Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
iphone 12

Apple parla della filosofia dietro lo sviluppo della fotocamera

In arrivo anche il nuovo formato Apple ProRAW

La fotocamera di iPhone 12 Pro Max è una della più avanzate mai viste su uno smartphone e in una recente intervista rilasciata a PetaPixel, Francesca Sweet e Jon McCormack, rispettivamente product manager e ingegnere del reparto fotocamere di Apple, hanno discusso sull’importanza di una filosofia olistica.

Fotocamera di iPhone

Durante lo sviluppo infatti, il chiaro obbiettivo dell’azienda di Cupertino è stato quello di creare una forte armonia tra tutta la componentistica e non solo quello di migliorare il sensore fotografico: è la combinazione tra le capacità del chip bionico A14, l’elaborazione dell’immagine da parte dell’obbiettivo e infine dello sviluppo software che porta agli egregi risultati finali che abbiamo visto dalle prime recensioni dei nuovi iPhone.

La filosofia alla base della nuova fotocamera di iPhone

Foto iPhone 12 pro max

Come fotografi, abbiamo la tendenza di pensare molto a cose come l’ISO, il movimento del soggetto ecc. ed Apple vuole eliminare questa cosa per permettere alle persone di godersi il momento, scattare una bella foto e tornare a fare quello che stavano facendo.” 

Queste sono le parole di McCormack, che rivela l’obbiettivo di eliminare la barriera della tecnologia per garantire un’esperienza fotografica semplice ma soddisfacente, che non ci faccia smettere di godere appieno del momento che stiamo vivendo.

“Replichiamo il più possibile quello che un fotografo farebbe in post produzione. Ci sono due lati nello scattare una foto: l’esposizione e come viene sviluppata successivamente. Utilizziamo parecchia fotografia computazionale durante l’esposizione ma sempre di più in post in modo automatico per te. L’obbiettivo è quello di produrre fotografie il più simili possibile alla realtà, per replicare come sarebbe essere davvero lì.”

Tutto questo è raggiunto grazie all’utilizzo del machine learning per spezzare l’immagine in più parti e dati facilmente interpretabili dal software:
“Lo sfondo, il primo piano, gli occhi, le labbra, la pelle, i vestiti, il cielo. Questi elementi vengono processati indipendentemente come faresti in Lightroom con una serie di aggiustamenti all’esposizione, contrasto e saturazione.”
Infine, è in arrivo Apple ProRAW, un nuovo formato che combina RAW e le classiche fotografie computazionali: nell’immagine qui in basso è illustrata la catena computazionale che porta alla produzione della fotografia, ma che rimane esclusa nel caso di scatto nel nuovo formato, che salverà un negativo digitale in modo da garantire la massima personalizzazione nel caso si voglia post produrre la foto.

Apple ProRAW

Potrebbe interessarti...

Xiaomi

Anche Xiaomi nella lista nera degli USA, ora cosa succede?

Honor

HONOR MagicBook Pro e HONOR Band 6 presto disponibili

Scienze

Gennaio 2021, il buco nell’ozono si è chiuso

Nintendo Switch Pro

Nintendo Switch Pro in arrivo con display OLED secondo un leak

Asus Zenfone 6

Rilasciato l’aggiornamento che porta Android 11 su Zenfone 6

OnePlus Nord

Da oggi puoi provare Android 11 su OnePlus Nord

Hai provato la fotocamera di iPhone 12? L’hai trovata davvero rivoluzionaria? Dicci la tua con un commento!

Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
app gratis

16 gennaio, 2021

GXT 877 Scarr

05 gennaio, 2021

Trust GXT 877 Scarr

Recensione

23 dicembre, 2020

Tronsmart Mega Pro

Recensione

HyperX Quadcast S RGB2

04 dicembre, 2020

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
0