Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
ANK2

Bambini ASD beneficiano dell’addestramento all’attenzione

I bambini ASD che hanno partecipato all'esperimento hanno dimostrato significativi miglioramenti in matematica, lettura, scrittura e attenzione generale sia subito dopo aver seguito la formazione sia durante una valutazione di follow-up di tre mesi

iCrewPlay è alla ricerca di redattori che si occupino della sezione di scienza e tecnologia: vuoi far parte di un gruppo dinamico e stimolante, recensire i prodotti in uscita e condividere le tue conoscenze con gli altri?

3 1 voto
Voto iCrewers

I bambini ASD o con autismo se stimolati all’addestramento all’attenzione possono ottenere grandi benefici. A dichiararlo sono i ricercatori dell’Università di Birmingham nel Regno Unito insieme alle istituzioni di San Paolo, in Brasile, che hanno sviluppato e poi testato un programma informatico progettato per addestrare le abilità di attenzione di base in un gruppo di bambini ASD di età compresa tra gli otto ei 14 anni.

Bambini ASD

La ricerca è stata pubblicata sulla rivista scientifica Autism Research. 

Come reagiscono i bambini ASD all’addestramento dell’attenzione?

Durante la sperimentazione del programma, i bambini che hanno partecipato hanno dimostrato significativi miglioramenti in matematica, lettura, scrittura e attenzione generale sia subito dopo aver seguito la formazione sia durante una valutazione di follow-up di tre mesi.La dott.ssa Carmel Mevorach, a capo della ricerca  presso il Centro per la salute del cervello umano e la Scuola di psicologia dell’Università di Birmingham, ha dichiarato: “Solo di recente abbiamo iniziato a concentrarci sul modo in cui le persone con autismo prestano attenzione oltre a, per esempio, come interagiscono e socializzano. L’attenzione è un processo cognitivo fondamentale e controllarla meglio può avere un impatto su altri comportamenti, oltre che sulla capacità di apprendimento”.

Bambini ASD

Durante studio, il team ha coinvolto 26 partecipanti con disturbo dello spettro autistico (ASD) nell’Unità di riferimento ASD di San Paolo, un’unità di trattamento specializzato per bambini. I bambini hanno preso parte a sessioni di formazione di 45 minuti due volte a settimana per otto settimane.

La metà del gruppo che ha preso parte ha utilizzato un programma per computer chiamato CPAT—Computerized Progressive Attentional Training, creato in un precedente progetto dal team di Birmingham in collaborazione con i ricercatori dell’Università di Tel-Aviv in IsraeleIl programma CPAT include giochi di allenamento mirati a diversi tipi di attenzione e a livelli progressivamente più difficili.

La seconda metà del gruppo era un gruppo di controllo e gli venivano dati i classici giochi per computer da giocare. La sperimentazione è stata portata avanti in modo che nessuno dei bambini, delle loro famiglie o dei ricercatori che li valutavano sapessero in quale gruppo appartenevano e a ciascuno di loro è stato semplicemente detto che avrebbero giocato a giochi che avrebbero potuto aiutarli a scuola.

Subito dopo aver completato la formazione, il gruppo CPAT ha mostrato miglioramenti nel numero di parole isolate che potevano identificare e leggere correttamente in 10 minuti (un aumento da circa 44 a circa 53). Sono stati anche in grado di aumentare il numero di parole che potevano copiare da circa 18 a circa 25. In matematica, il gruppo CPAT ha migliorato i propri punteggi di oltre il 50 percento. Tutti questi miglioramenti sono stati mantenuti quando i bambini sono stati riesaminati tre mesi dopo aver completato il programma.

Al contrario, i partecipanti al gruppo di controllo non hanno mostrato segni di miglioramento in nessuna delle tre aree.

Il programma CPAT è attualmente incluso nel progetto Erasmus+ Teacher Training in Attention in Autism (TTAA) che ha partner in Grecia, Spagna, Israele e Regno Unito. Il team sta anche realizzando progetti pilota locali con le scuole di ciascuno dei paesi per consentire agli insegnanti di inserirlo nel proprio ambiente nel modo che ritengono migliore.

Il Dr. Mevorach ha specificato: “Abbiamo scoperto che dando agli insegnanti la libertà di sperimentare con CPAT stiamo scoprendo molto di più sui suoi potenziali benefici. L’autismo è altamente individuale, quindi sviluppare un intervento che può essere sintonizzato su un particolare individuo o ambiente è davvero la chiave del successo”.

La fase successiva della ricerca consisterà nell’effettuare una sperimentazione clinica più ampia per stabilire il potenziale impatto dell’intervento. La ricerca è stata finanziata nel Regno Unito dall’Economic and Social Research Council, parte di UK Research and Innovation, e dal Programma Erasmus dell’Unione Europea.

Potrebbe interessarti...

Scienze

Vaccino HPV monodose: ecco perché è altamente funzionante

Windows 11

Media Player da oggi avrà un restyling su Windows 11

Apple Podcasts

Apple gioca e vince contro i colossi del gaming

Scienze

Sars cov 2: cosa succede se i bambini si ammalano a lungo di covid?

Makalu 67

Makalu 67 di Mountain: il primo mouse con PixArt PMW3370

Scienze

Trapianto di rene da maiale a uomo: cosa comporta?

Conosci il programma CPAT? Vorresti che l’Italia fosse inclusa nella sperimentazione del progetto? Dicci la tua nei commenti.

Sottoscrivi
Notificami
guest
2 Commenti
più votati
più nuovi più vecchi
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
Svitlana

Sarebbe bello se Italia partecipa a questo progetto

Adriana
Voto iCrewers :
     

Progetto interessante da realizzare anche in italia

Teufel CAGE

22 ottobre, 2021

Tronsmart Studio

14 settembre, 2021

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
0