultra-elaborato sui sintomi della salute mentale”, ha affermato Charles H. Hennekens, MD, Dr.PH, coautore, il primo Sir Richard Doll Professore di Medicina e consulente accademico senior, FAU Schmidt College of Medicine. “La ricerca epidemiologica analitica è necessaria per testare le numerose ipotesi formulate da questi dati descrittivi”.

Cibo ultra lavorato

Secondo il National Institute of Mental Health, quasi 1 adulto su 5 vive con una malattia mentale. Le malattie mentali, tra cui la depressione e l’ansia, sono le principali cause di morbilità, disabilità e mortalità.

È importante specificare che questo articolo ha puro scopo divulgativo e non intende sostituirsi al prezioso lavoro degli specialisti del settore. Se avverti stati ansiosi o un livello di tristezza parlane col medico di famiglia che ti saprà indicare lo specialista più adatto alla tua condizione.

Nonostante una sana alimentazione sia sempre raccomandabile è importante sottolineare che malattie come la depressione non si trattano esclusivamente correggendo una dieta poco sana e priva dei principali elementi nutritivi ma con la terapia e se necessario un buon supporto farmacologico.

Fai consumo quotidiano di cibo ultra lavorato? Hai notato episodi d’ansia e tristezza? Parlacene nei commenti.

Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
0
in iCrewPlay diamo spazio al tuo pensiero! Commenta!x
()
x
Condividi su facebook
CONDIVIDI