Android 13

Android 13, abbiamo già scovato il primo bug ufficiale e riguarda la ricarica wireless!

Dopotutto è normale!

Android 13 è l’ultima versione del sistema operativo mobile più utilizzato di sempre. Si tratta di una release fresca fresca che i possessori di Pixel possono già installare e godersi nella sua versione ufficiale.

Oggi però siamo qui per raccontarti del primo piccolo bug che affligge i possessori del device con installato Android 13. Se sei curioso rimani con noi e di certo non ne resterai deluso!

Android 13

Android 13, il primo bug è qui!

A quanto pare a Google è sfuggito qualcosa durante le svariati versioni beta di Android 13. Credici o meno ma il bug che sta affliggendo moltissimi possessori di Pixel è senza dubbio studio e facilmente individuabile. Si trattta della ricarica senza fili, potrebbe non funzionare più una volta installata questa prima release.

Se purtroppo hai già riscontrato questo problema, c’è poco da fare. Dovrai aspettare un fix che ci auguriamo sia tempestivo da parte di Google.  I modelli coinvolti sembrerebbero molti, in particolare i Pixel 6 e 6 Pro, fino ad arrivare ad alcuni Pixel 4 e Pixel 4 XL.

Android 13

La cosa più curiosa è che il problema è diverso da device a device. Alcuni utenti per esempio, riescono a iniziare la ricarica per poi ritrovarsi bloccati 10 minuti dopo, mentre per altri utenti il pad di ricarica è inaccessibile. Se incappi in questa problematica oltre che aspettare ti suggeriamo di provare queste piccole soluzioni:

  • Avvia lo smartphone in safe mode, aggancialo sul Pixel Stand e riavvia normalmente il dispositivo
  • disattivare l’app Pixel Stand tramite le impostazioni
  • disabilitare la ricarica adattiva
  • Se possiedi un Pixel Stand prova a rieffettuare il pairing

Se nulla di ciò dovesse funzionare, non ti rimane che aspettare!

 

Tu cosa ne pensi? Faccelo sapere nei commenti!

Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
0
in iCrewPlay diamo spazio al tuo pensiero! Commenta!x
()
x
Condividi su facebook
CONDIVIDI