Robot da compagnia

Arriva il robot da compagnia che gioca con le PS4 e PS5

Sony ha depositato un nuovo brevetto nel campo della robotica che interessa il mondo solitario dei gamer

Basandosi su uno studio che afferma che un gamer diventa più produttivo nel momento in cui viene osservato da qualcuno, Sony ha deciso di brevettare un robot da compagnia per i giocatori solitari che però vorrebbero avere qualche stimolo in più.

Robot da compagnia
Brevetto del robot da compagnia Sony.

I rumors parlano di un robot da compagnia capace di giocare con PS4 e PS5. La sua caratterista principale sarà quella di reagire alle emozioni del compagno di giochi e di stimolarlo a provare nuovi game.

Non solo, il robot da compagnia targato Sony sarebbe capace di provare e manifestare diversi stati d’animo, riuscendo ad empatizzare col suo proprietario. Insomma, Sony non abbandona i suoi progetti stravaganti che interessano la robotica, anzi, dopo la creazione di Aibo, il cagnolino robot, rilancia con in robot come amico, in barba ai rapporti umani fatti di carne e controller.

Robot da compagnia
Aibo, cane robot Sony.

Robot da compagnia: prime rivelazioni sul brevetto

All’interno del brevetto è stato scritto: “L’inventore si focalizza sulla possibilità di utilizzare un robot come spettatore che si unisce al giocatore e che sviluppa un rapporto con un utente. Per esempio, è previsto che l’affinità dell’utente con il robot aumenti e la motivazione che spinge a giocare sia migliorata dal robot che assiste alla sessione a fianco dell’utente rivelandosi soddisfatto o triste insieme al giocatore”.

L’esigenza di stimolare il giocatore a provare nuovi game nasce invece da un’ipotetica idea di lanciare sul mercato una PS6, nonostante le polemiche sul lancio della PS5, previsto per fine anno, non si siano ancora placate o forse proprio in funzione di questo.

Pare infatti che a causa della pandemia da Covid19 il colosso di Tokyo abbia deciso a malincuore di promuovere la PS5 con una produzione limitata dovuta ai costi elevati della produzione e dalla necessità di limitare i contagi facendo lavorare gli impiegati a casa.

Tornando al robot da compagnia, bisogna specificare che, trattandosi di un brevetto, non è detto che il progetto decolli. Continua a seguirci, ti terremo aggiornato.

Sei un gamer solitario? Ti piacerebbe avere un robot come compagno di giochi? Dicci la tua nei commenti.

Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
0
in iCrewPlay diamo spazio al tuo pensiero! Commenta!x
()
x
Condividi su facebook
CONDIVIDI